Archivio per tag: Organizzazione mondiale della sanità

Categorie: Fatti

Abbraccio alla Basilica palladiana contro l’omofobia, in piazza delle Erbe sabato 20 maggio

Lunedi 15 Maggio alle 12:21
ArticleImage Il 17 maggio di ogni anno si celebra la giornata mondiale contro l'omofobia e la transfobia, ricorrenza promossa dall'Unione Europea nel 2007 per ricordare che il 17 maggio del 1990 l'Organizzazione mondiale della sanità eliminò l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali, favorendo il superamento del pregiudizio scientifico e della discriminazione sociale nei confronti di lesbiche e gay. Per il quarto anno consecutivo Vicenza dedica a questa ricorrenza un'iniziativa particolare e suggestiva, un "Abbraccio contro l'omofobia", che consiste in un grande girotondo di persone aperto a tutti, che simbolicamente abbraccerà la Basilica Palladiana, sabato 20 maggio dalle 17, con ritrovo in piazza delle Erbe, dove sono previsti anche altri momenti di incontro e di festa a partire dalle 17.30 fino alle 20.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Qualità dell'aria: ARPAV pubblica uno studio sulle emissioni delle Acciaierie Vicentine

Venerdi 28 Aprile alle 12:16
ArticleImage Si chiama "Progetto Acciaierie" lo studio sulla qualità dell'aria svolto da ARPAV tra il 2015 e il 2016 ad Altavilla Vicentina e a Vicenza per valutare l'impatto nell'inquinamento dell'aria delle aziende locali. "Il progetto è il frutto di un'esperienza condivisa con ARPA Valle D'Aosta e ARPA Umbria, con le quali ci siamo confrontati su obiettivi e modalità operative, nell'ottica di azioni comuni e uniformi su tutto il territorio nazionale del Sistema Nazionale delle Agenzie Ambientali istituito di recente" afferma Nicola Dell'Acqua, Direttore Generale di ARPAV.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Alessandra Moretti: “Garantire l’allattamento al seno nelle sedi della Regione è un atto di civiltà. Dobbiamo tutelare diritti e dignità delle donne e dei loro bambini”

Mercoledi 19 Aprile alle 12:24
ArticleImage "Garantire l'allattamento al seno in tutte le sedi della Regione è un atto minimo di civiltà. Non è una concessione, ma un diritto". Lo afferma, in una nota, la consigliera regionale del Partito Democratico Alessandra Moretti dopo "il via libera del Consiglio, all'unanimità, alla mozione di cui sono prima firmataria. Una mozione nata sulla scia del caso accaduto in Piemonte ad inizio anno, quando una giovane mamma aveva denunciato di essere stata ripresa dal personale di un ufficio postale per aver allattato al seno il figlio di pochi mesi. Un episodio, questo, purtroppo non isolato e che, nel 2017, non può non suscitare vergogna. È quindi indispensabile un segnale forte della Politica, per tutelare una fase così importante per la maternità".

Continua a leggere
Categorie: Vita gay vicentina

Le famiglie venete sono al passo coi tempi, non il Consiglio regionale

Giovedi 13 Novembre 2014 alle 16:10
ArticleImage Riceviamo da Mattia Stella Presidente Arcigay "15 Giugno" Vicenza e pubblichiamo
Il 14 ottobre 2014 il Consiglio Regionale del Veneto ha approvato una mozione che impegna la Giunta ad individuare una data per celebrare la "Famiglia Naturale", intesa esclusivamente come uomo e donna uniti in matrimonio, e a promuoverne i principi presso enti e scuole. Inoltre, chiede al Governo di non applicare le direttive del Documento Standard per l'educazione sessuale in Europa, redatto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Continua a leggere
Categorie: Sanità

Fecondazione assistita, l'Ulss 4 è la sola realtà pubblica del vicentino

Giovedi 13 Giugno 2013 alle 14:15
ArticleImage Ulss 4 Alto Vicentino - Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’infertilità è oggi un problema sociale e sanitario che aumenta con il passare del tempo. Per aiutare le coppie che non riescono ad avere un figlio, già dal 2002 l’Ulss 4 Alto Vicentino ha aperto il Centro pubblico di Procreazione Assistita che, dopo oltre dieci anni di presenza all’ex ospedale Boldrini di Thiene, ha trovato una nuova e moderna sede all’interno dell’Ospedale Unico, dove un’equipe altamente specializzata offre un servizio di grande importanza, con un appassionato lavoro che realizza il desiderio di molte coppie di essere genitori .

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

ieri alle 17:11 da PaolaFarina
In Sciopero della fame dei detenuti politici palestinesi nelle carceri israeliane: ma Marwan Barghouti mangia?
Ecco le 19 richieste, dei terroristi palestinesi, accolte solo in parte...:
1.Installazione di un telefono pubblico a pagamento ad uso dei prigionieri
2.Miglioramento dei diritti di visita
3.Una visita medica annuale per ogni terrorista detenuto, più frequenti per gli over 50, impianti dentali, permesso di ingresso nelle carceri per i medici personali dei terroristi
4.Annullamento delle sanzioni disciplinari per i terroristi detenuti
5.Televisori in ogni cella con almeno 20 canali
6.Fornire ai terroristi di Gaza gli stessi diritti di visita dei terroristi della West Bank
7.Nessuna limitazione all’ingresso in prigione di libri, giornali settimanali e quotidiani
8.Aumentare la scelta dei prodotti di consumo nello spaccio della prigione. Aumentare il limite massimo della somma che i terroristi detenuti possono detenere
9.Migliorare le condizioni dei terroristi detenuti durante i trasferimenti
10.Miglioramento del trasporto delle terroriste femmine attraverso trasporti dedicati, miglioramento delle condizioni di detenzione
11.Installazione di condizionatori nelle celle, in particolare nella prigione di Gilboa
12.Risolvere il problema del sovraffollamento nelle prigioni contenendo il numero di prigionieri a quattro per cella
13.Permettere ai terroristi detenuti di studiare presso la Open University. Permettere ai terroristi di ottenere anche il diploma di maturità
14.Miglioramento delle condizioni di vita quotidiana permettendo anche il dialogo tra tutti i terroristi detenuti
15.Compensare i detenuti che non ricevono visite con telefonate ai propri famigliari
16.Mettere fine alla politica di isolamento (per i terroristi più pericolosi)
17.Rilascio dei terroristi malati o che versano in particolari condizioni
18.Permettere ai terroristi detenuti di cucinare da soli
19.Mantenere le celle aperte fino alle 22

Domenica 28 Maggio alle 07:56 da kairos
In BPVi e Veneto Banca, Mara Bizzotto: "piano diabolico UE - Governo RenziLoni per salvare MPS e far fallire le 2 banche venete!"
Gli altri siti del nostro network