Banca del Veneto Centrale, presidente Gaetano Marangoni e direttore generale Mariano Bonatto: consegnati 163 premi allo studio

Intervento del Direttore Generale Mariano Bonatto (Banca del Veneto Centrale)
Intervento del Direttore Generale Mariano Bonatto (Banca del Veneto Centrale)
- Pubblicità -

Banca del Veneto centrale investe nel futuro dei giovani e assegna 163 Premi allo Studio agli studenti meritevoli. L’evento di consegna dei riconoscimenti si è svolto, in modalità online, lo scorso giovedì 20 maggio. Il Consiglio di amministrazione della banca – nata della fusione tra la vicentina Centroveneto Bassano Banca e la polesana RovigoBanca, coerentemente con le finalità generali di promozione sociale e culturale dell’istituto, ha inteso premiare i giovani soci e i figli dei soci che nel corso dell’anno scolastico 2019/20 si sono particolarmente distinti per i risultati conseguiti in ambito scolastico.

Presidente Gaetano Marangoni (Banca del Veneto Centrale)
Presidente Gaetano Marangoni (Banca del Veneto Centrale)

Ai premiati saranno devoluti, nel quadro delle incentivazioni a carattere extra-bancario, contributi economici individuali da 250 a 700 euro, per un totale di circa 65mila euro. Al fine di incentivare la previdenza complementare tra i giovani, una parte del riconoscimento sarà erogata sotto forma di versamento iniziale su una posizione previdenziale intestata ai premiati sul fondo pensione aperto “Pensplan Plurifonds”.

Purtroppo, a causa delle norme anti-contagio, non si è potuta tenere la tradizionale cerimonia di premiazione che, come per una vera e propria occasione di festa, ogni anno vedeva la partecipazione di tante famiglie. Tuttavia, non volendo rinunciare del tutto a questo evento di così particolare valenza e significato, la Banca di Credito Cooperativo ha deciso di optare per una celebrazione andata in scena in modalità online.

Tutti i giovani vincitori del bando, ragazzi meritevoli che hanno conseguito il diploma di scuola media superiore, di laurea e di laurea magistrale, superando la votazione minima richiesta, sono stati invitati a collegarsi al webinar con i loro familiari.

Nel corso dell’evento, oltre ai saluti del presidente Gaetano Marangoni e del direttore generale Mariano Bonatto, è stato possibile seguire l’intervento del prof. Diego Crivellari, presidente del C.U.R. – Consorzio Universitario Rovigo, che ha offerto alcune chiavi di lettura per prepararsi a un futuro non del tutto prevedibile, curando la propria reputazione personale e professionale, esprimendo il meglio di ciò che è in nostro potere in un contesto in continua e veloce trasformazione.

A seguire, è giunto il contributo di una giovane testimonial d’eccezione: Laura Strati. La campionessa, in forza all’Atletica Vicentina, scelta, oltre che per il suo talento innato, per spiegare come passione e impegno siano ingredienti essenziali per il conseguimento dei propri obiettivi. A carico dell’atleta risultano, infatti, ben cinque titoli nazionali giovanili, tre titoli assoluti autdoor, 3 titoli assoluti indoor, dodici volte maglia azzurra della Nazionale, senza contare che la Strati attualmente risulta essere tra le candidate per le prossime Olimpiadi di Tokyo.

L’elenco dei vincitori, che risiedono nei vari territori di competenza della Banca, è stato pubblicato sul sito internet della banca all’indirizzo www.bancavenetocentrale.it.

-Pubblicità-