Covid, migranti positivi a Treviso. Il Conte sindaco leghista vuole i danni dal Conte premier

- Pubblicità -

Il nuovo focolaio di Coronavirus in Veneto scatena la polemica politica tra la Lega e il governo giallorosso. Il sindaco di Treviso e presidente ANCI Veneto Mario Conte (Lega) è furioso e vuole chiedere i danni al governo.

“129 migranti, ospiti della Caserma Serena, sono risultati positivi al tampone – scrive Conte su Facebook -. Le persone contagiate sono state isolate all’interno della struttura così come operatori e altri richiedenti asilo negativi che osserveranno la quarantena e verranno nuovamente testati fra una settimana”.

“Un focolaio, quello all’interno della struttura, che genera un DANNO INCALCOLABILE al nostro territorio. Ci stavamo riprendendo, il turismo stava nuovamente vedendo la luce e con questa batosta ci ritroviamo a terra, dopo che il Governo non ha MAI ascoltato la nostra richiesta di chiudere la Caserma – prosegue ancora il primo cittadino di Treviso -. A dirla tutta, stiamo ancora aspettando che il Ministro Lamorgese venga a vedere con i suoi occhi la situazione. Lo Stato dovrà rendere la conto. Sono arrabbiato perché ora ci troviamo a fronteggiare una nuova emergenza. E la colpa non è dei cittadini”.

-Pubblicità-
Tommaso De Beni
Giornalista pubblicista dal 2020 nato nel Basso Vicentino nel 1987, laureato in Teoria e critica letteraria. Ex presidente dell'associazione culturale e redattore della rivista "ConAltriMezzi". Ho pubblicato racconti nelle raccolte "Write not die" ed "Escape" e poesie in siti vari e "Pagine". Ospite della trasmissione televisiva "MattinaInFamiglia" nel 2013. Ex collaboratore di PopcornTv, Notizie.it, BlastingNews e Vvox