Centro commerciale a Cassola, Guidolin (M5S): “Regione Veneto non cambia rotta, stop cementificazione”

Senatrice Barbara Guidolin (M5S)
Senatrice Barbara Guidolin (M5S)
- Pubblicità -

La senatrice vicentina Barbara Guidolin del Movimento 5 Stelle, contraria all’edificazione del nuovo centro commerciale che sorgerà ad ovest dell’iper Tosano, in via S. Francesco Stangherlin a Cassola, in un comunicato critica l’autorizzazione data dalla Regione Veneto.

“La Regione Veneto ha autorizzato l’edificazione di un nuovo centro commerciale a Cassala (VI), una struttura di 3700 metri quadrati, in un’area già fortemente urbanizzata. Nessun segnale di inversione di tendenza per questa Regione che, secondo il rapporto di Ispra e del Snpa, detiene la maglia nera tra le regioni d’Italia per consumo di suolo. La cementificazione senza sosta va stoppata, in coerenza con l’obiettivo comunitario europeo di azzerarla entro il 2050”. E’ questa la richiesta della Senatrice Barbara Guidolin rivolta alla Regione Veneto. “L’indirizzo politico dev’essere orientato alla valorizzazione dei borghi, a mantenere la vivacità del commercio cittadino e, ovviamente, a preservare il verde urbano. Come recentemente ricordato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, nelle dichiarazioni programmatiche al Senato, citando le parole Papa Francesco, “le tragedie naturali sono la risposta della terra al nostro maltrattamento”. Serve un vero cambio di passo, è dovere di tutta la politica, Regione Veneto inclusa, comprendere che la terra è più importante del cemento, traducendo in leggi le necessità dei territori, che non sono certo quelle di avere l’ennesimo centro commerciale”- conclude la Senatrice Barbara Guidolin.

-Pubblicità-