Archivio per tag: il Fatto Quotidiano

Categorie: Politica

"Di Maio come Craxi", Il Fatto: socialisti infuriati e Matteo Renzi si scusa

Mercoledi 14 Febbraio alle 09:19
ArticleImage Prima assimila Luigi Di Maio a Bettino Craxi. E poi Matteo Renzi si rimangia il paragone. Perché? Offensivo nei confronti dei Socialisti. Soprattutto quelli in coalizione con il Pd, che rischiano di non arrivare all'1% e far naufragare l' unico traguardo che il segretario si è posto per le elezioni: il Pd primo gruppo parlamentare. "Di Maio ha parlato di mele marce? Ha un ortofrutticolo altro che mele marce, ricorda Bettino Craxi con Mario Chiesa che era un ‘mariuolo'". Lunedì sera. Renzi a Otto e mezzo, nell'entusiasmo che evidentemente gli suscita il problema delle (mancate) restituzioni dell'M5S, arriva a evocare Tangentopoli. E a paragonare l'atteggiamento di Di Maio a quello che ebbe allora il leader socialista con Mario Chiesa.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Addio Vicenza, Il Fatto: alzi la mano chi non tifò per il Lanerossi quando nel 1978 sfiorò lo scudetto

Sabato 20 Gennaio alle 09:21
ArticleImage "All'età di 115 anni, dopo una vita lunga e ricca di gioie, ci ha lasciati dopo breve agonia il Vicenza, gloriosa squadra di calcio. Ne danno il triste annuncio i figli prediletti Paolo Rossi e Roberto Baggio: e ancora Luis Vinicio, Sergio Campana, Azeglio Vicini, Luca Toni, amici e parenti tutti. Le esequie avranno luogo partendo dallo stadio Romeo Menti in Vicenza. Non fiori, ma opere di bene". Notizia più brutta non poteva giungere, dal pianeta-pallone, per tutti quelli che hanno amato, amano e sempre ameranno il calcio-poesia degli anni 60 e 70 (che in provincia ha prosperato anche negli anni 80 e 90).

Continua a leggere
Categorie: Politica

Dopo la BPVi il Vicenza Calcio: Sanfilippo... Variati, ovvero la politica delle promesse porta ai de profundis. Povero Lane con un ex presidente poco Franchetto e finanzieri Pastorelli, ma tutti "spilorcetti"

Giovedi 11 Gennaio alle 21:37
ArticleImage

Dopo anni di warning sulla Banca Popolare di Vicenza, meno numerosi ma costanti e addirittura  iniziati prima su questo mezzo indipendente sono stati quelli sul club del Vicenza Calcio, inquinato dal duo Sergio Cassingena - Danilo Preto, capaci di incrinare Lane e supermercati Sisa, utilizzato per ragioni che loro sanno da finanzieri Pastorelli (che elargiscono, bontà loro, un premio com...ples...ssivo.. da 1.500 euro per un pareggio in serie C!) e da un presidente poco Franco, alias Franchetto (che però vuole indietro ogni suo Marco come da carte firmate con la Boreas e che liquida le sue società perchè... ora questo lo sa la GdF).

 

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Decreto Popolari, Il Fatto: De Benedetti compra azioni perchè ha "parlato con Renzi". VicenzaPiù: compra tutto ma non BPVi...

Mercoledi 10 Gennaio alle 14:18
ArticleImage L'operazione - nelle carte secretate della procura di Roma la telefonata dell'allora editore di "Repubblica" con il suo broker. Un affare da 600 mila euro. L'ingegnere seppe in anticipo della riforma e ordinò acquisti in borsa sulle banche

"Passa, ho parlato con Renzi ieri, passa". Il 16 gennaio 2015, l'ingegnere Carlo De Benedetti chiama il suo broker Gianluca Bolengo per invitarlo a comprare azioni di banche popolari. L'allora presidente del Gruppo Espresso (che edita Repubblica) gli spiega di aver saputo che a breve il governo varerà la riforma del settore: è stato il premier in persona - dice - a riferirglielo il giorno prima.

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Bitcoin, Il Fatto: di tutto, di più sulla criptomoneta e sulla criptorete

Mercoledi 27 Dicembre 2017 alle 10:22
ArticleImage "Bitcoin, c'è una miniera d'oro nel deserto industriale bulgaro. Dove c'erano le industrie oggi si "fabbricano" criptovalute: scaffali pieni di computer e "minatori" davanti agli schermi. Si producono qui, vicino sofia, perché l'energia costa un terzo":in questo servizio con quello successivo a cui viene affiancato un glosssario Virginia Della Sala, inviata a Sofia da Il Fatto Quotidiano, spiega, quasi, tutto sui Bitcoin, sulla criptomonete e sulla criptorete oltre che sul loro complesso meccanismo di "emissione" e "valorizzazione" nelle more di un mondo che è sempre più finanza e sempre meno economia, con i rischi connessi sempre più noti a tutti, ma corsi da un maggior numero di persone che pensano, sperano, di essere più furbi o più fortunati di altri. Leggete e ragionate dopo essere stati informati. Il direttore

