Utente: Redazione VicenzaPiù (admin)

Nome utente admin
Nome e cognome Redazione VicenzaPiù
Sito
Tipo utente admin

Ultimi articoli di Redazione VicenzaPiù (admin)

Giorno della Memoria, a Vicenza mostra documentaria sulla persecuzione degli ebrei

ieri alle 21:35 | Categoria: Associazioni

Pfas, Acque del Chiampo: l'allarme scatena le truffe

ieri alle 17:16 | Categoria: Ambiente, Economia&Aziende

Unesco, Raffaele Colombara: gli esperti hanno evidenziato problemi che avevo segnalato

ieri alle 17:06 | Categoria: Politica

Unesco, Cristiani per la pace: chiediamo la pubblicazione della HIA sul sito del comune di Vicenza

ieri alle 16:38 | Categoria: Associazioni

Pedemontana Veneta, Laura Puppato: "i residenti non avranno alcun vantaggio, saltano le esenzioni. Lo avevo previsto"

Giovedi 19 Gennaio alle 18:21 | Categoria: Politica

Barack Obama rifiuta la grazia a Leonard Peltier, PCI FGCI Veneto: un "cattivo" presidente condanna di nuovo un innocente a morire in carcere perchè... indiano d'America

Giovedi 19 Gennaio alle 13:30 | Categoria: Fatti

Musei civici, aumentano le visite. Jacopo Bulgarini d'Elci: crescita del sistema “permanente”

Mercoledi 18 Gennaio alle 17:34 | Categoria: Fatti

Diesel strizza l'occhio al diavolo ancora una volta, nasce Ducati Diavel Diesel

Mercoledi 18 Gennaio alle 12:48 | Categoria: Fatti, Moda

Vicenza, "Noi che credevamo nella BPVi" organizza incontro al Centro Sport Palladio

Martedi 17 Gennaio alle 18:45 | Categoria: Banche, Economia&Aziende

Licenziamenti Usb, Maria Teresa Turetta di Cub: "anche a Vicenza"

Martedi 17 Gennaio alle 18:26 | Categoria: Lavoro
Ultimi commenti di Redazione VicenzaPiù (admin)

Inviato Mercoledi 18 Gennaio alle 22:01

Caro Franco, l'intervista a Silvana De Mari, che in quanto tale non è la verità assoluta in tutta al comunità scientifica ma che neanche vogliamo tarscurare, parla dei possibili danni fisici di rapporti anali. Il tema dei diritti civili e dell'intervista al presidente uscente di Arcigay Vicenza è un'altra cosa, ma stia tranquillo, ecco per i nostri lettori il link all'articolo de Il Fatto Quotidiano che riporta anche l'audio di tutta l'intervista che sottopiniamo all'ascolto e alle valutazioni dei lettori: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/16/sesso-anale-il-parere-medico-di-silvana-de-mari-si-pratica-nelle-iniziazioni-sataniche-omosessualita-non-esiste/3319301/
Inviato Martedi 17 Gennaio alle 15:47

Il vicesindaco non è iscritto al Pd
Inviato Mercoledi 11 Gennaio alle 21:33

NON C'E' ALCUNA CENSURA: pachiara non può offednere miei collaboratori ma può commentare su Facebook sulla nostra pagina dove ci sono tutti gli articoli. Qui non possiamo seguire le sue opinioni, lì le seguono in migliaia
Inviato Martedi 10 Gennaio alle 19:55

