Archivio per tag: Palestinesi

La Giornata Nazionale degli ebrei profughi dai paesi arabi e la Giornata Onu dei palestinesi

Mercoledi 30 Novembre 2016 alle 16:44
ArticleImage Riceviamo da Paola Farina e pubblichiamo

Oggi 30 novembre Giornata Nazionale (in Israele) di Commemorazione dei profughi ebrei dai paesi arabi, ieri 29 novembre Giornata Mondiale di Commemorazione per il popolo palestinese (entrambe le giornate ricordate senza gloria e senza infamia, direi con freddo entusiasmo in Italia, con una differenza che quella per gli Ebrei è nazionale israeliana e quella per i Palestinesi è mondiale). Il 23 giugno del 2014 la Knesset (Parlamento Israeliano) ha approvato una legge che proclama il 30 novembre come Giornata Nazionale Annuale di Commemorazione per i circa 850.000 profughi ebrei che sono stati sfollati dai paesi arabi e dall’Iran nel XX secolo.

Continua a leggere

Lotta Studentesca: stop genocidio a Gaza, Palestina libera

Mercoledi 27 Gennaio 2016 alle 14:42
ArticleImage
Lotta Studentesca Vicenza
La sezione vicentina di Lotta Studentesca rivendica lo striscione comparso nella notte tra il 26 e il 27 Gennaio davanti l'istituto Canova, per esprimere la propria vicinanza al popolo palestinese, da decenni umiliato e oppresso dagli occupanti sionisti, i quali, tra le continue giustificazioni dei media mondiali e dei politici occidentali, si sono fatti strada in Terra Santa opprimendo la popolazione palestinese e facendo proprie le terre altrui. Vogliamo essere una voce di giustizia a favore di chi a Gaza sta resistendo all'imperialismo sionista, da sempre appoggiato da destre e sinistre occidentali. Palestina libera!

Continua a leggere
Categorie: Religioni, Chiesa

Palestinese in Duomo e lettera di Richetti, Mons. Pizziol avrebbe risposto alla lettera... purchè privata. Ma l'ha ricevuta o no?

Lunedi 11 Gennaio 2016 alle 19:42
ArticleImage Dopo che alcuni cittadini si sono sentiti offesi dalle parole di Bessima, donna palestinese che, in data 1 gennaio 2015, nel Duomo di Vicenza, avrebbe caldeggiato e difeso le azioni violente dei palestinesi, e ancor di più dall'atteggiamento del vescovo Beniamino Pizziol, che non l'avrebbe fermata, né contraddetta, il vescovo, difeso da altri vicentini, ha deciso di non rilasciare dichiarazioni, soprattutto perché le accuse sono mediatiche. "Se qualcuno avesse voluto contattarlo, scrivendogli privatamente, Pizziol avrebbe senz'altro risposto", dice il suo portavoce don Alessio Graziani.

Continua a leggere

Gideon Levy a Vicenza per parlare del Medio Oriente

Sabato 28 Novembre 2015 alle 00:17
ArticleImage Salaam ragazzi dell'olivo
Il Comitato vicentino per la liberazione dei prigionieri politici palestinesi (Amnesty - ARCI - Associazione Civica Vicenza Capoluogo - Associazione Nuova Sinistra - CGIL - Donne in rete per la Pace - Pax Christi - Progetto Sulla Soglia - Salaam ragazzi dell'olivo), con il patrocinio del Comune di Vicenza, organizza un incontro martedì 1° dicembre 2015 alle ore 20.30, presso i Chiostri di Santa Corona di Vicenza, per ascoltare la testimonianza di Gideon Levy sul quesito “Quale pace per i due popoli?”

Continua a leggere
Categorie: Immigrazione

Intervista esclusiva integrale di Salhama, un profugo palestinese all'Hotel Adele: passato e presente duri sognando un futuro

Giovedi 13 Agosto 2015 alle 11:22

Ieri abbiamo anticipato un estratto dell'intervista in esclusiva a VicenzaPiùTv di Salhama in cui il profugo palestinese denuncia amaramente chi sfrutterebbe certe situazioni, mentre in tanti, troppi dice Papa Francesco, "urlano" contro i migranti.

Continua a leggere
Categorie: Immigrazione

L'esclusiva di Salhama, profugo palestinese all'Hotel Adele: "Pulivo i loro appartamenti a dieci euro al giorno"

Mercoledi 12 Agosto 2015 alle 19:51

Salhama è un ragazzo palestinese di venticinque anni arrivato in Italia da Gaza su una nave per sfuggire alla situazione del suo paese e finito poi a Vicenza. La sua testimonianza - rilasciata in esclusiva a Vicenza Più - ci porta invece dentro a un mondo personale fatto di incertezze e lavori quanto meno dubbi. Come quelli che Salhama dice di aver fatto quando era all'Hotel Adele: pulire e sistemare appartamenti della stessa proprietà per dieci euro al giorno.

Continua a leggere

Giornata di solidarietà col popolo palestinese, il comitato organizzatore: rammarico ritiro patrocinio Comune di Vicenza

Giovedi 4 Dicembre 2014 alle 20:55
ArticleImage Il Comitato* vicentino per la liberazione di Marwan Barghouti e dei prigionieri politici palestinesi, commenta con soddisfazione la breve rassegna cinematografica realizzata in occasione della giornata di solidarietà con il popolo palestinese, giornata indetta dall’ONU nel 1977 per il 29 novembre di ogni anno, conclusa martedì 2 dicembre al cinema Primavera di Vicenza: “nonostante le polemiche è stato un grande successo per le tre serate al cinema Primavera, ma c’è rammarico per il ritiro patrocinio del Comune di Vicenza”.

