Inchieste

Categorie: Viabilità

Viale del Lavoro e la rotatoria groviera

Lunedi 4 Marzo 2013 alle 15:22
ArticleImage Da giorni quelle tre buche sul tracciato della rotatoria tra viale della Scienza e viale del Lavoro stanno mandando fuori dai gangheri gli utenti della strada che a frotte passano su una delle arterie più trafficate di Vicenza, quella che dovrebbe costituire il portale di accesso alla città e al cui fianco sta sorgendo il nuovo padiglione della fiera berica.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Fatti

Traffico illegale uccelli, Ue: Italia faccia rispettare il divieto comunitario

Martedi 22 Gennaio 2013 alle 18:04
ArticleImage

On. Andrea Zanoni, Idv  -  La Commissione europea risponde a Zanoni: "L'Italia faccia rispettare il divieto comunitario di cattura e traffico di uccelli protetti. È un chiaro obbligo per le autorità degli Stati membri istituire un sistema opportuno di attuazione e applicazione dei divieti summenzionati e delle relative disposizioni".

Continua a leggere

Morti bianche in diminuzione al Nord-Est, ma l'allarme non cessa

Martedi 22 Gennaio 2013 alle 12:03
ArticleImage Vega Engineering - Sono 73 le morti bianche registrate a Nordest nel 2012 dall'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre, con un decremento rispetto allo scorso anno pari al 6,4 per cento."Ma le flessioni rilevate - come spiegano gli esperti dell'Osservatorio mestrino - non abbassano il livello dell'emergenza soprattutto in Veneto dove le vittime del lavoro dell'anno appena finito sono 42". 

Continua a leggere
Categorie: VicenzaPiù, Informazione, Dal settimanale, Fatti, BassanoPiù

Maledetta primavera

Martedi 25 Dicembre 2012 alle 15:00
ArticleImage

Buon Natale. Oggi in sua occasione vi regaliamo da VicenzaPiù n. 247 e BassanoPiù n. 9 dal 19 dicembre 2012 in edicola e sfogliabili comodamente online dagli abbonati alcuni articoli.

In aprile la vicenda dell'artigiano di Nove Enrico Hornbostel fece il giro del Veneto. Una storia fatta di difficoltà, di rapporti tormentati con un mondo finanziario giudicato senza scrupoli e senza remore. Una storia fatta di denunce all'autorità giudiziaria, ma soprattutto di silenzi, che al momento nessuno sembra volere rompere.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Ombre d'asfalto

Martedi 20 Novembre 2012 alle 08:47
ArticleImage

Da VicenzaPiù n. 244 e BassanoPiù n. 6 in edicola e sfogliabili comodamente dagli abbonati l'approfondimento del lancio del 7 novembre
La stampa calabrese rivela nuovi possibili clamorosi sviluppi sulle indagini dell'Antimafia veneziana sui cantieri della Vicenza Rovigo, le quali sarebbero in dirittura d'arrivo. E intanto sui media si parla di fari puntati dagli investigatori sia su un'impresa vicina al Carroccio, sia su soggetti in odore di vicinanza con la 'ndrangheta

Continua a leggere
Categorie: VicenzaPiù, Spettacoli&Cultura, Informazione, Dal settimanale, Libri, BassanoPiù

Strada chiusa

Martedi 20 Novembre 2012 alle 08:41
ArticleImage

Da VicenzaPiù n. 244 e BassanoPiù n. 6 in edicola e sfogliabili comodamente dagli abbonati.

«Un'opera voluta a gran voce dagli imprenditori e dalla gran parte della politica. Una convenzione che regola i rapporti con i privati incaricati del progetto che viene costantemente negata sebbene sia un documento di rilevanza pubblica. Un confronto serrato e approfondito che non c'è mai stato semplicemente perché negato. È questo il tracciato su cui idealmente nasce la Pedemontana Veneta. Un'infrastruttura la cui bilancia pende più dalla parte dei dubbi che da quella delle certezze». Sono le parole con cui il giornalista Marco Milioni e Francesco Celotto, presidente di Veneto Sostenibile, sintetizzano il loro lavoro al momento dell'uscita in aprile. Un libro, Strada Chiusa, che prende in esame gli ultimi anni della cosiddetta vicenda Spv. 

