Opinioni

Baldo: scherza con i fanti ma lascia stare i santi, insegnava la mamma...

Giovedi 8 Gennaio alle 12:11
ArticleImage
Il prof. Italo Francesco Baldo interviene con una riflessione dopo l'attentato al giornale satirico francese
La mamma un tempo insegnava in modo molto chiaro: “Scherza con i fanti ma la scia stare i santi”. Vi sono realtà che non vanno mai prese alla leggera, come se tutto fosse sempre eguale e di poco valore. L’uomo è l’unico essere che ride, diceva il grande filosofo greco Aristotele, ma i pragmatici romani  ricordavano anche che "risus abundat in ore stultorum" ovvero "il riso abbonda nella bocca degli stolti".

Continua a leggere
Categorie: Associazioni

Casa per la Pace, requiescat!

Venerdi 2 Gennaio alle 11:22
ArticleImage A Vicenza si rivendica ancora una volta sulla scia della marcia della pace e della voglia di protagonismo di Vicenza Capoluogo, la necessità di una Casa per la Pace. Ma esisteva già o magari sulla carta esiste ancora. Infatti, si approntò anni fa un luogo, si costituì una Consulta per la pace, si discusse un po' in Consiglio Comunale e si partì. A distanza di tempo a che cosa è servita la Casa della pace?

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Top e Flop 2014: pollice su per Bomba day e mostre, giù sistema Variati

Giovedi 1 Gennaio alle 22:21
ArticleImage Dopo brindisi e saluti all'anno appena trascorso, VicenzaPiù propone l'annuale classifica dei migliori e peggiori cinque protagonisti e avvenimenti di Vicenza e dintorni nel 2014. Augurandovi un anno nuovo al top, vi proponiamo in anteprima le scelte della cinquina Top e Flop 2014, le cui motivazioni dettagliate verranno pubblicate sul primo numero del rinnovato mensile di VicenzaPiù, in distribuzione dal 29 gennaio.

Continua a leggere

Un lettore: Puppato "intollerante". E ondivaga come Moretti

Martedi 30 Dicembre 2014 alle 23:57
ArticleImage

Riceviamo da Francesco Cecchini e pubblichiamo

La senatrice Puppato in un intervento apparso oggi il dicembre 2014 sul quotidiano on line VicenzaPiu.com, e forse anche altrove, chiude il suo anno politico andando  all’attaco frontale del governatore del Veneto, Luca Zaia. Puppato afferma che è «un'eresia palese e manifesta affermare», come ha fatto Zaia, «che il Mose sia un'opera statale e che se fosse stata regionale ci sarebbero stati i controlli».

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Buon Natale a Vicenza. Di plastica, come le regole di Rosini

Venerdi 26 Dicembre 2014 alle 00:35
ArticleImage Che Natale sarebbe senza plastica? Confezioni di panettoni, pandori, bottiglie o scatole di regali, magari lasciate vicino ai cassonetti lungo le strade della città (nella foto oggi in via Cattaneo). Per la gioia delle aziende produttrici e i dolori dell'ambiente, essendo la plastica uno dei materiali più difficili da smaltire, a meno che non ci pensi quel 20% di pesci che secondo i dati di una ricerca la plastica se la mangiano, tra il 90% della spazzatura che si trova nei mari italiani. O a meno che non la copra il cemento che a Vicenza è sempre più di casa.

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Giudiziaria

Buon Natale ai giusti, anche se disgustano Pietro Marzotto

Giovedi 25 Dicembre 2014 alle 16:45
ArticleImage Vorrei, per queste "feste", fare gli auguri di Buon Natale a tutti quelli che hanno lottato per conoscere la verità e ottenere giustizia per i lavoratori morti alla Marlane Marzotto. Verità e giustizia che, a oggi, non esistono. Sono negate a chi le aspetta da quasi vent'anni. Buon Natale, insomma, a chi è stato in grado di disgustare Pietro Marzotto.

Continua a leggere
Categorie: Informazione, Politica

Nono Buon Natale da VicenzaPiù: per decimo no a legge su diffamazione a mezzo stampa

Giovedi 25 Dicembre 2014 alle 01:29
ArticleImage Carissimi lettori, amici e non, nella notte di Natale 2014, vi facciamo i soliti, ma sempre più sentiti e riconoscenti auguri che vi  ripetiamo da 9 anni: VicenzaPiù, capostipite del network di media che ho l'onore di aver fondato e di dirigere, uscì col numero 1 il 25 febbraio 2006 e molti, troppi ne pronosticarono solo 3 uscite prima di lasciare spazio alla (dis)informazione che già allora imperava e che oggi, pur nell'ambito di una crisi diffusa dei vecchi modi di farla, sta devastando ancora di più il diArio quotidiano, ridotto a uan trentina di migliaia di copie vendute, in edicola e non solo :-), in un territorio che è decine di volte numericamente più grande: una copia venduta ogni 26 abitanti circa...

