20 novembre, Giornata Mondiale dei Diritti dei bambini e degli adolescenti

- Pubblicità -

Per ricordare la Giornata mondiale dei diritti dei bambini e degli adolescenti, che si celebra il 20 novembre, all’asilo nido Piarda si è tenuta un’iniziativa che ha coinvolto bambini, genitori, nonni, educatrici e operatrici.
Il 18 novembre, dalle ore 15.30 alle 15.45, al momento dell’uscita dei bambini dalla sede scolastica tutti i partecipanti si sono disposti uno di seguito all’altro, ma distanziati secondo la normativa anticontagio, reggendo un lunghissimo filo.
Un gesto simbolico, capace di coinvolgere tutti in una modalità possibile anche in questo momento storico in cui è stato rivoluzionato il modo di vivere le relazioni ed è necessario rimanere distanziati e imparare a “mettersi in fila”, comunicando solo con gli occhi.
La scuola ha voluto così dare un segno di unione e di speranza, dimostrando che comunque la comunicazione non si è interrotta, anzi con l’impegno di tutti può essere rinforzata.
La fila che si è formata è partita dall’entrata principale della scuola e si è poi dipanata sul marciapiede all’esterno dell’asilo nido, collegandosi all’interno con i bambini, sempre rispettando le norme sul distanziamento.
Non essendo possibile tenersi per mano, il filo ha tenuto collegati tutti quanti. Il suo prolungamento immaginario è andato anche oltre, percorrendo le strade della città e del mondo, per ricordare che il bambino rappresenta il futuro ed è una creatura da proteggere e rispettare.

 

 

-Pubblicità-