Continua a leggere
Categorie: Politica, Fatti

La Corte dei conti indaga sui danni milionari di Aim Bonifiche

Lunedi 12 Novembre 2012 alle 20:13
ArticleImage

Ecco il lancio del servizio sull'espsoto di Gianni Giglioli alla Corte dei conti regionale su VicenzaPiù n. 244 (e anche su BassanoPiù n. 6) in edicola o sfogliabili comodamente dagli abbonati. 

Gianni Giglioli, ex assessore alle partecipate, invia un dettagliato esposto su oltre quindici milioni di danni per l'erario. Causa il mancato accordo del 2006 con Stabila per l'acquisto di Aim bonifiche ed errori gestionali. Da palazzo Trissino e San Biagio respingono le accuse al mittente.

Continua a leggere
Categorie: Viabilità

Via Quadri e corso Padova, incolumità a rischio

Lunedi 8 Ottobre 2012 alle 15:10
ArticleImage Ore 13.15 di oggi. Un gruppetto di studenti di ritorno dalle scuole del centro imbocca contromano il passaggio pedonale che fiancheggia il sottopasso tra corso Padova e viale della Pace. Fa cenno ad un giovane pedone di scansarsi. Quest'ultimo per tutta risposta gli assesta un cazzotto in faccia che lo fa cadere a terra. Ne sta per scoppiare una rissa. Ma l'intervento di due adulti evita il peggio. Poi uno dei "grandi" punta il ciclista e lo ammonisce così: «La prossima volta le prendi anche da noi stronzo...».

Continua a leggere
Categorie: Politica, VicenzaPiù, Informazione, Dal settimanale, BassanoPiù

La voce di Elena

Domenica 7 Ottobre 2012 alle 01:42
ArticleImage

Da VicenzaPiù n. 241 e BassanoPiù n. 3 in edicola o sfogliabili comodamente dagli abbonati

Donazzan, assessore veneto all'istruzione, respinge al mittente le accuse di avere gestito con opacità le somme destinate alla formazione e parla di una gestione dei fondi comunitari all'insegna dell'efficacia e della trasparenza. Nonostante questo però non spiega l'ammontare degli stanziamenti finiti alla galassia Irigem

Continua a leggere
Categorie: Politica

Quanto mi costi: Francescon punta il dito verso Donazzan, Rete Veneta e Irigem

Giovedi 20 Settembre 2012 alle 23:36
ArticleImage

Da VicenzaPiù n. 240 e BassanoPiù n. 2 in edicola, in distribuzione e sfogliabile comodamente dagli abbonati   

Ferdinando Francescon, volto noto del Pdl padovano, invia un esposto alla procura di Vicenza e chiede di accendere i fari sulla gestione del bilancio regionale in materia di formazione e attività di comunicazione appaltata a privati: finiscono così nel mirino Donazzan, Irigem e Rete Veneta  

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

oggi alle 07:57 da kairos
In Il Vicenza Calcio brucia tutti sul filo di... Lane e torna in serie B: ora Variati si scopre tifoso