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Oltre Maria Elena Boschi, Giorgio Meletti su Il Fatto: Padoan, Visco, Vegas sono le magagne scoperte dalla commissione

Domenica 24 Dicembre 2017 alle 09:57
ArticleImage Osservatori distratti o in malafede raccontano una storia fantasiosa: la Commissione parlamentare d'inchiesta sulla crisi bancaria non si sarebbe occupata dei "problemi veri" per dedicarsi a scrutare "dal buco della serratura" (Gianni Dal Moro, commissario Pd) gli affari privati di Maria Elena Boschi. La verità è che, su oltre 200 ore di audizioni, la commissione si è occupata del conflitto d'interessi del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per non più di cinque o sei ore in tutto in tre audizioni (anche se, poi, proprio l'interesse dei media si è concentrato su quelle cinque o sei ora", ndr).

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Massoni in Banca d'Italia? Il Fatto: non ci sono per Barbagallo che in commissione fa infuriare i parlamentari negando le pressioni per consegnare Banca Etruria a Gianni Zonin

Mercoledi 13 Dicembre 2017 alle 10:18
ArticleImage A metà delle sue sette ore di audizione, Carmelo Barbagallo, capo della vigilanza della Banca d'Italia, regala alla commissione d'inchiesta parlamentare sulle banche una perla a futura memoria: è il primo dirigente a negare che in Via Nazionale ci possano essere dei massoni. L'uscita lenirà i dolori delle migliaia di truffati a cui in questi anni di crac bancari non è rimasto che pensare che le troppe amnesie della vigilanza e le lentezze di certe Procure si spiegassero solo con storie di grembiulini. Questione di dettagli.

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Economia&Aziende

Filippomaria Pontani su Il Fatto Quotidiano ricorda le battaglie di VicenzaPiù e Giovanni Coviello "intimidito da Zonin" per la Roi: "Anatomia di un crac, la peste di Vicenza"

Martedi 12 Dicembre 2017 alle 02:05
ArticleImage

di Filippomaria Pontani, da Il Fatto Quotidiano.

Nato a Castelfranco Veneto (TV) il 10 marzo 1976, Filippomaria Pontani è professore associato di Letteratura greca e Filologia classica all'Università Ca' Foscari di Venezia. Oltre a vari contributi di filologia greca, latina e bizantina, ha prodotto un'edizione degli epigrammi greci di Angelo Polizia no (Roma 2002) e si è occupato della tradizione esegetica greca all'Odissea 

Richiamo in prima pagina: "Vicenza, città col buco, processa la sua banca. Andava bene un tempo che politica, impresa, associazioni, istituzioni, giornali e istituti di credito viaggiassero a braccetto. Ora, con la crisi del pilastro economico, sta venendo giù pure tutto il resto".

 

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Economia&Aziende

Filippomaria Pontani su Il Fatto Quotidiano ricorda le battaglie di VicenzaPiù e Giovanni Coviello "intimidito da Zonin" per la Roi: "Anatomia di un crac, la peste di Vicenza"

Martedi 12 Dicembre 2017 alle 02:05
ArticleImage

di Filippomaria Pontani, da Il Fatto Quotidiano.

Nato a Castelfranco Veneto (TV) il 10 marzo 1976, Filippomaria Pontani è professore associato di Letteratura greca e Filologia classica all'Università Ca' Foscari di Venezia. Oltre a vari contributi di filologia greca, latina e bizantina, ha prodotto un'edizione degli epigrammi greci di Angelo Polizia no (Roma 2002) e si è occupato della tradizione esegetica greca all'Odissea 

Richiamo in prima pagina: "Vicenza, città col buco, processa la sua banca. Andava bene un tempo che politica, impresa, associazioni, istituzioni, giornali e istituti di credito viaggiassero a braccetto. Ora, con la crisi del pilastro economico, sta venendo giù pure tutto il resto".

 

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Assoluzione di Mussari (MPS), Giorgio Meletti: riscritta la crisi bancaria, Bankitalia sapeva del derivato Alexandria

Domenica 10 Dicembre 2017 alle 10:11
ArticleImage Giuseppe Mussari non ha dunque colpe nel disastro del Monte dei Paschi di Siena? Non esageriamo. La sentenza della Corte d'appello di Firenze che l'ha assolto dall'accusa di ostacolo alla vigilanza va presa per quello che dice. Visto che la Commissione parlamentare d'inchiesta, inquinata dalle strumentalizzazioni politiche, non aiuta quanto potrebbe, chi vuol capire deve tenere il timone fermo sulla rotta indicata dai fatti. I quali pongono tre questioni. La prima è che dieci anni fa Mussari ha investito 17 miliardi per comprare la banca Antonveneta che ne valeva 3.

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Giovedi 22 Febbraio alle 18:02 da kairos
In Torrione di porta Castello, Jacopo Bulgarini d'Elci: "un monumento a lungo inaccessibile si è rivelato fonte di entusiasmo"

Martedi 20 Febbraio alle 13:11 da kairos
In Donne in politica: sono una donna ma voterò un uomo
Gli altri siti del nostro network