Tutto

Quotidiano

Categorie: Banche, Economia&Aziende

BPVi non va in Borsa e Iorio non... sborsa 300.000 euro. La matematica cambia regole: 100 vale 0,67 e gli "alieni" sbancano Vicenza. Ora Atlante sceglierà il Cda: con o senza Iorio, con o senza azione contro Zonin & c.

oggi alle 00:46
ArticleImage Da quando è stato annunciato che la Borsa, per insufficienza di flottante, non avrebbe quotato le nuove azioni della Banca Popolare di Vicenza voci maligne sussurrrano che non ci sarebbe l'Ad Francescio Iorio, l'uomo del miracolo annunciato ma clamorosamente mancato secondo lo stile moderno che priviegia la comunicazione rispetto ai fatti, tra i delusi dei 6.673 richiedenti, presumibilmente "vecchi" soci che cercavano disperatamente di recuperare qualcosa prenotando titoli a 10 centesimi di euro per mediare il valore delle azioni della BPVi presenti nel proprio paniere con un prezzo fino a un massimo di 62,50 euro.

Continua a leggere
Categorie: Politica

BPVi e la mancata quotazione in Borsa, M5S: al confronto il Mose era poca cosa

ieri alle 20:19
ArticleImage Movimento 5 Stelle Veneto

Borsa Italiana non approva la quotazione in borsa della Popolare di Vicenza: non sussistono i presupposti per garantire il regolare funzionamento del mercato. “Ci dispiace, ma stavolta ve l’avevamo detto – si rammarica il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Jacopo Berti - è da novembre che predichiamo questo finale per la BpVi. Lo diciamo da un anno che non ci sono i requisiti per entrare in borsa. Siamo stati gli unici a opporci con tutte le forze alla trasformazione in società per azioni, all’aumento di capitale e alla quotazione in borsa perché si sapeva fin dall’inizio che queste sarebbero diventate l’ennesima truffa ai danni degli azionisti”.

Continua a leggere

Tav/Tac a Vicenza Est, un cittadino: diagramma piatto

ieri alle 20:14
ArticleImage Riceviamo da Alessandro Fracasso e pubblichiamo

Il paziente è morto! Non si parla minimamente del progetto, pardon “studio di fattibilità”, che coinvolgerà la zona Est della nostra città. Forse è una zona poco interessante, ma forse i problemi sono più grandi di quel che si vuol dare a vedere! Gli abbattimenti non riguardano la nostra amministrazione, è un problema del privato cittadino. Nella tanto decantata “comparazione” è stata forse considerata, non dico calcolata, la spesa per affrontare il disagio di tutti quei cittadini che si vedranno abbattute le case?

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Banca Popolare di Vicenza: al Fondo Atlante una partecipazione nel capitale al 99,33%

ieri alle 20:09
ArticleImage Banca Popolare di Vicenza S.p.A. comunica in una nota ufficiale che Borsa Italiana S.p.A., con avviso n. 8588 del 2 maggio 2016, preso atto dei risultati dell’Offerta Globale, non ha disposto l’avvio delle negoziazioni delle azioni e ha quindi dichiarato decaduto il provvedimento di ammissione a quotazione delle azioni della Banca n. 8199 del 20 aprile 2016. Pertanto - ai sensi di quanto previsto dalla Sezione Seconda, Capitolo 5, Paragrafo 5.1.1 “Condizioni alle quali l’Offerta Globale è subordinata” del Prospetto Informativo approvato da Consob in data 21 aprile 2016 con nota n. 0035634/16 - le adesioni all’Offerta Globale si intendono venute meno.

Continua a leggere
Categorie: Associazioni, Economia&Aziende

Associazione Noi che credevamo nella BPVi: "da mesi continuavamo a gridare inascoltati"

ieri alle 18:01
ArticleImage L'associazione Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza interviene sullo stop alla quotazione di BPVi in Borsa: "non possiamo non constatare che il fermo dell’operazione di borsa di BpVi per noi non è una novità. Avevamo proposto ancora prima della quotazione in SPA lo spacchettamento dello banca per mantenerla viva e solida nel territorio. Oggi altre istituzioni economiche confermano quello che noi da mesi continuiamo a gridare inascoltati".

