Cercando il lavoro, rinnovata la convenzione tra Comuni e partner professionali. Vicesindaco Tosetto: “4700 i disoccupati aiutati”

- Pubblicità -

È stato firmato questa mattina – informa una nota comunale del 14 dicembre – il rinnovo per altri 5 anni della convenzione del progetto ?Cercando il lavoro?, nato nel 2012 per volontà dell?amministrazione comunale e subito esteso alle 14 municipalità contermini a Vicenza, l’ordine provinciale dei Consulenti del lavoro, il Centro Produttività Veneto (successivamente diventato fondazione CPV) ed i più importanti enti di ricerca e selezione del personale della città.
?L’obiettivo era ed è ?fare rete? – afferma il vicesindaco Matteo Tosetto che ha sottoscritto la convenzione a nome della città di Vicenza che è capofila – indirizzando idee ed energie verso alcuni obiettivi comuni: informare, orientare e formare le persone disoccupate, inoccupate o in mobilità nella ricerca attiva di lavoro. Spesso, ciò che manca, è proprio l?incrocio tra domanda e offerta, ossia avere le professionalità giuste per ciò che chiede il mercato. Ed è su questo che dobbiamo lavorare, unendo competenze e ruoli?.
Dal 2012 il progetto, che rimane del tutto gratuito, ha fatto parecchia strada, diventando un riferimento per oltre 4700 persone disoccupate iscritte che hanno usufruito di circa 300 corsi formativi, oltre 1200 consulenze personalizzate a più livelli, workshop informativi, corsi di start-up e qualche centinaio di tirocini di inserimento aziendale (grazie a fondi privati e pubblici) che sono andati incontro alle esigenze di occupazione delle aziende coinvolte.
?E? un servizio ormai divenuto essenziale ? sottolinea l?assessore alle attività produttive e al lavoro Silvio Giovine ? perché risponde al primo bisogno del cittadino in difficoltà: essere ascoltato, ricevere informazioni e suggerimenti ed essere accompagnato nella sua ricerca di lavoro. Mi ha fatto particolarmente piacere che la delibera del rinnovo della convenzione abbia avuto parere unanime in commissione e sia stata approvata all?unanimità anche in consiglio?.
Negli anni la composizione del partenariato è cresciuta sia nei Comuni, attualmente 22 (Altavilla Vicentina, Arcugnano, Barbarano Mossano, Bolzano Vicentino, Brendola, Bressanvido, Camisano Vicentino, Caldogno, Costabissara, Creazzo, Dueville, Grumolo delle Abbadesse, Isola Vicentina, Longare, Monteviale, Monticello Conte Otto, Quinto Vicentino, Sovizzo, Torri di Q.lo, Val Liona, Vicenza, Zovencedo) e con altri in procinto di entrare a inizio 2019, sia come partner professionali (Ordine provinciale dei Consulenti del lavoro, Studio Bicego, Penta Formazione, Studio Core Consulting, Studio STV Ricerca e Selezione, Studio Centro Personale e Traduzioni, Studio Centro Veneto, Eurocultura, CDN, Fondazione Centro Produttività Veneto, Federmanager, A.L.D.A., Enaip Veneto, CNA Vicenza, EPC, Equasof, To Mind, Cre-Ta, Wagongroup, Fondazione CPV, LaborTre, Fondazione Consulenti per il lavoro, Enasc).
Nei primi 5 anni di vita Cercando il lavoro ha partecipato a diversi progetti regionali, europei, a 4 edizioni del patto sociale ed è stato premiato nel 2016 ad Atene come European best practice supporting young self-employment
?Confermo – continua l?assessore Silvio Giovine –  che l?intenzione di questa amministrazione è certamente quella di garantire l?impegno per affrontare le nuove sfide ed offrire servizi di qualità che sono sempre più richiesti. Cercando il lavoro era ed è un caso unico in Italia e questa esperienza pregressa ci pone nella condizione di accogliere la sperimentazione del recente accordo tra Regione, Anci Veneto e Veneto Lavoro, che prevede la diffusione nel territorio di sportelli lavoro. In questo posso dire con orgoglio che Vicenza è decisamente avanti?.
?Cercando il lavoro – commenta infine Franco Bastianello, presidente dell?Ordine dei consulenti del lavoro di Vicenza – è la dimostrazione che nei tempi di crisi nascono buone idee e se si è in grado di fare sistema, com?è stato questo in questo caso, le stesse poi camminano sulle proprie gambe. Ci siamo affiancati per primi al Comune di Vicenza, mettendo a disposizione per un paio d?anni, una volta alla settimana e poi su richiesta, due consulenti del lavoro che hanno aiutato centinaia di persone ad affrontare nel modo migliore possibile un momento delicato della loro vita professionale?.
All?orizzonte ci sono molte idee da condividere con il territorio, altri progetti a cui partecipare e nei quali essere partner attivi e la crescente stima di cui gode il partenariato è un primo indice di bontà del lavoro. 
?Nel 2019 ? conclude l?assessore ? lavoreremo anche in prospettiva di arrivare a 30 Comuni aderenti, perché è fondamentale fare rete territoriale tra pubbliche amministrazioni?.
Le attività di cercando il lavoro sono visibili sul sito www.cercandoillavoro.it e sulle pagine dedicate di LinkedIn, Facebook e Instagram.

-Pubblicità-