Opinioni

Categorie: Politica

Casa Pound Vicenza, striscione contro le misure anti-terrorismo: serviva proprio?

Venerdi 1 Settembre 2017 alle 11:02
ArticleImage

"E se fosse l'attesa dell'attentato l'attentato stesso?" Questo striscione è apparso ieri a Thiene, una presa di posizione della sezione vicentina di Casa Pound. Quesito interessante, posto con lo scopo di criticare le recenti misure anti-terrorismo volute dalle diverse amministrazioni della provincia per cui "...anche l'Italia ha chinato il capo al volere del califfo e, invece di chiudere le frontiere, ha intasato le strade delle nostre città di fioriere e barriere in cemento" come recita il comunicato dell'associazione di estrema destra. Le barriere collocate nelle piazze e nei parchi, a Vicenza anche a Campo Marzo e a Monte Berico, serviranno forse a poco in caso di un reale attentato, ma a che scopo criticarle? 

Continua a leggere
Categorie: Politica

Stefano Poggi (Veneti per l’astensione): “referendum truffa, Lega si lamenta perché non si userà tessera lelettorale? Zaia & c. hanno detto ok”

Venerdi 25 Agosto 2017 alle 14:35
ArticleImage

«Niente tessera elettorale al referendum truffa: apprendiamo dai giornali che due settimane fa la Giunta Zaia ha approvato lo schema d’intesa con le prefetture venete, che prevede tra l’altro di “rinviare la definizione delle modalità alternative all'utilizzo della tessera” ad un apposito “organismo di raccordo”. Niente tessera, dunque, dice Luca Zaia. Mi chiedo se è lo stesso Zaia che a luglio in tv diceva minacciosamente che senza bollo sulla tessera elettorale, il giorno dopo il referendum non potevi più parlare in Veneto. Ora quindi cosa succede, dal giorno dopo tutti muti? Compreso Zaia però!». Così il presidente del Comitato “Veneti per l’astensione”, Stefano Poggi, in un comunicato stampa diffuso nella mattinata di oggi e che pubblichiamo.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Vietato dire "Allahu akbar", Donazzan nota per le scuse che mai chiede per certi suoi epiteti "metabolici": "il sindaco di Firenze si scusi con i parenti del bassanese morto"

Giovedi 24 Agosto 2017 alle 13:11
ArticleImage
"Dio è il più grande" in arabo "Allahu Akbar". Due parole, 11 lettere, maledette a prescindere. Non importa chi le dica o in che contesto. Anche in questo il terrorismo di matrice islamica sembra aver vinto. E' bufera sul sindaco di Firenze, Dario Nardella (nella foto) reo di aver scherzato con l'invocazione divenuta tristemente nota dopo i diversi attacchi dell'Isis. Uno scherzo avvenuto al meeting di Cl a Rimini che ha coinvolto il sindaco di Venezia Brugnaro che, poco prima di incontrare il collega toscano, aveva dichiarato ai giornalisti: "A chi grida in piazza San Marco 'Allah Akbar', ghe sparemo".

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Rifiuto dei vaccini, il rischio per i disabili: Vittorio Corradi scrive una lettera al GdV ma noi... la pubblichiamo

Venerdi 18 Agosto 2017 alle 20:49
ArticleImage

Caro direttore, avevo inviato al Giornale di Vicenza (vista la diffusione nella nostra provincia) una riflessione sulle manifestazioni riferite alla questione vaccini. Poichè sono il Presidente di una delle due Associazioni storiche che si occupano di disabilità a Vicenza, non avrei mai pensato che non l'avrebbe pubblicata. Ho scritto al direttore reinviandola e chiedendo la motivazione ma non ho ricevuto risposta. Pare che il giornale sia impegnato a sottolineare i problemi di sicurezza e immigrazione o le performance della "patriotta" regionale. Detto ciò e scusandomi di non averla inviata anche al suo giornale on line, le allego copia se la vorrà pubblicare. 

Egregio signor Direttore, dopo aver visto sul giornale locale la foto della folla manifestante sulla questione vaccini (foto GdV), mi sento di esprimere qualche considerazione. Negli anni 70 vi fu a Vicenza un importante convegno organizzato dall'associazione, che mi onoro di presiedere, sulla prevenzione delle encefalopatie infantili.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Fino a quando? Riflessioni su Barcellona e non solo

Venerdi 18 Agosto 2017 alle 16:54
ArticleImage Fino a quando l'Europa riuscirà con la sua decaduta civiltà e il sempre più diffuso singolarismo nei suoi abitanti, singolarismo che, un tempo, era facilmente chiamato egoismo, a porsi con chiarezza e determinazione contro coloro che ne hanno minato e minano le basi della sua stessa esistenza? Domanda che non otterrà risposta, più facile rifugiarsi nelle cosiddette ragioni storiche. Ad esempio, i cristiani di Spagna, detta ancor oggi l'Andalusia che dovrebbe far parte del mondo islamico, sono colpevoli di aver organizzato la Reconquista, ma non si ricordano altrettanto che furono "i Mori che d'Africa passaron il mare" ad eliminare i cristiani della Spagna? Quindi all'origine i cristiani subirono, ma si preferisce dimenticare.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Scalfari esilarante, unico, irripetibile: vuole Prodi, Letta e Veltroni. E Bindi no?

