Tutto

Opinioni

Categorie: Politica

Buon Primo Maggio a quelli che vivono del proprio lavoro: manca una forza politica per la loro "classe". Si potrebbe ricostruire il PCI

Domenica 1 Maggio alle 15:36
ArticleImage Oggi dovrebbe essere un giorno di festa ma le nuvole si stanno addensando e non solo all'orizzonte.

I giornali scrivono che gli occupati aumentano. Decine di migliaia solo nel mese di marzo. I dati ISTAT lo confermano (90.000 occupati in più rispetto a febbraio), ma se si fa riferimento ai due mesi precedenti si può notare come questo aumento che, secondo la propaganda di regime, dimostrerebbe lo "straordinario successo" del jobs act si riduca a una specie di stabilizzazione di una situazione grave che resta drammatica. A marzo gli occupati vengono stimati in 22.577.883 unità, mentre a gennaio erano 22.575.292 (meno di 3.000 in più); gli inattivi sono stimati a marzo in 13.951.037 unità ed erano a gennaio 13.930.730 (oltre 20.000 in più).

Continua a leggere
Categorie: Banche, Tecnologia, Economia&Aziende

Facebook e le manifestazioni, tardive, contro la Banca Popolare di Vicenza: la tribuna si anima. Ma ancora troppo "alla vicentina"

Domenica 1 Maggio alle 12:32
ArticleImage Facebook e i social network rappresentano oggi tutto il bene possbile della comunicazione con la loro accessibilità a tutti, ma anche e spesso il peggio dell'informazione perchè, proprio per la incontrollabilità delle fonti (la libertà senza regole la chiamavano anarchia ai miei tempi), ci si può leggere tutto e il contrario di tutto, per giunta sotto la guida di "algoritmi", così si chiamano gli strumenti in base ai quali i social ti fanno leggere o meno qualcosa secondo la tua profilazione (politica, culturale, di gusti, di tendenze),  e non quel "tutto" che ingenuamente si pensa. Per fare un esempio e semplificando, se si hanno 1.000 "amici" sul proprio profilo non tutti vedono quello che io scrivo pensando di comunicarlo al mio gruppo, aperto o chiuso che sia.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Ambiente

Titoloni su cannule al S. Bortolo e PFAS nel Vicentino: allarmi o allarmismi? Intanto ci si dimentica dei 118.000 "avvelenati" dalla BPVi

Venerdi 29 Aprile alle 00:37
ArticleImage Dall'allarme PFAS per 250.000 "avvelenati" all'ultima vicenda della presunta gara nell'usare le cannule più grandi per i pazienti del S. Bortolo all'Ussl 6 di Vicenza, ogni giorno la stampa locale inonda i lettori con scenari che allarmano sempre più la popolazione. Senza sottovalutare alcun pericolo, e lo dice VicenzaPiù che ha sempre lottato contro la malasanità (l'ospedale di Santorso, Galan e Sartori vi dicono qualcosa?) e contro l'aggressione all'ambiente (la Marlane Marzotto vi ricorda qualche altra cosa?), ci chiediamo, deontologicamente e sociologicamente, dove finisce il giusto allarme per tutti i cittadini e dove inizia un pericoloso allarmismo, magari utile al tornaconto di pochi di loro?

Continua a leggere
Categorie: Politica, Economia&Aziende

Pino Dato e l'ex Banca Popolare di Vicenza: fallita moralmente la classe dirigente vicentina dell'ultimo ventennio

Giovedi 21 Aprile alle 15:55
ArticleImage Da oggi ospitiamo una firma prestigiosa di Vicenza, quella del collega Pino Dato, direttore di Quaderni Vicentini che dal numero1 del 2016 in edicola concede uno spazio anche a me, che sono onorato di poter collaborare con un mezzo di cui apprezzo l'indipendenza oltre che la qualità giornalistica. Pino Dato (qui il suo profilo) ha collaborato per anni con Paese Sera, Il Secolo XIX, Il Mattino di Padova e, prima ancora di Quaderni Vicentini, ha fondato e diretto dal 1964 al 2002 Il sospiro del tifoso, periodico di sport e cultura, ha dato alle stampe 12 volumi ed è assurto a notorietà nazionale grazie al ritrovamento degli scritti originali de Gli americani a Vicenza di Goffredo Parise.

Continua a leggere
Categorie: Banche, Economia&Aziende

Il vescovo Pizziol a BPVi: ridate i soldi ai soci! Un lettore al GdV: no, Zonin santo subito!

Domenica 10 Aprile alle 08:48
ArticleImage Il vescovo di Vicenza, Monsignor Beniamino Pizziol, venerdì scorso, 8 apprile, riferendosi alla "crisi" della banca Popoalre di Vicenza ha dichiarato "i responsabili devono porre rimedio a tale dissesto e restituire il denaro!". Sappiamo tutti, o quasi, che la Chiesa è attraversato anch'essa sa sussulti di speculazioni e da conati di ricchezza contro cui papa Ratzinger si è dimesso per lanciare un messaggio di una forza sovrumana che ha raccolto con altrettanta determinaziona Papa Francesco. Ma evidentemente non deve pensarla così Giuseppe Sartori, un lettore della stampa amica, della Banca Popolare di Vicenza dal 1867 ci dicono, che ha inviato una lettera pubblicata lì sabato a tutta pagina (e per giunta di fronte alla rubrica più letta, quella degli annunci funebri) e che qui riprendiamo per proporla anche ai nsotri lettori.