Continua a leggere
Categorie: Politica

Marò, la soddisfazione di Berlato e Donazzan per il rientro in Italia

ieri alle 17:29
ArticleImage Il Tribunale internazionale dell'Aja ha concesso al fuciliere di Marina, Salvatore Girone, la possibilità di restare in Italia durante l'arbitrato. Il Tribunale internazionale, accolta la richiesta italiana, stabilisce che ora dovranno essere le parti a concordare le modalità del rientro del Marò in patria. L'altro fuciliere di Marina, Massimiliano Latorre, anche lui protagonista del processo sul caso dell'Enrica Lexie che si è trasformato in un controverso dibattito internazionale, è già in Italia e potrà restarvi almeno fino al 30 settembre, come deciso a fine aprile da un tribunale indiano. 

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Banca Popolare di Vicenza, la mancata quotazione causa giornata nera per le banche italiane a Piazza Affari

ieri alle 16:55
ArticleImage Prosegue la corrente di vendite sulle banche in Piazza Affari dopo la mancata quotazione di Banca Popolare di Vicenza. Con il Ftse Mib che cede l'1%, Milano è il listino più debole in Europa. A trascinare in basso il mercato italiano sono Banco Popolare, scivolato a -7%, Mps e Banca Popolare di Milano sono rientrate agli scambi normali in calo di circa il 6%, mentre Unicredit perde il 4% a 3,22 euro. Debole Ferrari (-0,5%) dopo la trimestrale e nonostante il rialzo le prospettive per il 2016. Inoltre l'amministratore delegato, Amedeo Felisa, ha lasciato l'incarico. In crescita Fca (+2,8%), anche sulla scorta dei dati sulle immatricolazioni in Francia. Fuori dal paniere dei titoli principale sale Rcs (+5,1%).

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende

Banca Popolare di Vicenza, Borsa Italiana non approva la quotazione

ieri alle 16:15
ArticleImage In una nota Borsa Italiana comunica che “non dispone l'inizio delle negoziazioni e pertanto il provvedimento di ammissione delle azioni della Banca Popolare di Vicenza è da considerarsi decaduto”. Il Sole 24 Ore Radiocor Plus ha diffuso la notizia. Borsa spa ha infatti deciso che «non sussistono i presupposti per garantire il regolare funzionamento del mercato» a causa dei risultati dell'offerta di sottoscrizione delle azioni dell'istituto finalizzata alla quotazione.

Continua a leggere
Categorie: Sanità, Associazioni

Ospedale S. Bortolo, Cittadinanzattiva-Tribunale del malato: chi si prende cura di chi cura?

ieri alle 15:51
ArticleImage

Giuseppe Cicciù, neo segretario regionale veneto di Cittadinanzattiva-Tribunale del malato, interviene sulla vicenda dell’Ospedale S. Bortolo di Vicenza

Episodi come questo sono anche il risultato di una disattenzione cronica e preoccupante alla medicina della Relazione, della Narrazione e dell’etica della Ospitalità. La vera questione sollevata da questo caso è: chi si prende cura di chi cura? Spero che questo fatto, i cui contorni sono ad oggi ancora oscuri, ci aiuti a sviluppare un pensiero alto per considerare il nostro attuale modello di Sanità non solo su criteri economicistici ma considerando che tutti gli operatori della Salute hanno bisogno di essere sostenuti nella loro attività professionale.

Continua a leggere
Categorie: Economia&Aziende, Scuola e formazione

L’app “Vivi ” conquista il premio Luis Cogo

ieri alle 15:37
ArticleImage Confcommercio Vicenza annuncia che il premio “Il Terziario cresce in rete”  intitolato a Luis Cogo, fondatore della società Telemar Spa, ha il suo vincitore. E’ il progetto “Vivi”, presentato da tre studentesse iscritte all’Università di Verona (sede di Vicenza) che hanno risposto alla sfida lanciata nei mesi scorsi da Confcommercio Vicenza, Telemar Spa, Polo scientifico didattico Studi sull'Impresa (Università di Verona, sede di Vicenza) e la Fondazione Studi Universitari di Vicenza. Il premio è stato istituito nel 2015 in memoria del noto imprenditore, che aveva ricoperto la carica di consigliere e componente di Giunta dell’Associazione dei commercianti prima della sua prematura scomparsa nel giugno 2014.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

ieri alle 23:13 da zenocarino
In Tav/Tac a Vicenza Est, un cittadino: diagramma piatto
Gli altri siti del nostro network