Sabato 12 Agosto 2017 alle 15:52
ArticleImage Se l'età non è una malattia ... poco ci manca. Non è però il caso di Eugenio Scalfari che perlomeno è coerente da quasi ottant'anni: non aveva mai capito nulla prima ... e non capisce nulla anche adesso. Così come alcuni socialisti (è il caso di Mussolini) sono diventati fascisti, allo stesso modo, quando il regime si è dissolto, alcuni fascisti (è il caso di Scalfari) sono diventati socialisti. Questa è stata la strada percorsa ad esempio dal repubblichino Dario Fo, ma anche da Eugenio Scalfari che, da redattore del giornale "Roma fascista", è arrivato ad essere un paladino della sinistra. Insomma due personaggi entrambi coerentemente in prima fila nelle manifestazioni del 25 aprile.

Continua a leggere

Sine culpa e sine peccato: esiste l'inferno? La Voce del Sileno Anno 2, 5 agosto

Sabato 5 Agosto 2017 alle 11:02
ArticleImage Dopo il Concilio vaticano II si è diffusa, ma non si sa bene chi ne sia stato l'iniziatore, l'affermazione che "non esiste l'Inferno", ossia per quanto un uomo possa aver peccato, ossia compiuto il male e indipendentemente dal pentimento che può anche non esserci, egli sarà salvo, dato che il luogo della pena eterna non c'è. Tale indicazione ha un grande riscontro nella nostra epoca, dove si afferma che la vera libertà consiste nel "fare tutto quello che si vuole". Certo si mitiga ciò con una seconda affermazione, ossia che "la mia libertà cessa là dove inizia quella di un altro", ma quale sia il confine nemmeno la legge di uno Stato riesce a determinarlo.

Continua a leggere
Categorie: Politica

E tacciono... con Achille Variati in testa

Mercoledi 2 Agosto 2017 alle 08:56
ArticleImage Diverse organizzazioni vicentine, che hanno supportato il sindaco Achille Variati, che si dice di sinistra, per impedire la costruzione della nuova base americana poi costruita proprio con l'approvazione dell' on. Prodi, uomo di sinistra, la supervisione del signor Costa sempre di sinistra e dalla cooperative rosse, si dice, sempre di sinistra, costantemente intervengono contro gli americani presenti nelle basi italiane e particolarmente in quelle vicentine, addirittura in nome di Gesù Cristo, coinvolgendo la sua vita dolorosa in faccende politicanti, dimenticando che. lo disse Lui, quello che è di Cesare sia lasciato a Cesare.

Continua a leggere

Ad ogni morte per droga... Ma alla libertà di scelta corrispondano le responsabilità. Economiche

Martedi 1 Agosto 2017 alle 12:25
ArticleImage

Ad ogni morte di qualche ragazzo o ragazza per stupefacenti, per alcool o per il mix di ambedue, ecco sorgere il dibattito tra i cosiddetti "antichi" e i "moderni". I primi vorrebbero eliminare ogni possibilità di utilizzare lo stupefacente sia di origine naturale sia chimica, i secondi liberalizzare tutto dato che ogni singolo può fare di sé ciò che vuole. Le posizioni sono davvero inconciliabili. E mentre il dibattito tra psicologi, sociologi, medici esperti di diritto e perfino qualche pensatore infervora e riempie le pagine dei giornali, nel segreto delle famiglie si piange, tardivamente, ma si piange.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Economia&Aziende

Panebianco e la flat tax spacciata come maggiore libertà

Sabato 29 Luglio 2017 alle 16:10
ArticleImage Faccio alcune considerazioni dopo aver letto un articolo di Angelo Panebianco su Il Corriere della Sera: attenzione, vogliono cancellare anche la prima parte della Costituzione! Non è bastata la vittoria del NO al referendum del 4 dicembre. Gli "assassini della Costituzione" stanno tornando e con un obiettivo più importante. La cancellazione di tutta la Costituzione. La sua trasformazione in una "Carta dei privilegi" per i ricchi, per gli sfruttatori, per gli speculatori. Per tutti quelli che stanno distruggendo il nostro paese. Attenzione! Lo stanno facendo nella maniera ambigua e truffaldina di sempre. Adesso l'argomento principe sono le tasse.

Continua a leggere
<| |>





Commenti degli utenti

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network