Bonifica area ex Zambon di via dei Cappuccini a Vicenza, i PD Giovanni Rolando e Alessandra Marobin interrogano Rucco sui motivi dei ritardi

Lavori nella ex area Zambon, Valbruna e Beltrame a Vicenza
Lavori nella ex area Zambon, Valbruna e Beltrame a Vicenza
- Pubblicità -
Giovanni Rolando (PD)
Giovanni Rolando (PD)

Da tre anni sono in corso i lavori di bonifica dell’ex area Zambon che si sarebbero dovuti concludere a metà luglio 202 ma, sottolineano i consiglieri comunale del Pd di Vicenza Giovanni Rolando e Alessandra Marobin, “il cronoprogramma fissato e firmato dall’Ati, Associazione Temporanea d’Imprese, con Comune e Provincia di Vicenza, Regione del Veneto, AIM, Arpav, Viacqua, prevedeva il 15 luglio di quest’anno la fine dei lavori per le operazioni di demolizione fabbricati, scavo, rimozione amianto, trattamento estrazione vapori  e ossidazione chimica in loco e trattamento termico con  le sistemazioni finali delle opere completate, e pulizia dell’area

Alessandra Marobin (PD)
Alessandra Marobin (PD)

Questo, dicono di due consiglieri di opposizione, avrebbe liberato l’area per “realizzare il parco pubblico previsto per un’estensione di 16.000 metri quadrati di superficie e un parcheggio pubblico per 3.000 metri quadrati“.

Per sapere delle motivazione dei ritardi e chiedere al sindaco quando si porrà la parola fine ai lavori con le dichiarazioni di agibiità degli Enti pubblici per la sicurezza ambientale i consiglieri del PD Giovanni Rolando e Alessandra Marobin hanno, quindi, presentato l’interrogazione che qui di seguito è allegata.

Area ex Zambon di Via dei Cappuccini VICENZA

Lavori di bonifica dei terreni e acque sotterranee: quali i motivi del ritardo nei lavori? A quando l’ultimazione?

I sottoscritti Consiglieri comunali

Premesso che

l’area ex Zambon di Via dei Cappuccini in Vicenza è sottoposta da tempo alla procedura di bonifica prevista dalla normativa a seguito della rilevata presenza nei terreni e nelle acque sotterranee di contaminanti in concentrazioni superiori ai limiti di legge;

nell’ambito del procedimento di bonifica si tratta di rimuovere i rifiuti presenti, demolire alcuni degli edifici presenti, smaltire i manufatti contenenti amianto; Richiamato che la data d’inizio dei lavori di bonifica dei terreni e delle acque sotterranee dell’ex area industriale succitata, per un importo di 10,5 milioni di euro, è del 3 luglio 2017, con ultimazione aggiornata dei lavori per il 3 luglio 2020;

INTERROGANO

il Sindaco e/o l’Assessore preposto per sapere:

– qual è lo stato avanzamento lavori per l’area succitata, ovvero la percentuale dei lavori eseguiti, trascorsi tre anni dalla data di inizio lavori;

– quando avranno termine i lavori e la riconsegna dell’area con i lavori eseguiti a perfetta regola d’arte e le attestazioni delle definitive valutazioni di merito da parte di ULSS 8 “Berica”, ARPAV, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Viacqua, AIM Servizio a rete, ciascuno per gli aspetti di competenza e responsabilità pubbliche.

Consiglieri  G. Rolando e  A. Marobin

-Pubblicità-