Covid, Ema dà il via libera a Johnson&Johnson: “possibili legami con eventi rari di trombosi ma benefici superano i rischi”

- Pubblicità -

L’Agenzia europea del farmaco ha dato il via libera al vaccino Johnson & Johnson con motivazioni simili a quelle fornite su AstraZeneca, anch’esso sospeso e poi riammesso. L’Ema ammette possibili legami con rari casi di trombosi ma sostiene che “i benefici superino i rischi”. “Accolgo l’annuncio dell’Ema sulla sicurezza del vaccino di Johnson&Johnson. Questa è una buona notizia per le campagne vaccinali in tutta l’Ue”. Ha commentato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter.

“Il sì dell’Ema a Johnson&Johnson è una notizia positiva perché “accelera” ulteriormente la campagna di vaccinazione anti-Covid in Ue. Il nostro target è che dovremmo essere in grado di vaccinare più del 70% degli adulti entro metà luglio” ha aggiunto il commissario Ue al mercato interno Thierry Breton a SkyTg24, sottolineando che “abbiamo recuperato il ritardo” dell’inizio della campagna.

-Pubblicità-