Sono contro le sigle, contro le censure e infatti ho inviato pachiara a commentare liberamente i nostri articoli in una platea ancora più vasta, quella della nostra pagina Facebook, così in tanti, più di quelli che sono una minoranza e che commentano direttamente sul sito, potranno darle ragione o torto, togliendo a noi l'incombenza di dover rispondere anche quando siamo impegnati a informare decine di migliaia di lettori e non una sola che addirittura, non solo contesta la nostra indipendenza, ma dà dell'incapace a un iptetico collaboratore (questo mi offende più) solo perchè in una risposta non ho avuto il tempo di loggarmi con i miei dati ma con quelli generici della redazione, come faccio anche adesso, e ci siamo dovuti beccare insulti contro il "ragazzino" che avrebbe osato risponderle e che, invece, ero io. Questa è faziosità ed arroganza e non critica dura e pura. Questo per noi è intollerabile, varie volte ho invitato pachiara a argomenatre con i fatti e non con i suoi dogmi ma non ha ascoltato anzi penso che non abbia letto come molti articoli che commentava senza leggerli, visto ceh non voglio pensare che non li capisse... Ma proprio perchè non censuriamo ma vogiamo maggiore attenzione alle sue idee l'abbiamo invitata sulla pagina Facebook VicenzaPiù Quotidiano web in cui potrà fare e dire tutto quello che vuole: Anche qui lo poteva fare ma ha abusato della sua libertà che, se non approva quello che scriviamo, la dovrebbe portare a leggere altri media che asserviti lo sono veramente e di certo non offrono una pagina FB in cui manifestare le proprie immarcescibili opinioni, rispettabili fin che si vuole ma non quando obeitta alla nostra libertà di espressione etichettandoci come di parte a seconda dei suoi gusti. E poi se tutti ci abituassimo a firmare con nome e cognome, come facciamo noi, non sarebbe certo un male perchè di pontificatori senza nome ce ne sono troppi. Noi le nostre denunce le firmiamo e quelle altrui le controbattiamo ma per l'insulto gratuito nessuno ha una risposta ma noi sì: sU FB Pachiara si può esprimere non per pochi intimi ma per tanti di più. Grazie
Giovanni Coviello
Inviato Sabato 7 Gennaio alle 01:42

E' la prima volta ma ci deve essere una prima volta e con una come lei abbaimo avuto fin troppa pazienza e continuaimo a perder troppo tempo a vuoto. D'altronde potrà sempre leggere, per ora gratis, e, se vorrà commentare, potrà farlo senza censure, mai esisette, sulla nsotra pagina FB dove la platea e ampia e dove magari le risponderanno le migliaia di nostri lettori che è lì che commentano. Infine, se non gradisce quello che scriviamo, legga altro, non glielo mica ordina il medico di romper(si) le scatole. Uno generalmente legge i mezzi che gli piacciono, non quelli che seguono altre vie...
Inviato Sabato 7 Gennaio alle 01:41

Veda pachaira, ha superato i limiti dela decenza. I miei titoli e le lmie referenze sono da lei non valutabili, tanto più come ingegnere, perchè lei è una minus. Siccome non amo le querele, che preferisco subire piuttisto che infliggerle a chi se ne farebbe vanto, disabilito i suoi commenti e libero i nostri lettori, delle cui lamentele sono pieno, dalla sua sgradita ossessione
Inviato Sabato 7 Gennaio alle 01:35

Dovrebbe sapere, ma oltre che non leggere è anche smemorata perchè gliel'ho scritto, che admin sono io, Giovanni Coviello, l'amministratore dei commenti, oppure un collaboratore di livello abilitato da me. Quando posso mi loggo col mio nome, quando sto lavorando con poco tempo come poco fa , commento con l'accesso admin. Qui di mascherine non ce ne sono e ora ha superato ogni limite. Legga altri, e magari paghi per leggere visto che questo è il nostro lavoro e per lei è il suo passatempo che ci fa perdere tempo perchè lo rubiamo a lettori accorti e non egocentrici. SE va altrove, non le dico dove, non al rimpiangeremo di certo. Provi a commenatre media più vicini a lei....
Inviato Giovedi 5 Gennaio alle 22:11

