Quotidiano

Categorie: Religioni, Politica

Legge "antimoschee", Stefano Fracasso: "Norme urbanistiche non possono limitare libertà di culto"

ieri alle 23:24
ArticleImage Riceviamo dal consigliere regionale del Pd Stefano Fracasso e pubblichiamo

Il consigliere regionale del Pd Stefano Fracasso commenta la decisione del Governo di impugnare la cosiddetta legge regionale "antimoschee": "Sin dall'inizio avevamo manifestato i nostri seri dubbi sulla costituzionalità di questa legge, supportati anche dalla bocciatura arrivata poi in Lombardia. Questo passaggio era quindi prevedibile e logico e conferma quanto dicevamo: non si possono usare le norme urbanistiche per limitare la libertà di culto. Con questa legge la Regione non colpisce solo i centri di preghiera ma le tantissime strutture religiose, anche cattoliche, del Veneto ponendo vincoli e complicazioni assurde. Non è quindi con questa legge antimoschee e antiperpetue che si può affrontare una questione seria e delicata e neppure che si risolvono i problemi contingenti che possono sorgere in alcuni Comuni"

Continua a leggere
Categorie: Politica

Consumo di suolo, M5S: "Il Veneto è la seconda regione italiana più cementificata, serve legge di blocco"

ieri alle 23:10
ArticleImage Pubblichiamo una nota  del Gruppo Consiliare M5S della Regione Veneto sul consumo di suolo sul quale  i consiglieri pentastellati dichiarano: "Siamo la seconda regione italiana più cementificata. Urge una legge per fermare il consumo di suolo, invece qui si imbrogliano le carte"

Nel suo ultimo rapporto sul consumo di suolo l'istituto superiore per la ricerca ambientale (ISPRA) ci dice che siamo passati da 7 metri quadri al secondo di suolo cementificato a 4 metri al secondo, una riduzione della velocità dovuta solo agli effetti della crisi dell'edilizia di questi anni. Ma il dato non ci deve confortare perché ancora allarmante: vuol dire che ancora continua la cementificazione. Nel nostro paese vi sono comuni che hanno dal 65 al 90 per cento del loro territorio già cementificato. E dei comuni che hanno aumentato del 35/70 % il territorio cementificato negli ultimi 5 anni: è la perdita di un patrimonio per tutti noi!

Continua a leggere
Categorie: Associazioni

Comune di Marano e la "Pastasciutta Antifascista": Andrea Fabris puntualizza

ieri alle 22:50
ArticleImage Riceviamo da Andrea Fabris una ulteriore presa di posizione sulla "Pastasciutta antifascista" e pubblichiamo
L'Associazione Memoria della Resistenza di Marano Vicentino, che si sostituisce nella risposta al Comune di Marano Vicentino, è libera di organizzare tutte le "pastasciutte antifasciste" che desidera, nelle taverne dei propri associati, ma non certo a spese della collettività e tanto meno durante i giorni della festa paesana. E' evidente che il mio pensiero, associato a quello di tanti altri cittadini maranesi, ha colto nel segno e sento la colpevole assenza dell'amministrazione di Marano, con sindaco e giunta, che prima organizza degli eventi, per festeggiare la Sagra paesana del Carmine, incentrati solo su ricorrenze e manifestazioni "pro resistenza", e poi, vista la "gaffe", si fa sostituire nella risposta dall'associazione interessata (sempre che quest'ultima sia stata veramente in grado di farlo da sola).

Continua a leggere
Categorie: Politica, Fatti

Claudio Cicero: chi abita i campi nomadi cittadini?

ieri alle 22:34
ArticleImage Domanda di attualità, depositata dal Consigliere comunale Claudio Cicero
"Continui episodi di cronaca giudiziaria - scrive Claudio Cicero - ci evidenziano come nei campi nomadi di Vicenza, ed in particolare quello di viale Cricoli, siano ospitate persone con precedenti penali, con denunce e procedimenti giudiziari in corso. Lo ribadisco da sempre e con assoluta chiarezza: personalmente sono per la chiusura immediata dei campi! Ma dato che questo Sindaco e questa maggioranza di centrosinistra hanno addirittura voluto riqualificare il campo, con denaro pubblico, che almeno si impegnino a mantenere i proclami sbandierati dello stesso Sindaco: chi delinque verrà immediatamente allontanato. Sono però certo che non sia in corso alcuna azione di monitoraggio continuo e vigilanza sul rispetto del nuovo Regolamento, voluto solo qualche mese fa proprio da questo Sindaco e questa parte politica, e ho pertanto depositato una domanda di attualità per capire chi e come stia vigilando e quali siano gli esiti dei monitoraggi".

