Archivio per tag: Francesco Rucco

Categorie: giornalismo , Fatti

Aim e la scelta tra le ipotesi di aggregazione, il GdV risolve tutto: via alle "pargnership"

Venerdi 16 Settembre alle 10:43
ArticleImage L'amministratore unico del gruppo Aim, Paolo Colla, ieri, giovedì 15 settembre, ha prospettato al consiglio comunale le possibili strategie alternative di aggegazione (vedi qui il video con le sue anticipazioni ai nostri follower con qualche "stimolo" da parte nostra" a lui e alla discussione in Sala Bernarda) ma le minoranze hanno protestato e, ad esclusione Lucio Zoppello di Ncd, Orianna Zaltron di M5S e Valentina Dovigo di Sel-Lista Dovigo, sono uscite dall'aula perchè, ha incalzato Francesco Rucco di Idea Vicenza a corredo della relazione di Colla avevano "chiesto copia della consulenza di Pwc" la cui mancanza significava aver "negato ingiustamente l'accesso agli atti". Se l'amministratore di Aim giustificava la mancata consegna con il fatto che non era "ancora arrivata la relazione dell'advisor" e se Giacomo Possamai, capogruppo del PD, e Federico Formisano, presidente del Consiglio comunale, non potevano che accettare l'obiezione, oggi ci ha pensato il GdV a mettere tutti d'accordo.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Consiglio comunale, scontro sulla sicurezza. Rotondi: “non ci sono nomadi a Vicenza”. Rucco e Dalla Negra: “dimettiti”. Variati: “degrado in tutte le città”

Giovedi 15 Settembre alle 18:54
ArticleImage Apertura scoppiettante del consiglio comunale di Vicenza del 15 settembre con la questione dei camper dei sinti che stazionano nelle vie Lanza e Quasimodo in zona Cattane. L'assessore alla sicurezza Dario Rotondi ha spiegato che sono in fase di ricollocamento le famiglie in diverse strutture abitative, dopo oltre 200 controlli della Polizia locale. E precisa che si tratta di persone tutte residenti a Vicenza affermando che "a Vicenza non esistono nomadi effettivi". Poi Rotondi parla della questione immigrazione ricordando l'istituzione nel capoluogo berico della commissione per la valutazione richiedenti asilo e chiedendo nuovamente con forza una ripartizione dei profughi in tutti i Comuni della provincia.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Parco Fornaci il degrado e lamentele dei residenti

Lunedi 5 Settembre alle 17:15

Si è tenuto stamattina un incontro tra i tra i cittadini che risiedono nelle vicinanze di parco delle Fornaci ed i consiglieri comunali Francesco Rucco di Idea Vicenza e Roberto Cattaneo di Forza Italia, al quale hanno partecipato anche gli organi d’informazione locale. Motivo dell’incontro è denunciare il degrado del parco, che secondo i residenti sta aumentando di giorno in giorno. Ad elencare le lamentele dei cittadini è stato il sig. Nicola Sandano, che ha ribadito ai nostri microfoni delle intrusioni all’interno del parco di gentaglia che si ubriaca, schiamazza fino alle prime ore del mattino creando disagio per i residenti che non riescono nemmeno a dormire. Inoltre questi hanno anche lamentato il traffico di droga che viene a verificarsi all’interno del parco anche a causa della mancanza di maggiori e più accurati controlli da parte delle forze dell’ordine.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Residenti lamentano il degrado della zona Fornaci. Francesco Rucco: l'amministrazione attuale si renda conto che la priorità è la sicurezza

Lunedi 5 Settembre alle 14:17
ArticleImage Si è tenuto poco fa l’incontro tra i residenti della zona limitrofa al parco delle Fornaci e i consiglieri Francesco Rucco di Idea Vicenza e Roberto Cattaneo di Forza Italia. Il tema per cui gli abitanti della zona hanno convocato l’attenzione dei consiglieri, nonché della stampa, è il degrado del parco delle Fornaci che sta portando anche la zona circostante con sé nel baratro, come dichiarano i cittadini presenti. Ci avevano consegnato le nostre case e questa zona come un gioiello, e nel giro di qualche anno siamo una delle zone più brutte e degradate della città” lamenta una delle signore presenti. Sono solo alcuni i residenti presenti poiché diversi si trovavano impegnati per lavoro. 