Allora da oggi in poi chiederemoa lei cosa scrivere e cosa no. Molto grilina la sua posizione con un tribuanel del popolo, per giunta, costituito solo da lei. Ma si redne conto che il suo concetto di informazione è monocratico. Una cortesia: scriva meno dizionari Treccani, ci costringe a non leggere visto che dovremmo dedicare a lei metà del nostro tempo lavprativo. Perchè non af una cosa? Commenti sulla nostra pagina FB così avrà più dibattito, perchè, è noto, su un sito, i commenti sono sempre pochi e, nel suo caso, ripetitivi perchè intolleranti degli altri. Si confronti con gli altri entrando in un'arena più frequentata, la nostar pagina FB
Inviato Giovedi 5 Gennaio alle 21:54

Io le ho tirato le orecchie, lei lo dice non io, mai mi sarei permesso, perchè lei mi rinfacciava, sia sincera, di non a er pubblicato quello che era pubblicato da giorni... Detto questo e deto che noi ci occupiamo più di cose vicentine e venete io posso dimostralre solo una cosa: tutti, dico tutti, di qualuqnue area siano sono corrsponsabili del dramma bancario italiano e a Vicenza e in Veneto sono stati maestri nel coordinarsi per espropriare la città e il territorio salvo poi tabro poi si parla di MPS e non di BPVi e Veento banca e di chi avevano vantaggi nelle loro condotte
Inviato Domenica 1 Gennaio alle 21:36

P.S. Non sono sinistrorsi, sono oppotunisti che in questo periodo trovano comodo far fonta di fare i sinistrorsi perchè è di moda. Un pensatore di sinistra non dà in testa a dei lavoratori come ha fatto Riboni inventandosi la gara degli aghi o cascando nell'errore di mancato controllo. Cosa non da direttore, perchè da oggi nessuno lo rimpiangerà se non i compari opportunisti.
ViPiù Top News
Commenti degli utenti

ieri alle 21:01 da Kaiser
In Il racconto di Mattia Stella al termine del mandato di presidente Arcigay di Vicenza

ieri alle 19:30 da MicheleL
In Il racconto di Mattia Stella al termine del mandato di presidente Arcigay di Vicenza
@GPietrobelli, di cosa sta parlando? La sodomia non è mai stata nel DSM. Temo che lei confonda omosessualità con sodomia, ignorando al tempo stesso che non tutti gli omosessuali la pratica e che quasi il 10% degli eterosessuali la apprezzano. Questo non è un canale TV, nessuno la obbliga a cliccare il video e a guardarlo. Fosse stato anche di 10 ore, la De Mari che c'entra? Non ha alcuna autorevolezza, tranne che come scrittrice fantasy. E le cose che dice non sono meno fantasiose dei suoi romanzi, tanto è vero che è l'unico medico su centinai di migliaia che sostiene certe assurdità omofobe. La De Mari incita all'odio, al pregiudizio, con pretesti medici infondati, un po' come lei che pensa che la derubricazione dell'omosessualità dal DSM sia avvenuta per motivi politici, mentre basterebbe che si informasse sui lavori di E. Hooker, per capire quanto questa misura fosse anche al tempo motivata e basata sulle evidenze. Le stesse che oggi fanno che nessuna persona onesta pensa che l'omosessualità sia una patologia o che la pedofilia non sarebbe un fatto grave (si legga la posizione ufficiale dell'APA, visto che evidentemente non la conosce).

@FrancoZappolin. L'ideologia è quella della De Mari, per sua stessa ammissione (fede e non ragione), così come l'odio è il suo (autodefinitasi omofoba). Non c'è motivo per dare eco alla De Mari, tranne che per le sue pubblicazioni fantasy. Quanto a fondamentalista religiosa e ideologa è davvero di modesta statura e si permette di criticare tutto e tutti (incluso il Papa), convinta di avere la Verità in tasca in modo ancor più paradossale del già sfacciato Belpietro, diffamatore e calunniatore (in via definitiva), già a servizio del Berlusconi delle Olgettine e della corruzione di giudici.
Gli altri siti del nostro network