Continua a leggere
Categorie: Politica

Povera Patria: si decreta sul lavoro ma non contro la corruzione

Sabato 13 Dicembre 2014 alle 19:28
ArticleImage Dopo gli scandali dell'Expo, del Mose e di "Mafia Capitale" (e sono solo gli ultimi esempi del malaffare italiano) Matteo Renzi fa finta di accorgersi di come la corruzione stia divorando il nostro paese e annuncia un disegno di legge per inasprire le pene, recuperare il denaro, allungare la prescrizione. Lo fa con l'abituale dose di arroganza, supponenza e autoritarismo di chi vuol far capire che solo lui "può salvare il paese".

Continua a leggere
Categorie: Politica

Zoggia del Pd indagato per il Mose. Il marcio è diffuso da destra a sinistra, da Roma a Vicenza

Venerdi 12 Dicembre 2014 alle 22:38
ArticleImage L'8 marzo 2013, per non parlare di vari più che "accenni" precedenti (qui uno per tutti del 12 gennaio dello stesso anno), avevamo pubblicato un pezzo che già dal titolo «Grillo, Zoggia e i miasmi veneti» faceva intuire cosa stessimo per scrivere di un allora candidato, il potente Davide Zoggia, ora deputato Pd, che per essere eletto, per giunta nel listino bloccato del partito insieme alla lady cerettalike Alessandra Moretti (con lui e Ginato in una foto che lo mostra preoccupato, allora per ora...), era stato spostato nel collegio Veneto 1, quello con Vicenza, dal più naturale Veneto 2, quello con l'originaria Venezia.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Le giovani comuniste venete di Rifondazione: nessuna alleanza con lo stile LadyLike

Mercoledi 10 Dicembre 2014 alle 14:59
ArticleImage

Luca Bertok del partito vicentino di Rifondazione Comunista ci manda una riflessione firmata dalle giovani comuniste venete di Rifondazione sullo stile LadyLike di Alessandra Moretti 

Mentre ogni giorno assistiamo ad una crisi economica sempre più devastante, all’esplosione delle periferie, a scandali di stampo affaristico-mafioso, alla disoccupazione che raggiunge percentuali sempre più alte, alla privatizzazione delle scuole, ai continui femminicidi, c’è chi si preoccupa dell’aspetto esteriore delle donne in politica.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

Sabato 24 Gennaio alle 07:56 da commentariogiornale
In TAC, Leder: Vicenza è ufficialmente sotto osservazione dall'Unesco
Ma avete letto la lettera del WHC? È' una banale, seppur cortese, risposta ad una segnalazione. Pensate veramente che l'Unesco possa avere una decisiva azione sulla gestione del territorio? Vi sbagliate di grosso. La tutela delle città' e del paesaggio viene principalmente da noi stessi , dalla nostra cultura e sensibilità e non da associazioni che abbiamo creato solo per darci la parvenza di far parte di un club esclusivo. Quante città non sono iscritte nell'elenco dell'unesco e pure sono bellissime tanto quanto Vicenza.... Mi fa sorridere la sig.ra Leder, che tanto rimarca il fatto di rappresentare l'università di Ferrara magari con inglesismi tipo Department of Architecture of University of Ferrara , quando parla di pianificazione urbanistica di qualità. Mi chiedo dov'era nei decenni scorsi quando si compiva lo scempio della città con la costruzione di modeste periferie ed orrendi edifici? forse era troppo impegnata a insegnare teorie dell'urbanistica? Si perché la Prof. Leder non è' propriamente uno storico dell architettura o dell'arte o del paesaggio ma insegna "teorie" per l'appunto. Quindi perché solo ora se ne viene fuori pontificando a destra e a manca? forse la crisi spinge la gente a cercare nuove opportunità? Magari con qualche incarico ? A Vicenza non servono i professoroni, serve un serio tavolo di confronto tra e con i cittadini per ricreare quella sensibilità perduta dopo decenni di brutture. Il tema della Tav/Tac e' talmente devastante che potrebbe innescare tutto .questo .Per concludere cito un detto: "chi sa fa e chi non sa insegna".
Gli altri siti del nostro network