Continua a leggere
Categorie: giornalismo , Economia&Aziende

Tanto tuonò che piovve: al foglio locale serve una "ispezione" del centro destra per beccare le telecamere "cieche" dei vigili e un parere dell'esperto per accorgersi che la crisi a Vicenza dipende dalla BPVi. Ma anche no

Domenica 4 Settembre alle 13:06
ArticleImage Oggi, mentre il sole ferragostano non accenna diminuire di lux, la luce si è finalmente accesa anche nella redazione del Giornale di Vescovi, il GdV, già "Vedetta fascista" perchè chi comanda ha sempre ragione...  Per giorni e giorni i suoi cronisti hanno propinato ai loro, residui, lettori dei fantastici "copia e incolla" delle dichiarazioni ("stiamo cercando nelle immagini video delle telecamere Herm Bone, il vandalo del Cristo di S. Lorenzo") dei portavoce tecnici e politici della Polizia Locale di Vicenza. A dirigerla tecnicamente e magistralmente (verso il collasso della sua residua credibilità) c'è tal comandante Cristiano Rosini, uno che si diletta soprattuto in scorribande non autorizzate (e non sanzionate dall'ammisitrazione di Achille Variati) in Ztl, in parchegi invasivi del camper del cognato (non sanzionati se non in un inconcepibile ritardo) e in mancati controlli di cosa ci girino a fare per il Park Rocchetta alcuni suoi sottoposti (un buffettino e via ai trasportatoti di cassette varie con le auto di servizio sempre più usate a Vicenza dai dipendenti pubblici per servizi... personali, vedasi lo shopping gastronomico dell'autista sempre di Variati...).

Continua a leggere
Categorie: Sicurezza

Francesco Rucco: gli annunci spot dell'assessore alla sicurezza Dario Rotondi non stanno dando alcun effetto positivo concreto

Martedi 23 Agosto alle 17:01
ArticleImage Riceviamo da Francesco Rucco, capogruppo Idea Vicenza, e pubblichiamo
Ennesimo fatto criminoso in centro storico nella serata di ieri con una rapina ai danni di una donna. Due nigeriani, senza fissa dimora, sono stati arrestati per la rapina messa a segno ieri sera. Il centro storico ancora una volta teatro di un fatto criminoso. La netta sensazione è che si sia perso il controllo di alcune zone del territorio comunale, in primis del centro storico...ma non solo. Gli annunci spot dell'Assessore alla Sicurezza Dario Rotondi non stanno dando alcun effetto positivo concreto. Le telecamere di videosorveglianza stanno riprendendo questi fatti? come si interviene a tutela dei concittadini che non si sentono più sicuri nella loro città? Il pericolo è reale, non più solo percepito...

Continua a leggere
Categorie: Politica

Giardini Salvi in mano a spacciatori e sbandati, Francesco Rucco: cosa aspetta l'Amministrazione Comunale ad intervenire?

Venerdi 12 Agosto alle 15:30
ArticleImage Riceviamo da Francesco Rucco, capogruppo Idea Vicenza, e pubblichiamo
"È di meno di due mesi fa la notizia che due rifugiati politici nigeriani furono arrestati perché colti a spacciare all'interno dei Giardini Salvi in centro città. In quelle ore ci furono forti polemiche tra maggioranza e opposizione (Idea Vicenza, Lega e Forza Italia) per come l'area dei nostri Giardini fosse di fatto lasciata nelle mani di spacciatori e sbandati, con l'accusa mossa ai consiglieri di opposizione di denunciare uno stato di degrado che non corrispondeva alla realtà.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Centro sociale bocciodromo in via Medici, Celebron e Rucco: manifestazione non autorizzata e provocatoria, Variati revochi concessione spazi comunali

