AGSM AIM, il presidente e il consigliere delegato in visita in Comune a Vicenza: “punto di riferimento per Nordest e Italia”

- Pubblicità -

Il presidente di Agsm Aim Stefano Casali e il consigliere delegato Stefano Quaglino hanno incontrato oggi, a Palazzo Trissino, una rappresentanza del Consiglio comunale di Vicenza compreso il sindaco Francesco Rucco.

“Un nuovo grande progetto industriale che dovrà accompagnare la ripresa e la crescita della città di Verona e della città di Vicenza – ha commentato il primo cittadino -. Il mio augurio è che si possa far crescere la qualità dei servizi al cittadino contenendo i costi di gestione attraverso una oculata politica di investimenti. Un grande ringraziamento va a tutte le persone che negli ultimi due anni hanno lavorato per raggiungere questa fusione”.

Durante l’incontro è stato ribadito il grande impegno che il management sta riservando al nuovo progetto industriale di fusione tra AGSM e AIM, prendendo il meglio delle due realtà e mettendolo a sistema per alzare lo standard dei servizi.

“Siamo orgogliosi di questa nuova azienda – ha dichiarato durante la presentazione il presidente del gruppo AGSM AIM Spa Stefano Casali – che ci auguriamo diventi un polo aggregante e un punto di riferimento nel settore delle multiutiliy, non solo nel Nordest, ma nell’intero territorio nazionale. Verona e Vicenza insieme; c’è una nuova grande multiutility che cercheremo di far crescere ancora”.

“Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo – continua il consigliere delegato Stefano Quaglino -. Dobbiamo costruire un progetto capace di conservare la storia dell’azienda di Vicenza e dell’azienda di Verona, valorizzando le forze e le competenze di ogni membro della struttura. L’azienda è unica, le storie di Vicenza e Verona servono per creare un futuro migliore per questa nuova grande multiutility”.

Casali e Quaglino hanno condiviso la volontà di un’immediata operatività del Gruppo AGSM AIM e hanno ribadito di voler procedere, in un secondo momento, con un piano di sviluppo più ambizioso.

Il sindaco Rucco ha, infine, ricordato che nei prossimi mesi si procederà all’integrazione delle sei business unit: Distribuzione di energia e gas; Igiene ambientale, trattamento e smaltimento dei rifiuti; Vendita di energia e gas; Generazione di energia elettrica; Teleriscaldamento e cogenerazione; Business innovativi e Smart city.

 

-Pubblicità-