Continua a leggere
Categorie: Ambiente

La Miteni apre le porte ma l’Ad Antonio Nardone paventa la chiusura dell'azienda: preoccupano le ultime disposizioni sui PFAS del Ministero dell’Ambiente

ieri alle 20:10

Questa mattina la Miteni spa, l'ormai tristemente nota azienda di Trissino imputata dai più di essere la principale responsabile dell'inquinamento dei PFAS, ha aperto le porte al pubblico per dare la possibilità a tutti di poter vedere l'interno l'azienda e avere maggiori dettagli sul ciclo produttivo. Oltre agli organi d'informazione, abbiamo notato anche la presenza di cittadini, che accompagnati in gruppo facevano visita all'azienda, a dimostrazione del fatto di quanto il tema delle sostanze perfluoroalchiliche sia molto sentito dalla popolazione che, in questo caso almeno, è agevolata dall'azienda per prendere conoscenza delle problematiche relative.

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Stesso tema su Stefano Dolcetta, svolgimenti diversi. Il GdV: «Accanimento su BpVi, eppure fa ancora gola». Il Gazzettino: «Rilanciare PopVicenza? Servono almeno 4 anni»

ieri alle 16:37
ArticleImage «BPVi, Cda controllate, Fondazione Roi, Vicenza Calcio: silenzi (in)interrotti dei tre "uffici di comunicazione" che non comunicano in era Gianni Mion. In stile Gianni Zonin?»: così titolavamo il 15 luglio e così, in assenza ancora di risposte, avremmo titolato ancora oggi, un po' meno per Image Bulding, che da Milano cura le comunicazioni della BPVi e che almeno, dopo che anbbiamo sollecitato direttamente Gianni Mion e Francesco Iorio, ci ha detto aleno qualcosa tipo "sorry, we are waiting", un po' di più sull'Ufficio per le Relazioni con la Stampa interno, che brilla da sempre per essere molto, fin troppo interno, ma molto di più sul suo portavoce interno, il consulente... esterno Giampiero Beltotto, la terza entità a libro paga dell'Istituto in crisi. Ma oggi rinviamo il titolo perchè...

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Roberto Cattaneo per la sede della Bertoliana invita a scegliere tra ex sede CCIIA, palazzo Repeta e tribunale di Santa Corona

ieri alle 12:55
ArticleImage Roberto Cattaneo, Capo Gruppo F.I., ha presentao per il Consiglio comunale di martedì 26 luglio una interpellanza urgente con risposta in aula e per iscritto avente per oggetto "proposte in merito alla collocazione della Biblioteca Bertoliana". La pubblichiamo di seguito integralmente e premettiamo il nostro apprezzamento per ipotesi che ci sembrano più praticabili "logisticamente" anche se di difficile attuazione visto che ad assegnare gli immobili, a parte l'ipotesi del Tribunale di S. Corona già di proprietà comunale, dovrebbero essere enti terzi.
1) Premessa

- La Biblioteca comunale di Vicenza è da tempo in condizioni preoccupanti per vari motivi: spazio, sicurezza, disponibilità di nuovi investimenti, ecc. La ricerca di una soluzione a tali problemi dovrebbe essere al centro delle attenzioni amministrative, perché la Bertoliana rappresenta un patrimonio preziosissimo accumulatosi nei secoli e tramandatoci da persone attente alle future generazioni. E' quindi nostro dovere non spezzare questa catena e trasferire ai giovani un gioiello che va gestito e arricchito con doverosa cura.