Mercoledi 10 Agosto alle 13:06
ArticleImage

La nota congiunta di Matteo Celebron, Lega Nord Vicenza, e Francesco Rucco, Idea Vicenza

“Quanto accaduto ieri sera in Via Medici è grave. Il Questore non aveva dato il permesso di manifestare per motivi di ordine pubblico, mentre il centro sociale bocciodromo, che gode di un spazio comunale a canone agevolato, ha indetto una manifestazione non autorizzata bloccando la strada e costringendo la polizia ad intervenire. Variati revochi immediatamente la concessione”. Questo quanto dichiarano Matteo Celebron e Francesco Rucco, rispettivamente segretario cittadino delle Lega Nord e capogruppo di Idea Vicenza in Consiglio comunale.

Continua a leggere
Categorie: Diritti umani, Politica

Aggressione in centro storico, Michele Dalla Negra e Francesco Rucco presentano un'interrogazione consiliare

Martedi 9 Agosto alle 10:58
ArticleImage Pubblichiamo un'interrogazione di Michele Dalla Negra di Forza Italia e Francesco Rucco di Idea Vicenza, rivolta al Sindaco e all'assessore competente, in merito all'aggressione in centro storico del 6 agosto
I sottoscritti, Michele Dalla Negra e Francesco Rucco, rispettivamente consiglieri comunali dei gruppi consiliari di Forza Italia e Idea Vicenza, con la presente, premesso: Che nella giornata di ieri 6 agosto 2016, è stata data notizia della violenta aggressione subita in una centrale piazza del centro storico da due coppie di amici ventenni ad opera di tre nordafricani;

Continua a leggere
Categorie: Politica

Extracomunitari, Francesco Rucco: Il Comune torni ad occuparsi con priorità dei nostri concittadini in difficoltà

Lunedi 8 Agosto alle 12:33
ArticleImage Riceviamo da Francesco Rucco, capogruppo di Idea Vicenza, e pubblichiamo
L'arrivo di moltissimi extracomunitari è ormai fuori controllo e c'è chi ne sta sfruttando le difficoltà di gestione per fare soldi facili. Questo accade anche a Vicenza ed il Prefetto Soldà opta per ospitare profughi in zone residenziali come Via Medici.... ma non solo.... Per molto tempo infatti molti profughi sono stati ospitati in una struttura adiacente all'Istituto Scolastico G. B. Quadri e nel cuore della vicina zona residenziale.

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

oggi alle 15:43 da pachiara9
In Variati ha detto no al Dal Molin poi costruito e critica Raggi per il no alle Olimpiadi a Roma che non si fanno: dissentiamo dal M5S ma il sindaco ha mai detto no al malaffare locale?
Marco Travaglio (interiore!). Come quasi sempre nomen omen. Travaglio esce studiato dai Gesuiti - come Berlusconi, tanto per fare un pò di colore - e da buon predestinato viene colpito subito dal travaglio interiore. Pensa che ti ripensa, matura rapidamente una chiara avversione per tutto quello che è cattolico e si scopre clericale e laico, in ciò forgiato dal suo mentore e maestro Montanelli, mica uno qualunque. Eccolo insomma galoppino al giornale di Montanelli che ne intravvede le doti giornalistiche: in effetti scrive chiaro e almeno si capisce quello che dice. Poi però anno dopo anno si intravaglia sempre più e da buon allievo gesuita matura un'avversione totale per i poteri più o meno forti, per i partiti e gli uomini di potere, facendo profferte amorose per la Magistratura italiana. Ora, la magistratura italiana, per chi l'ha assaggiata non è così male. E' semplicemente pessima nella sua struttura, organizzazione, arroganza e incapacità di giudicare bene e rapidamente, a parte casi particolari. Una vera e propria casta che si è sempre più staccata dal paese reale sino a diventare dominatrice assoluta all'interno dello Stato, condizionando spesso e volentieri la scena politica e sociale. Ad oggi un vero cancro inestirpabile. Ma il Marcuccio la ama e da anni ( lo seguo ab origine) sciorina la sua attività giornalistica come un giudice a latere: colpevoli, rimproveri, anatemi, etc. etc. Insomma è diventato un Roberspierre de noantri. Leggi il suo quotidiano malessere sul misfatto quotidiano e ti accorgi se non è vero. Lui vive e rinasce solo quando c'è qualcosa da colpire, da condannare, da intimidire. Ecco allora che il mio accostamento con tanto famoso creatore del terrore ci sta tutto.O meglio ci stava tutto. Fino a all'altra sera, quando di fronte allo scatenato e senza freni Bomba (come lo chiama lui) il nostro Marco Travaglio non è nemmeno riuscito a sostenerne lo sguardo, non lo mai guardato negli occhi, ma solo accusato. Per essere un piccolo Roberspierre, è stata una vera debacle!. Quanto al servizio doppio di cui sopra, non si capisce come mai Variati invece di guardare al disastro berico targato BPVI e altro, pensi alla Raggi. Non è che ha un debole per lei, ma non viene ricambiato.?

