Anniversario morte Dante, film-documentario su Divina Commedia girato in Veneto

Dantedì, 25 marzo 2021
Dantedì, 25 marzo 2021
- Pubblicità -

“Il Veneto sarà al centro di un grande progetto cinematografico e televisivo, in occasione del 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. La nostra Regione farà da teatro a un film-documentario che racconterà la Divina Commedia: un progetto che sarà diffuso nei cinema e in tv da Sky Arte, che ringrazio per la sensibilità, e realizzato da Indigo Film”. Ad annunciarlo in una nota Elisa Cavinato, Consigliere regionale del Veneto del Gruppo Zaia Presidente e componente della Commissione Cultura.

“La regia è affidata a un regista padovano, il giovane Sebastiano Facco, cosa che ci fa particolarmente piacere” sottolinea Cavinato che spiega: “Nell’opera viene narrato l’esilio di Dante, che viene allontanato forzatamente da Firenze e dà il via a una serie di numerosi spostamenti. Un dramma umano, per il poeta, che tuttavia rappresentano anche l’occasione per vedere luoghi, opere d’arte, ascoltare lingue e dialetti, aneddoti storici, incontrare personaggi, osservare volti. Elementi che stimoleranno la sua immaginazione che, come sappiamo, troverà sfogo nella Commedia. Nel corso delle riprese del film verrà valorizzato e narrato proprio questo peregrinare dantesco, ambientando il set in tanti scorci della nostra regione, fra cui le isole di Venezia, la Certosa di Vigodarzere, la Cappella degli Scrovegni a Padova. Esempi eccellenti di un territorio che ha una naturale vocazione alla cultura e anche al cinema, settore che può avere grandi possibilità di sviluppo in Veneto, attirando sempre maggiori produzioni nazionali ed internazionali. E questo anche grazie alla Veneto Film Commission, recentemente riformata e rilanciata con nuove professionalità e dotazioni finanziarie dalla Giunta regionale, che sta attivamente supportando anche quest’ultima produzione cinematografica. Non resta che augurare un buon lavoro a tutti gli artisti e a tutte le maestranze che nei prossimi giorni lavoreranno al progetto”.

-Pubblicità-