Archivio per tag: Alessandra Moretti

Categorie: Fatti, Politica

Alessandra Moretti (Pd): "promessa mantenuta dal governo per i dirigenti scolastici"

Martedi 8 Agosto alle 16:05
ArticleImage "Una promessa mantenuta, a testimonianza che parlare con il Governo, trattare anziché cercare lo scontro fine a se stesso solo per mostrare i muscoli, è la via migliore per ottenere risultati concreti". Lo afferma la consigliera regionale del Partito Democratico Alessandra Moretti, che commenta così "i tre decreti che porteranno a 58 mila assunzioni nella Scuola, con particolare attenzione per i dirigenti, oggetto di un incontro con il Ministro all'Istruzione Valeria Fedeli che si è tenuto venti giorni fa".

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Politica

Autonomia del Veneto per libertà vaccinale? Moretti (PD): "dichiarazioni irresponsabili, Zaia fa da cassa di risonanza agli stregoni"

Giovedi 3 Agosto alle 17:35
ArticleImage "Le dichiarazioni di Zaia in cui si associa l'autonomia del Veneto alla libertà di non vaccinare i propri figli sono gravissime, al limite del cinismo irresponsabile. È impensabile che un governatore solletichi certi istinti, senza pensare alle conseguenze che una decisione del genere può avere non solo sui nostri bambini, ma soprattutto su quelli degli altri. In special modo quelli che non si possono vaccinare, come i malati di leucemia o gli immunodepressi". Ad affermarlo tramite una nota è Alessandra Moretti, Consigliera regionale del Partito Democratico.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Sanità - Moretti (Pd): "Decreto Vaccini, una occasione mancata"

Giovedi 27 Luglio alle 18:43
ArticleImage

Dura presa di pozione di Alessandra Moretti (Pd) sul decreto vaccini: "Ancora una volta la politica non ha avuto coraggio, non è stata all'altezza del suo ruolo, non si è assunta le responsabilità che le competono. La conversione del decreto legge sui vaccini è stata un'occasione sprecata: abbiamo rinunciato a una doverosa e sacrosanta battaglia che dovevamo vincere per proteggere la salute dei bambini fragili e le famiglie più deboli. La politica si è fatta condizionare da una minoranza rumorosa di fanatici, sostenitori delle post verità e delle fake news, i famigerati no vax, che trovano la loro ragione di vita in un attivismo da terzo millennio, quello dell'antipolitica, dell'indignazione, dello smascheramento dei poteri, corrotti per definizione. Per i no vax la loro opinione - spiega la Moretti - vale come quella di un premio Nobel della medicina, come quella dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, anzi di più, perché loro sono puri, gli altri sono al soldo di Big Pharma.

 

Continua a leggere

Sanità – Il Gruppo consiliare PD: “Le nuove linee guida per gli atti aziendali delle Ulss: Zaia smantella i servizi nel territorio, ecco invece le nostre controproposte”

Lunedi 24 Luglio alle 22:13
ArticleImage

Il Gruppo consiliare del Partito Democratico ha tenuto in data odierna a Padova, presso la sede del PD regionale, una conferenza stampa per presentare "le nostre controproposte in ordine alle Linee guida per la predisposizione, da parte delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale, del nuovo atto aziendale, per l'approvazione della dotazione di strutture nell'area non ospedaliera, per l'organizzazione del Distretto, del Dipartimento di Prevenzione e del Dipartimento di Salute Mentale, all'esame domani in Commissione Sanità del Consiglio regionale del Veneto".

Continua a leggere

Moretti (PD) “Altro che difesa della famiglia e diritto alla vita: la Regione sta smantellando il sistema sociosanitario integrato. A rischio ‘abbandono’ 250mila persone disagiate”

Giovedi 13 Luglio alle 17:56
ArticleImage "La Regione sta smantellando il sistema sociosanitario integrato e questo significa non dare risposte a oltre 250mila persone che in Veneto vivono in condizioni di disagio. Altro che eccellenza". Lo afferma, in una nota, la consigliera regionale del Partito Democratico Alessandra Moretti che commenta così "le audizioni odierne in Quinta Commissione consiliare sulle linee guida della Sanità".

Continua a leggere

BPVi e Veneto Banca, Elena Donazzan accusa tutti, da Sorato a Iorio, da Moretti a Governo ma non osa nominare Gianni Zonin. Poi assolve se stessa e offre... due euro

Domenica 25 Giugno alle 16:10
ArticleImage

Pubblichiamo la nota di Elena Donazzan il cui commento è nel nostro titolo.

Banche venete, assessore Donazzan: "se il governo nazionale vuole, può aiutare i veneti a difendersi. Un diritto di prelazione a 2 euro anche per noi e non solo per i grandi istituti di credito". 

