Altri 2 milioni di € a programma Sprar per immigrati a Vicenza, Movimento Nazionale Presidio Vicenza contro il “suo” Rucco: “incoerente, si dimetta!”

Matteo Salvini con Francesco Rucco
Matteo Salvini con Francesco Rucco
- Pubblicità -
Programmi elettorali rimasti solo sulla carta, promesse ai cittadini divenute carta straccia, queste sono le premesse per le quali la “destra radicale”, nella nota che pubblichiamo, chiede a Rucco di rassegnare le dimissioni immediatamente.
Migranti dalla Libia
Migranti dalla Libia

“Abbiamo appreso solo dagli organi di stampa del bando di 2 milioni di euro con cui il comune intende proseguire il programma Sprar, oggi denominato Siproimi” dichiara il portavoce cittadino di Movimento Nazionale e Presidio Vicenza. “l’ennesimo schiaffo di Rucco e della sua maggioranza, ai tanti vicentini che avevano creduto nel cambiamento, in un centro destra in grado di andare oltre alle solite chiacchiere e promesse elettorali”. Attacca ancora il portavoce: “ma i leader nazionali Salvini e Meloni, che ne pensano di una maggioranza a trazione Lega e Fratelli d’Italia che aderisce di fatto ad un sistema di accoglienza che nelle loro tante dichiarazioni dicono di voler combattere?”.

Presidio Vicenza Movimento Nazionale manifesta
Presidio Vicenza Movimento Nazionale manifesta

“Presidio Vicenza, in questa fase altamente delicata di epidemia sanitaria, ma soprattutto di epidemia economica, con migliaia di vicentini alle prese con considerevoli difficoltà per arrivare alla fine del mese, considera offensivo e lesivo della dignità di ogni singolo cittadino, questo comportamento della Giunta Rucco e si schiera a fianco di Zocca affinché il bando venga immediatamente bloccato. Altrimenti ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità di fronte ai vicentini e alla città. Una cosa è certa, noi non resteremo ad assistere inermi a questo tradimento e all’ennesimo business dell’accoglienza sulle spalle dei nostri cittadini”

Movimento Nazionale
Presidio Vicenza
-Pubblicità-