Cattolica, tribunale respinge istanza soci sull’aumento di capitale: prosegue l’operazione Generali

Cattolica assicurazioni
Cattolica assicurazioni
- Pubblicità -

Il giudice del Tribunale delle Imprese di Venezia, Lina Tosi, ha depositato il 24 agosto il proprio provvedimento con il quale è stata respinta la richiesta di 34 soci di Cattolica Assicurazioni relativa alla sospensione della delibera dell’assemblea straordinaria dei soci del 27 giugno scorso, con la quale si dava delega al consiglio di amministrazione per l’aumento del capitale sociale fino a 500 milioni di euro.

Lo si legge in una nota della compagnia, riportata da Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, che
precisa come il board lo scorso 4 agosto abbia deliberato l’esercizio della delega in parte, vale a dire per 300 milioni di euro, a favore di Generali e in parte per i restanti 200 milioni di euro a favore degli azionisti tutti. “L’operazione con Generali – assicura la società – prosegue quindi come previsto dagli accordi a suo tempo stipulati e comunicati’.

Il provvedimento odierno del Tribunale delle Imprese di Venezia, infine, rinvia alla fase del merito per la liquidazione delle spese a carico dei soci richiedenti.

-Pubblicità-