Arpav, Brusco (M5S): “risolvere subito vicenda stipendi dei dipendenti”

- Pubblicità -

“Con record negativi di cementificazione, qualità dell’aria e inquinamento di falde, il Veneto non si può permettere che l’Azienda regionale per l’ambiente sia rallentata nelle sue funzioni da vertenze che riguardino i dipendenti”.

Lo afferma in una nota il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Manuel Brusco che spiega: “Si tratta di lavoratori impegnati su tematiche quotidiane con riflessi su sanità, agricoltura, industria. Il valore del loro lavoro deve essere riconosciuto in modo trasparente, con il rispetto degli accordi contrattuali. Principi che valgono sempre, tanto più quando il datore di lavoro è la pubblica amministrazione e ancora a maggior ragione quando in ballo c’è un settore delicatissimo come quello della tutela e gestione dell’ambiente. Il fondo di 15 milioni che, secondo accordi contrattuali, dal 2000 attende di essere redistribuito tra gli stipendi di 650 dipendenti di Arpav, deve essere sbloccato al più presto”.

“Le indennità sono state verste ai dirigenti, ma non ai lavoratori: una discriminazione inaccettabile – conclude Brusco – che deve trovare soluzione, possibilmente senza delegare tutto a una giustizia civile che, come purtroppo sappiamo, si esprime con tempi lunghi e incerti”.

L’articolo Arpav, Brusco (M5S): “risolvere subito vicenda stipendi dei dipendenti” proviene da Parlaveneto.

-Pubblicità-