oggi alle 07:13 da kairos
In Variati ha detto no al Dal Molin poi costruito e critica Raggi per il no alle Olimpiadi a Roma che non si fanno: dissentiamo dal M5S ma il sindaco ha mai detto no al malaffare locale?

ieri alle 21:32 da PaolaFarina
In La presunta “gara degli aghi”, a difesa del primario Vincenzo Riboni arriva l'amico Gian Antonio Stella. Su CorSera attacca Nursind, che replica: “toccato il fondo”. E dg Ulss 6 Pavesi su Rai 3 boccia l'ex candidato sindaco

Domenica 25 Settembre alle 15:46 da pachiara9
In A Vicenza due famiglie su tre hanno subito le conseguenze del disastro BPVi. Ma tutto e tutti sono fermi, come per la Fondazione Roi
C'è in effetti di che sorprendersi, e molto, che questa scia postcrack - che ha avvolto Vicenza e il suo territorio di competenza (Veneto, Friuli, etc.), ma soprattutto Vicenza città e provincia- sia rimasta buia e pressochè silenziosa. Si dice qui sopra, correttamente, che un danno così ingente ed economicamente massacratorio, inferto a tantissimi, avrebbe dovuto far suonare le famose trombe capponiane della "rivolta" determinata da parte di tutti coloro che a vario titolo sono stati beffati. E invece, appunto, poco o niente. Sulle ragioni di questa, chiamiamola eufemisticamente, apatia vicentina vengono elencate alcune cause, senz'altro plausibili, ma che non danno una risposta esauriente. Una risposta che rimane parziale. A parte quello sparuto gruppo di soci penalizzati che hanno alzato forte la voce - e lo stanno ancora facendo - tutti gli altri soci silenti o rassegnati costituiscono per me un mistero. Non si riesce a capire un simile atteggiamento direi "omertoso sui generis". Nè purtroppo riesco a trovare altre ragioni di tali comportamenti. Un vero e proprio mistero, senz'altro un rompicapo, questa assuefazione patologica che fa da pandant con quell'assuefazione altrettanto patologica dimostrata nel corso del ventennio zoniniano, quando nessuno (a parte pochi casi, rapidamente tacitati o minacciati) chiedeva di approfondire la gestione del dominus vinaiolo. Un padre-padrone a cui deferenza e obbedienza cieca erano dovute per volere divino (Bacco nel caso nostro!). Anche questo rimane un mistero! Quando verrà svelato?
Forse mai, rimarrà sepolto ai piedi di Monte Berico.

Sabato 24 Settembre alle 16:37 da Kaiser
In Olimpiadi a Roma, interviene Achille Variati. Ferrarin dei 5 Stelle: "tema che non lo riguarda"
Gli altri siti del nostro network