Lettori in diretta

Categorie: Associazioni, Economia&Aziende

Convegno burla BPVi, la replica dell'avvocato Renato Bertelle

Mercoledi 30 Novembre 2016 alle 12:47
ArticleImage Pubblichiamo la lettera dell'avvocato Renato Bertelle sul convegno Banca Popolare di Vicenza a cui ci riserviamo di replicare dopo che i nostri lettori e quelli dell'avvocato avranno avuto il tempo di leggere questa.

Egregio Ingegnere, mi riferiscono di un autentico stillicidio di attacchi alla mia persona nel giornale da Lei diretto per il solo fatto di aver contribuito ad organizzare un convegno che non aveva minimamente il fine di “sdoganare” alcuno, bensì di contribuire a tenere vivo il dibattito sulla drammatica vicenda delle banche popolari venete. Lei e la testata che dirige avete riconosciuto che alcuni interventi sono stati utili, altri sicuramente meno; ma comunque, almeno per questo, l'incontro è servito a riportare l'attenzione pubblica sul problema.

Continua a leggere

Idee per un centro creativo di passioni condivise, contro il degrado

Venerdi 25 Novembre 2016 alle 14:03
ArticleImage Riceviamo da Lucio Zaltron e pubblichiamo

La mancanza di prospettive, tanto a lungo quanto a breve termine, fanno sentire alle persone una crisi che si riverbera nel modo in cui si sta insieme. L’incertezza economica fa da velo ad altre problematiche: sfiducia diffusa nei confronti della politica, difficoltà a mettersi in gioco, senso della responsabilità oscurato da paure diverse, che, legate a bisogni primari – lavoro, futuro, senso complessivo rispetto a un’esistenza che perde progressivamente storici punti di riferimento – innescano reazioni e comportamenti conservativi e caotici, più che un progetto o il desiderio di perseguire la propria realizzazione personale.

Continua a leggere
Categorie: giornalismo

Il mensile "Schio" prima stampa poi si autocensura e irride Loretta Bertoldi che ricorre in Cassazione contro i 50.000 euro di danni. L'appello del marito Emilio Fornasa

Lunedi 14 Novembre 2016 alle 08:37
ArticleImage Tutto è iniziato da una lettera pubblicata sul mensile “Schio” nel 2005, un periodico cartaceo che ora non esce più, ma è consultabile presso la Biblioteca Comunale scledense. Una critica alla locale amministrazione e in particolare sull'operato di un ex assessore dopo la quale sono state ritirate le copie del giornale poi ristampato con un altro articolo. Una vicenda giornalistica-giudiziaria tra esposti all'OdG, azioni giudiziarie, querelle politico-porno-editoriale finita anche su diversi quotidiani quotidiani cartacei locali. La lettera è stata ripubblicata su altro periodico nell'area Alto Vicentino e ha generato una raccolta firme a difesa dell’art. 21 della Costituzione per la libertà di stampa.

Continua a leggere

Violenza sulle donne: Politica, Provincia e Questura a Vicenza si diano la mano!

Giovedi 10 Novembre 2016 alle 16:05
ArticleImage

Riceviamo da Irma Lovato Serena e pubblichiamo

In un presente storico in cui tutti i confini sembrano annullarsi e dove molti politici si fanno promotori di codesta bandiera, mi appare sconcertante e poco civile il vedere come nella nostra realtà vicentina altri confini vengano continuamente fortificati e sostenuti. Mi riferisco alla situazione che si crea nel momento in cui una donna vittima di violenza debba urgentemente e per un certo periodo, allontanarsi dall' abitazione nella quale vive.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Quella volta nel '95 che Tina Anselmi venne proposta come candidata presidente Veneto... Rolando: "avremmo vinto contro Galan"

Mercoledi 2 Novembre 2016 alle 10:21
ArticleImage

Riceviamo da Giovanni Rolando, ex consigliere regionale dal 1995, e pubblichiamo

Grande donna "la Tina" Anselmi, come amava farsi chiamare. Veneta di Castelfranco. Staffetta partigiana. Parlamentare DC. Prima donna ministro della Repubblica nata dalla Resistenza. Presidente della Commissione d'inchiesta sulla loggia massonica P2.  Nel 1995 alle elezioni regionali, venne proposta candidata alla presidenza della Regione del Veneto da diversi esponenti di primo piano e da forze politiche tra cui il Pds. La sua candidatura, tra le segreterie politiche di allora, non passò.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Viale Ferrarin, lavori urgenti alle condutture del gas metano nella strada per la base Usa Del Din. Un residente: "patiamo da cinque anni e quanti sprechi"

Martedi 1 Novembre 2016 alle 17:50
ArticleImage
Riceviamo da Paolo Marchesin e pubblichiamo
In questi giorni a noi residenti di viale Ferrarin lato nord (caserma Del Din), è arrivata una lettera il cui mittente è SAR - Servizi a Rete di AIM. Nella comunicazione si informa che a partire dal 7 novembre si dovrà intervenire sulla condotta gas media pressione di viale Ferrarin lato nord, con conseguenti nuovi disagi alla circolazione. Il direttore dei lavori ing. Saita - contattato al proposito - dice che ci sono stati inconvenienti importanti legati alle condutture del gas metano che devono essere necessariamente risolti.