"Ci sono responsabilità dirette dei vertici delle banche: direttori e consiglio di amministrazione, che invece di essere puniti e obbligati alla restituzione, sono stati 'graziati' dalle prescrizioni di legge e addirittura, nel caso di Samuele Sorato e Francesco Iorio, 'premiati' a suon di milioni di euro per i disastri causati. Ma vi è un'altra evidente responsabilità indiretta del Governo centrale. Si chiama 'culpa in vigilando' della Banca d'Italia, che ha obbligo di legge in questa fattispecie, e del Governo nazionale, che ha poteri di indirizzo sulla magistratura attraverso il Ministero della Giustizia e sulla Banca d'Italia attraverso il MEF.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Ius soli, se passa 100 mila nuovi veneti, Donazzan: "Chi vota la legge è anti-italiano"

Martedi 20 Giugno alle 10:23
ArticleImage
"Anti italiani." Questa l'etichetta con cui l'assessore regionale Elena Donazzan ha bollato i sostenitori della nuova legge sulla cittadinanza. "Non c'è altro termine per definire i parlamentari che votano a favore dello Ius soli." Opinioni, ma la proposta di legge va avanti. Serve allora prendere la calcolatrice in mano per comprendere la portata del cambiamento. Lo ha fatto per il Veneto la Fondazione Leone Moressa, che calcola che tra Ius soli e Ius culture saranno 100 mila i nuovi cittadini italiani residenti dentro i confini regionali. A conti fatti quasi il 2% della popolazione veneta.

Continua a leggere

Letti e riletti del 5 giugno: il Veneto scopre di avere problemi telefonici mentre continua la saga di Bpvi e Veneto Banca

Lunedi 5 Giugno alle 12:37
ArticleImage Dopo i fuochi d'artificio della scorsa settimana sul fronte Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, sembra esserci una tregua, almeno sui giornali, che protrebbe essere una calma armata perché dalle prossime ore potrebbero esserci nuovi sviluppi ma ne scriveremo dopo un'altra curiosità. Sulle pagine del Gazzettino tiene banco, infatti, una statistica importante per la quotidianità dei veneti l'aumento dei contenziosi con compagni telefoniche e pay tv. Secondo il quotidiano fondato da Giampietro Talamani: "Ogni giorno in Veneto almeno dieci utenti chiedono di dirimere fuori dal tribunale una controversia con i gestori dei servizi di telecomunicazioni".

Continua a leggere
Categorie: Politica

Due donne con fascia e tricolore il 2 giugno a Vicenza e Giovanni Rolando sogna sindaca PD ma "discontinua": Daniela, Alessandra, Isabella, Francesca, Michela. Liliana Zaltron avvisata...

Venerdi 2 Giugno alle 17:49
ArticleImage Due donne, una con la fascia da sindaco e l'altra con la bandiera, hanno rappresentato la città di Vicenza alla cerimonia ufficiale per la celebrazione del 2 giugno alle dieci di stamattina in piazza dei Signori: l'assessora al bilancio Michela Cavalieri e la consigliera comunale Bianca Ambrosini (qui la photo gallery). "È una prima volta - ci dice il già consigliere comunale e regionale Giovanni Rolando che nella politica ha ancora molto da dire -. ma questo fatto sogno come il preludio bene augurante per una candidatura a sindaca.". Sarebbe una prima volta ancora più significativa ma prima bisognerebbe, per rimanere nell'area di Rolando, che una possibile candidata si presenti e vinca alle primarie del centrosinistra.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Scuola e formazione, Banche, Giudiziaria

Antonino Cappelleri, il procuratore di Vicenza sfiduciato per... incompetenza. Milano tranquillizza ma aiuterebbe un'ispezione a Vicenza, vero Moretti e Zanettin?

Giovedi 1 Giugno alle 17:55
ArticleImage Non succede spesso che un procuratore capo venga bocciato due volte di seguito e sulle due inchieste più importanti sulla sua scrivania. Questo, però, è appena successo a Vicenza dove il dr. Antonino Cappelleri ha subito il no, sul caso di Borgo Berga, del Gip Massimo Gerace alla sua richiesta di demolizione delle costruzioni della cementificazione contestata, anche se il magistrato le definiva illegittime, per poi addirittura trovarsi il giudice a cui aveva fatto ricorso che non solo confermava il niet di Gerace, motivato da strane questioni di opportunità a "non demolire", ma addirittura benediceva la bontà degli edifici della Sviluppo Cotorossi che fa capo al gruppo Maltauro, quelle delle tangenti multiple e oggi incensato sulla stampa locale col suo nuovo, anonimo, brand ICM, che sta per Industrie Costruzioni Maltauro.

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

ieri alle 17:09 da zenocarino
In La Soprintenza non definisce museo la Basilica Palladiana, ma almeno la Fondazione Roi non dovrà dare più dei 100.000 euro già assegnati alla mostra di Van Gogh: lo dice, ma anche no, Achille Variati
Gli altri siti del nostro network