Continua a leggere
Categorie: Politica

M5S e poteri forti: se li conosci ti rispettano. Lo dice Peter Gomez a Di Maio & c.

ieri alle 11:30
ArticleImage

di Peter Gomez, da Fatti Chiari de Il Fatto Quotidiano

Luigi Di Maio, se lo ha fatto, non deve illudersi. Per quanti incontri possa tenere in Italia e all'estero il Movimento 5 Stelle non riuscirà mai a ottenere il gradimento dell'establishment. Il potere è conservatore per natura. Le élite anche quando ammettono il loro evidente fallimento, come è accaduto con Carlo De Benedetti in una recente intervista al Corriere della Sera, non sono disposte a cedere terreno da sole. Da sempre, anzi, chi si presenta sostenendo di voler cambiare il sistema viene prima osservato, poi vezzeggiato e, se non si piega alle lusinghe, regolarmente bocciato. Nonostante questo è importante la girandola di meeting che ha portato il vicepresidente della Camera in Inghilterra, in Germania, Israele e, mercoledì 20 luglio, a partecipare come relatore al seminario organizzato dalla società di lobby e associati. Quei faccia a faccia, nati dal timore che suscita la forza elettorale dei 5Stelle, rappresentano un'occasione per guadagnare il rispetto di tutti quei poteri, forti o deboli, che oggi vedono Di Maio solo perché preoccupati dai sondaggi o dalle vittorie di Roma e Torino.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Economia&Aziende

"Vicenza in rovina, Fondazione Roi è l'ultima vittima": lo scrive anche la Repubblica in una ricostruzione della vicenda, da... completare

ieri alle 10:56
ArticleImage

"Vicenza in rovina, Fondazione Roi è l'ultima vittima", questo è il titolo con cui Franco Vanni su la Repubblica di oggi evidenzia la decadenza di Vicenza prendendo ad esempio la vicenda della Fondazione Roi (qui il link a gran parte dei nostri articoli e delle note altrui, ndr), quella che per averla raccontata e documentata ci è costata una citazione per danni da un milione di euro, se ci consentite forse ben più grave di quella a Barbara Ceschi a Santa Croce che avrebbe effetti personali se andrà in porto mentre quella contro di noi (per il tramite del nostro direttore Giovanni Coviello) è un attacco preciso, diretto e per via ecomica (i costi legali da sostenere per dimostrare la correttezza documentale dei nostri appunti) alla testata (l'unica ad aver raccontato e documentato copiosamente a Vicenza quello che stava succedendo in Banca (e fuori) e poi l'ha raccolto nelle 342 pagine di "Vicenza. la Città sbancata"), alla sua sopravvivenza e, quindi, alla libertà di stampa.

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Economia&Aziende

Si suicida il bassanese Gianpietro Procopi, componente del Cda di Banca Nuova della BPVi: una lettera per spiegare il gesto

Venerdi 22 Luglio alle 20:01
ArticleImage

Da LiveSicilia

Si è ucciso all'interno del suo studio, al centro della ricca Bassano del Grappa, con un colpo di pistola. Gianpietro Procopi aveva 75 anni e da anni era un consigliere d'amministrazione di Banca Nuova, l'Istituto di credito di proprietà della Banca Popolare di Vicenza, da mesi al centro di inchieste sulla presunta cessione a investitori e correntisti di azioni "fasulle". Non è ancora chiaro se il gesto dell'uomo sia legato proprio alle vicende che riguardano la banca, che in questi giorni verrà sommersa da decine di richieste di risarcimenti da parte di imprenditori e risparmiatori ai quali è stato proposto l'acquisto di azioni rivelatesi in poco tempo poco più che carta straccia. Le motivazioni alla base del suicidio potrebbero essere però chiarite da una lettera che - stando a indiscrezioni - l'uomo avrebbe lasciato proprio nel suo studio. Gli inquirenti stanno indagando in ogni direzione e hanno posto sotto sequestro l'ufficio dell'amministratore.

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

Venerdi 22 Luglio alle 23:47 da zenocarino
In Bando per le periferie, Variati e Dalla Pozza si dicono ottimisti sui finanziamenti del Governo

Venerdi 22 Luglio alle 12:33 da Luciano Parolin (Luciano)
In Bretella, variante alla strada Pasubio. Una grande soddisfazione.

Giovedi 21 Luglio alle 21:35 da PaolaFarina
In Recoaro, lettera di 110 Sindaci alla Nestlè. Variati: i prodotti del marchio Recoaro restino produzione del territorio
Gli altri siti del nostro network