Continua a leggere
Categorie: Televisione, Politica

Tv "ignorante" sulla BPVi e talk sempre più... show

Giovedi 17 Marzo alle 09:42
ArticleImage Riceviamo da Adriano Verlato e pubblichiamo
Non sarebbe corretto dire che voglio togliermi dei sassolini dalla scarpa, ma esprimere la mia malinconia per certe cose viste in Tv, lo debbo fare. Ho un'antica stima per Lucia Annunziata, ma questo non mi impedisce di dire che qualche volta la sua 'mezz'ora' ( Rai 3) non mi sembra preparata in modo adeguato. L'ultimo numero cui ho assistito era essenzialmente dedicato alle banche, in particolare 'le 4 toscane' e la Popolare di Vicenza. Di quest'ultima, essendomene occupato non poco, credo di conoscere abbastanza dettagliatamente la situazione. Bene le domande della signora erano confuse e manifestavano chiaramente la carenza di informazioni precise.

Continua a leggere
Categorie: Informazione, Fatti

“Se a violentare è un prete, paga la Diocesi”: il titolo è lo SpotNight di certa stampa di Vicenza in antitesi con lo Spotlight di Boston

Martedi 15 Marzo alle 20:23
ArticleImage Spotlight è un gruppo di giornalisti del “The Boston Globe”, che avviò nel 2001 un’inchiesta sui casi di pedofilia perpetrati da numersosi sacerdoti e coperti dal vescovo e dalla curia della città di Boston. I giornalisti, la cui vicenda è stata raccontata dall'omonimo film vincitore dell'Oscar come miglior film e per la migliore sceneggiatura originale, dopo anni di ricerche e raccolta di dati hanno reso pubblico uno dei più grandi e scabrosi scandali della chiesa cattolica americana degli ultimi anni vincendo il prestigioso premio Pulitzer grazie all'accuratezza delle loro indagini basate, nello stile americano, sull'uso rigoroso di documenti e testimonianze. E a Vicenza ora spunta un titolo da grande scoop: “Se a violentare è un prete, paga la Diocesi

Continua a leggere
Categorie: Politica, Economia&Aziende

Contro il complotto diabolico della clessidra può solo la tempesta perfetta di sabbia in corso su BPVi, Confindustria e stampa unica

Mercoledi 9 Marzo alle 23:50
ArticleImage La clessidra è un orologio a sabbia (ma originariamente anche ad acqua) la cui forma caratteristica è quella di "due ampolle (con sezione verticale a 8) comunicanti fra loro mediante un sottile orifizio attraverso cui fluisce la sabbia o l’acqua". All'inizio della misurazione del tempo l'ampolla superiore è piena di sabbia. Il pieno da sempre è simbolo di ricchezza e il vuoto di povertà. L'ampolla piena la immagino raccogliere la felice serenità della gente che lavora, risparmia e cresce leggendo e informandosi da tante fonti. Ci vuole tempo perchè l'ampolla si riempia ma appena riempita qualcuno si preoccupa ciclicamente e storicamente di svuotarla.

Continua a leggere

Gigi Re di fioretto: Matteo e Marta Marzotto, Iorio e BPVi, Zonin e Fondazione Roi...

Domenica 28 Febbraio alle 18:00
ArticleImage Chiamiamolo con lo pseudonimo Gigi Re, ne sarà forse umilmente contento Gi(anni) GI(glioli) Re(ggiano) di nascita, vicentino per adozione professionale, e diciamo che oggi abbiamo letto la sua pagina FB in cui è possibile spesso trovare provocazioni e osservazioni interessanti, mai pure banalità, talvolta considerazioni e riferimenti da me incomprensibili, per la mia nota "ristrettezza" paesana che ho superato, forse, allargando la visuale ad alcuni settori, ma mai sentendomi attratto da tutti. Penso che, pur non essendo un frequentatore dei social, su cui posto o faccio postare quasi esclusivamente gli articoli di VicenzaPiù per ovvia diffusione verso chi mi si è dichiarato amico (se ne avessi di veri un millesimo di quelli "social" sarei sulla cima del mondo per la felicità), da oggi darò uno sguardo  più curioso a FB perchè, magari partendo da Gigi Re, riuscirò a tirarne fuori qualche cosa di buono per le mie fonti e i nostri lettori.

Continua a leggere
Categorie: Politica

M5S multa l'eletto voltagabbana? Il prof. Ainis ha una proposta migliore: votare la "revoca" come l'ostracismo greco o il "recall" global

Sabato 20 Febbraio alle 16:08
ArticleImage Le multe pensate da 5 Stelle non funzionano. Perché invece non ricorrere, come in altri paesi, alla revoca del mandato decisa dagli elettori?

Gle automobilisti, si sa, le multe non le pagano; presto sapremo se hanno voglia di pagarle i politici mobili. Giacché l'ultima idea per frenare la Grande Transumanza da un partito all'altro è venuta al Movimento 5 Stelle: una multa da 150 mila euro per chi li abbandoni in corso di legislatura. Verrà applicata a Roma, per i candidati alle prossime comunali, a quanto pare costringendoli a firmare una fideiussione. Si può fare? Si può estendere anche a deputati e senatori, com'è intenzione dei grillini? O lo impedisce, viceversa, la libertà del mandato parlamentare, garantita dalla Costituzione?

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

ieri alle 23:56 da zenocarino
In Pfas, convegno del PD della Città di Vicenza: "informazione ai cittadini e azione politica"

Lunedi 2 Maggio alle 23:13 da zenocarino
In Tav/Tac a Vicenza Est, un cittadino: diagramma piatto
Gli altri siti del nostro network