Continua a leggere
Categorie: Fatti, Economia&Aziende

I documenti sul perchè la Finvi ha costruito il nuovo tribunale di Vicenza a Borgo Berga, sul terreno di Berlusconi...

Martedi 1 Novembre 2016 alle 11:20
ArticleImage Riceviamo da Luciano Parolin e pubblichiamo

Sul terreno di Berlusconi l’Amministrazione Hullweck, costruì il Palazzo di Giustizia. Secondo la Finvi: “si colloca all’interno dell’area dialogando con l’intorno senza rinunciare alla sua identità istituzionale,funzionale e architettonica. L’edificio, che nella sua geometria di pianta si identifica con tre corpi orientati verso est, media,con il suo piano terra posto a livello della piazza d’ingresso e il piano seminterrato posto a livello della piastra, il rapporto tra il livello pedonale e quello veicolare. Una gradonata di verde e di acqua trasforma il sistema delle coperture del piano seminterrato i spazi esterni progettati come piazze da vivere in continuità con gli spazi interni.

Continua a leggere
Categorie: Lavoro

Serenissima Costruzioni, l'ing. Gabriele Sordo ringrazia VicenzaPiù: "la storia dei licenziamenti"

Domenica 23 Ottobre 2016 alle 22:46
ArticleImage

Di seguito la lettera dell'ing. Gabriele Sordo che abbiamo stato intervistato davanti alla Prefettura di Vicenza il 20 ottobre scorso e ci ha raccontato la sua vicenda

Vi ringrazio per avere messo nel vostro sito la mia intervista e per aver pubblicato articoli relativi alla vicenda dei 44 licenziamenti di Serenissima e, in particolare, per aver descritto la mia situazione di distaccato in Autostrada Brescia-Padova e, a fine distacco, di licenziato da Serenissima Costruzioni. In Luglio 2015 il Tribunale di Verona ha dichiarato illegittimi il distacco mio e dei miei colleghi. Le controparti hanno fatto ricorso alla corte d'Appello di Venezia che, dopo l'udienza del 20 u.s. ha emesso sentenza n. 579/2016 R.G. n. 11/2016 con la quale ha confermato il giudizio in nostro favore del 1° grado.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Raccomandata da Roma recapitata a Creazzo due settimane dopo. Poste Italiane si scusa: “c'è stato un disguido”

Lunedi 17 Ottobre 2016 alle 17:16
ArticleImage Un nostro lettore, il signor Bruno Marchesin, ci ha segnalato un caso di disservizio relativamente ad una raccomandata A.R. inviata da Roma il 27 settembre e recapitata a Creazzo l'11 ottobre, due settimane dopo. “Dal tracking della raccomandata – racconta Marchesin - risulta che la stessa è stata spedita giustamente da Roma con il servizio aereo e dopo meno di 48 ore essere in lavorazione a Padova per tre giorni, rimanere poi ferma a Vicenza otto giorni prima di essere recapitata. Questo è un esempio del disservizio postale in un continuo e dannoso peggioramento in quello che dovrebbe invece essere un servizio ai cittadini affidabile, veloce e puntuale come avviene in tutti i Paesi sviluppati”.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Sosta selvaggia a Vicenza, dagli "amici protetti" a quella per "parcheggio aziendale"

Sabato 15 Ottobre 2016 alle 13:17
ArticleImage
Un nostro lettore ci ha inviato una lettera e la foto con una nuova segnalazione sulla "sosta selvaggia" a Vicenza
Dal momento che state promuovendo una campagna contro la sosta selvaggia e "protetta" degli "amici" (qui i recenti servizi su Iorio e Marzotto ndr), segnalo che da anni permane una palese e ripetuta violazione che potrete facilmente verificare, e che mi fa pensare quindi che si tratti di qualche forma di "amichevole tolleranza" di cui non abbiamo certo bisogno. Si tratta di sosta quotidiana e con più auto in contrà San Francesco, di fronte all'agenzia immobiliare, di un paio di Smart aziendali (con tanto di logo) e un paio di BMW degli agenti immobiliari.

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

4 minuti fa da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza

Giovedi 18 Gennaio alle 18:40 da piero
In Musei civici, Jacopo Bulgarini d'Elci: "il raddoppio degli incassi in quattro anni è per me motivo di orgoglio personale"
Gli altri siti del nostro network