Continua a leggere
Categorie: Religioni

Don Nandino: i cristiani palestinesi ce l'hanno con preti, vescovi e laici

Domenica 10 Agosto 2014 alle 20:16
ArticleImage Don Nandino Capovilla, che si trova in Palestina con una missione di pace di Pax Christi, ha diffuso un appello spiegando che “i cristiani palestinesi ce l'hanno proprio con noi preti, vescovi e laici in Italia… che senz'altro domenica abbiamo fatto una preghiera dei fedeli "per la pace" e chiede di leggere, diffondere ad altri preti e far firmare l'appello (clicca qui) dei cristiani di Terra Santa già arrivato a più di 5.500 firme.

Continua a leggere

La lettera di un prete vicentino da Betlemme: "non ho più lacrime per i fratelli di Gaza"

Mercoledi 30 Luglio 2014 alle 14:38
ArticleImage Questa sera, mercoledì 30 luglio 2014, in piazza dei Signori a Vicenza ci sarà un presidio organizzato dai sindacati Cgil, Cisl e Uil su quanto sta accadendo a Gaza, nonostante i malumori di alcuni vicentini pro israeliani. Ora pubblichiamo la lettera straziante del prete vicentino don Nandino Capovilla che ora si trova in Palestina con una missione di pace di Pax Christi.

Continua a leggere

Da Gaza l'appello di un gruppo di leader della società civile

Domenica 27 Luglio 2014 alle 18:00
ArticleImage Germano Raniero, coordinamento Vicenza "Con la Palestina nel cuore" - Credo sia cosa utile dare voce direttamente alla "società civile"di Gaza e rendere pubblico il comunicato firmato nei giorni scorsi da molte personalità di Gaza appartenenti a vari strati sociali e a varie organizzazioni sociali, umanitarie, molte non di orientamento religioso.

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

oggi alle 00:43 da zenocarino
In Il membro del cda Ipab Fabio Mantovani ha cambiato bandiera per puntare a Palazzo Trissino o Achille Variati ha messo la sua bandiera sul candidato di Forza Italia e Lega?

Sabato 13 Gennaio alle 18:56 da kairos
In Lettura di Parolin e Formisano su Vittorio Emanuele II, Indipendenza Veneta Vicenza Città: irrispettoso ricordare a Vicenza "il re infingardo che sottomise Terre Venete"
A CAMMILLO CAVOUR


nel 1867.

___


O nell’ora del nembo e del periglio
Sempre invocato, che più grande appari
Quanto più gonfi il trepido naviglio
4Battono i mari;

Chiuse son l’Alpi allo stranier: clemente
Rise una volta a’ popoli fortuna:
Tutte al suo desco le città redente
8Italia aduna.

Più non cercar. Delle battaglie il nome
Oh non chiedere a’ tuoi: sovra qual onda,
Sovra qual campo; e se le nostre chiome
12Lauro circonda.

A’ vincenti terribile il vessillo
Parve d’Italia: i giovani guerrieri
Volâr sull’ erta, ma con noi, Cammillo,
16Tu più non eri.

[p. 180 modifica]

Invan crebber le file: invan da’ porti
Più possente navil sciolse il nocchiero;
Non valser tante prue, tante coorti
20Il tuo pensiero.

In picciol nido l’aure interrogando,
Con poco stame a lunga tela assiso,
E l’ovra della mente ardua velando
24Di facil riso,

Gli occhi alzasti; e di fanti e di cavalli
Alla muta parola obbedïenti
Dal Cenisio sull’itale convalli
28Sceser torrenti.

E pria sul lido del remoto Eusino
Fra le pugne agitata e fra le nevi
La morta face del valor latino
32Raccesa avevi.

A’ cupi genî del Tirren custodi
Serti offrivi non visto, e taciturna
La partenza pregavi e fida ai prodi
36L’aura notturna,

Quando dell’Etna alla fremente riva
I Mille veleggiavano; portavi,
Celando sotto il mar la man furtiva,
40Le balde navi.
[p. 181 modifica]


Sparver gli avversi troni; e del tuo spiro
Che percorrea de’ novi abissi il seno,
La possa irresistibile sentiro
44Adria e Tirreno.

Itali fummo. Ed esultavi allato
Del Re più degno in Campidoglio atteso,
Quando cadevi, e dell’Italia il fato
48Parve sospeso.

Ansio cadevi dell’Olimpo al piede,
Indomato Titano. Orfana ancora
Sull’orma tua, cui pari altra non vede,
52Italia plora.

Ode di pugne inauspicate il foro
Risonar tempestoso; ed ella intanto
A’ suoi mali non trova altro ristoro
56Che sdegno e pianto.

Dell’indugio si sdegna e de’ consigli
Con gioco assiduo sul fiorir recisi;
D’altre barriere, che di monti, i figli
60Piange divisi.

O nata a non perir, stirpe fatale!
O risorgente dalle tue ruine
Popolo, che ricigni or l’immortale
64Infula al crine;
[p. 182 modifica]


De’ secoli più grande e de’ tuoi guai,
Se come in altro dì non ti è concesso
Reggere il mondo, mostra almen che sai
68Regger te stesso.
Gli altri siti del nostro network