Coronavirus, assembramenti e mascherine, Rucco: “corretto il comportamento da parte degli studenti”

- Pubblicità -

Durante i prime tre giorni di questa settimana le pattuglie sul territorio della polizia locale hanno proceduto al controllo e monitoraggio degli studenti degli istituti superiori della città per verificare eventuali situazioni di assembramento e il corretto utilizzo delle mascherine, ai sensi del nuovo Dpcm.

Dai controlli effettuati si è accertato che, a parte alcuni rari casi, tutti gli studenti utilizzano e indossano correttamente la mascherina, sia nei tratti di strada che portano agli istituti scolastici, sia all’ingresso degli stessi. I pochi casi di mancato utilizzo sono riconducibili ai brevi momenti di pausa che alcuni studenti utilizzano per fumare. Solo una decina di ragazzi sono stati invitati a indossare correttamente la mascherina.

“Il fatto che non sia stata emessa nemmeno una sanzione – dichiara il sindaco Francesco Rucco – dimostra quanto i nostri ragazzi siano coscienziosi, un atteggiamento determinante contro la diffusione del virus Covid-19. Per questo li esorto a continuare con questo comportamento attento e collaborativo dimostrato finora”.

I controlli, che stanno proseguendo anche in questi giorni, sono stati effettuati dalle 7.15 alle 8.15 nei seguenti istituti: Lioy, Pigafetta, Montagna, Canova, Boscardin, Da Schio, Lampertico, Rossi, Fogazzaro, San Gaetano.

In relazione agli assembramenti, gli stessi possono essere ricondotti o alla conformazione di alcune strade di accesso agli istituti o allo screening che viene eseguito al momento di accedere all’interno degli istituti.

In particolare viene segnalato che molti studenti, creano piccoli gruppi separati al fine di evitare assembramenti più numerosi. L’unica situazione critica è stata accertata all’uscita degli studenti di alcuni istituti che, per orario scolastico, concludono le lezioni tutti contemporaneamente.

 

-Pubblicità-