Cosa regalare a Natale 2020? La psicologa Sabrina Germi per Agorà: I miei 10 suggerimenti letterari

Consigli letterari per il Natale
Consigli letterari per il Natale
- Pubblicità -

Ebbene sì, anche quest’anno il 25 dicembre è ormai alle porte e con lui arrivano  inevitabilmente anche gli effetti collaterali connessi alla festività… i regali! In questo Natale tutto speciale segnato dalla Pandemia perchè non regalare un libro? Il libro assume un signifcato particolare: un segno che resta nel tempo, in un momento storico caratterizzato  da grandi cambiamenti e la perdita di certezze, il libro resta! Regalare un libro è un atto d’amore. Con questo gesto offriamo un universo di emozioni, storie, conoscenze e anche libertà…. Ecco allora che veniamo al dunque: quali libri comprare? Proverò a indicarVi 10 titoli per me validi e che spesso consiglio alle persone che mi chiedono indicazioni:

1 Dan & Chip Heat, Switch. Come cambiare quando cambiare è diffcile, Rizzoli Etas, Milano 2011.
Lo consiglio a tutte quelle persone che si trovano a vivere delle condizioni e faticano a cambiarle. Manager sicuramente, dirigenti per forza, ma anche individui più in generale interessati al tema del cambiamento attraverso strategie pratiche, funzionali e già collaudate.

2. Spencer Johnson, Chi ha spostato il mio formaggio, Sperling & Kupfer, Milano 2000.
Libro adatto a persone di tutte le età, con un linguaggio estremamente semplice ( è una favola) si rivolge a tutti coloro che stanno affrontando un grande cambiamento non voluto, all’interno della loro vita. Racconta dei diversi modi di reagire all’inaspettato, alcuni dei quali possono ovviamente essere più funzionali di altri.

dott.ssa Sabrina Germi
dott.ssa Sabrina Germi

3. Giulio Cesare Giacobbe, Alla ricerca delle coccole perdute, Ponte alle grazie, Milano 2014.
Un libro semplice e ironico, parla delle tre personalità presenti dentro ognuno di noi: quella infantile, adulta e genitoriale, e di come renderle tra loro armoniche per trovare un equilibrio necessario alla vita serena.

4. Dale Carnegie, Come trattare gli altri e farseli amici, Bompiani, Milano 2018.
Come si dice nel libro «un grande uomo mostra la sua grandezza dal modo in cui tratta gli altri», parla di come si può riuscire a migliorare le proprie relazioni (sul lavoro o in famiglia).

5. MJ DeMarco, Autostrada per la ricchezza, Libreria strategica, Bellaria 2016.
Consigliato a tutte le persone interessate al mondo delle startup o dell’imprenditoria, o che cercano ispirazione per un nuovo progetto entusiasmante e “game changing” nel mondo odierno.

6. E. Tolle, Il potere di Adesso. Una guida all’illuminazione spirituale, My Life Edizioni, Coriano 2013.
Questo libro aiuta a focalizzarci nel qui-e-ora, nel momento presente. Al respiro mentre sto
scrivendo. Ai suoni che mi circondano. Ai brividi sulla pelle per l’arietta fresca di questo pomeriggio primaverile. Consiglio questo libro a chi ha bisogno di riprendere contatto con se stesso, con la realtà, con il vivere pienamente il momento presente, appunto, l’Adesso.

7. Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingston, Rizzoli, Milano 2014.
Se cerchi un libro che sia breve e al contempo signifcativo, questo fa al caso tuo. Questo libriccino nasconde, dietro la sua forma di faba/breve racconto, una grande profondità. Racconta l’avventura di Jonathan Livingston, un gabbiano che ha deciso di abbandonare la massa di gabbiani perché si sentiva diverso; per i comuni gabbiani, infatti, il volare era solo un mezzo per procurarsi il cibo, mentre per lui è fonte di gioia, di libertà! Questo libro ci pone di fronte a una domanda: che direzione voglio dare alla mia vita? Voglio accontentarmi di vivere solo per mangiare, oppure scelgo di volare, che è ciò che, seppur è più impegnativo, mi fa essere felice?

8. G. Nardone, Psicosoluzioni. Come risolvere rapidamente i più complicati problemi della vita, Rizzoli, Milano 2000.
Disturbi complessi e di lunga durata come manie, paranoie, disordini alimentari, fobie, ossessioni spesso diffcili da debellare, possono rendere la vita insopportabile, ma non per questo possono richiedere terapie altrettanto sofferte e prolungate. Un viaggio istruttivo e sorprendente alla scoperta dell’arte di risolvere casi clinici complicati mediante soluzioni solo apparentemente semplici.

Per i bambini e i ragazzi, ho scelto ho scelto invece, questi testi:
9. Anna Llenas, Il buco, Gribaudo, Milano 2016.
Giulia sente un buco nella pancia che non le piace per niente. Allora prova in tutti i modi a riempire quel vuoto, per farlo scomparire. Ce la farà? La vita è piena di incontri. E anche di perdite. Alcune insignifcanti… Ma alcune molto importanti, come la perdita della salute o di qualcuno che si ama. Questa storia ci parla della nostra capacità di resistere e di superare le avversità, di trovare il senso della vita. E’ un libro semplice e per questo capace di arrivare dritto al cuore, o alla pancia. Adatto ai 3 anni per le sue semplici frasi, i colori e le immagini, e adattissimo anche per gli adulti, come strumento educativo e mezzo di dialogo quando  cercare di dare un nome a certe emozioni sembra complicatissimo, e per accompagnare i bambini in una consapevolezza in quei bui momenti in cui trovare le parole per spiegare un vuoto (un lutto) può diventare diffcile.

10. Charles Dickens, Un canto di Natale, Marsilio, Venezia 2001.
Infne, in prossimità del Natale, un libro indimenticabile e imperdibile per i ragazzi più grandi dai nove anni. E’ la vigilia di Natale e a Londra tutti si preparano a festeggiare, tutti tranne il ricco e avaro Scrooge, ma qualcosa però sta per cambiare: tre spiriti gli fanno visita,  costringendolo a rifettere sul suo comportamento e a diventare una persona nuova, capace di apprezzare le piccole grandi gioie della vita.

Concludo con le parole di J. D. Salinger ne Il giovane Holden: «Quelli che mi lasciano proprio senza fato sono i libri che quando li hai fniti di leggere vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti piace». Buoni acquisti e buona lettura a tutti!

dott.ssa Sabrina Germi (Psicologa, Pedagogista Clinico, Mediatore Familiare e
Giudice Onorario)


Qui troverai tutti i contributi a Agorà, la Filosofia in Piazza

a cura di Michele Lucivero

Qui la pagina Facebook Agorà. Filosofia in piazza e Oikonomia. Dall’etica alla città

-Pubblicità-