Mercoledi 27 Agosto alle 17:38 da DavideDeMeo
In I pacifisti nostrani
Nooo, mi dispiace, non ci sto. Mi riconosco nel movimento pacifista. Ero tra quelli che hanno manifestato contro la costruzione dell?ecomostro Del Din. Sono ancora oggi convinto che quella base non doveva essere fatta. Primo perché è una installazione straniera in preziosissimo suolo nazionale e vicentino. Secondo perché rappresenta un simbolo del modo proprio delle superpotenze di risolvere i conflitti. Vale a dire con la risposta militare. Proprio questa, dai tempi della Guerra del Golfo (con il ridicolo ultimo sviluppo secondo il quale i cacciabombardieri e i droni americani i attaccano mezzi corazzati e armi americane date al governo irakeno dagli stessi americani), dalla Guerra in Afghanistan e dall?intervento in Libia, mostra negli ultimi tempi la sua inutilità. I conflitti regionali sono ancora più aspri di un tempo e l?instabilità internazionale (Iraq, Libia, Pakistan, Ucraina) è ai massimi storici.
Venendo ora al conflitto arabo-israeliano, non posso soffermarmi sulla enorme complessità dei rapporti che hanno determinato l?odierno assurdo scenario (mi ha aiutato a capirci qualcosa il libro ?Vittime. Storia del conflitto arabo-sionista 1881-2001? di Benny Morris ? Ed. Bur ? 2003). Di certo, pensare che lo stato di Israele, a cui la stragrande maggioranza di noi ed io personalmente riconosciamo il diritto all?esistenza ed alla salvaguardia dei propri confini, sia giustificato a radere al suolo (le bombe intelligenti...) i quartieri di Gaza, donne e bambini compresi, per me vuol dire soffrire di cecità selettiva.
E? di ieri la notizia che Tsahal (il tanto ammirato esercito israeliano) ha ucciso tre leader di Hamas, i quali sfortunatamente erano assieme a una dozzina di propri familiari, tra cui diversi bambini innocenti (beh, mica colpa nostra se questi terroristi fanno anche figli, potevano pensarci prima...).
Se i palestinesi radicali, del resto, avessero a disposizione bombardieri e droni non esiterebbero un minuto a farne l?uso di cui noi occidentali siamo maestri. Saremmo pronti, in quel caso, a schierarci a fianco dell?alleato israeliano senza alcun indugio, partecipando allegramente al bomb show.
Allora preferisco di gran lunga l?appello alla pace, con le manifestazioni e i cortei, che sempre sono stati pacifici, che magari poco hanno prodotto (opporsi ai miliardi di giro d?affari del business delle armi è poco popolare, per non parlare dei guerrafondai veri e propri, che sparerebbero anche con il fucile a tappo), che forse possono sembrare antiamericani ma che in realtà esprimono solo il cocente fastidio di essere impotenti di fronte alle scelte fallimentari della war machine internazionale. Anche queste sono azioni forti (e la nostra città non è che ne abbondi).
Caro Prof. Balbo, Gentile Signora Farina, dissento profondamente dalle vostre affermazioni.. Con buona pace del vescovo Rufino e di Erasmo da Rotterdam.

Martedi 26 Agosto alle 15:27 da claudiofiori
In Luca Zaia aderisce alla campagna per la lotta alla SLA
Ottimo gesto "mediatico" del Governatore Zaia. Peccato però che resti solamente un?esposizione mediatica che NON aggiunge nulla agli scarsissimi fondi per la ricerca, e mi riferisco a tutte le patologie delle quali a oggi, le persone ammalate, sono ritenute "rare" se non inesistenti. Un Politico per di più Governatore della Regione, oltre a questi gesti estivi, deve impegnarsi per far si che l'articolo 32 della nostra costituzione sia rispettato, deve impegnarsi per evitare che tutte le persone sofferenti a causa di una patologia non siano derise ma curate, deve dare sostanza e seguito ad ogni paragrafo del P.S.S.R.2013\2016. Queste cose si possono fare, con un po? di buona volontà, visto che, come riferito dal Governatore Zaia in conferenza, i Conti Consuntivi Economici delle A.S.L.Venete hanno chiuso l?esercizio 2013 con un utile (pardon attivo) di 41.467.101.?. Ha poi aggiunto l?Assessore Coletto che il 2013 è per il Veneto il QUARTO anno consecutivo di esercizi positivi???. Ricordo al Governatore Zaia agli Assessori Coletto e Mantoan che in data 04\07\2014 ho spedito una mail (da loro ricevuta e letta, e pubblicata dalla vostra testata il 19\07) nella quale facevo presente che dopo oltre 400 giorni dall?approvazione all?unanimità della Legge, che riconosceva l?M.C.S. come patologia rara e con la quale dovevano essere attuati anche 5 paragrafi a essa collegata, nulla oltre il mero ?riconoscimento? è stato fatto. Oltretutto la lettera era controfirmata da 28 persone sofferenti di tale patologia abitanti in 5 province Venete che mi avevano delegato, e NESSUNO dei destinatari si è degnato di fornire a queste persone un minimo cenno di riscontro. Nessuno cerca la malattia, questa può colpire chiunque a qualsiasi età, una persona ammalata di qualsiasi patologia, proprio a causa del suo stato di salute ha bisogno di tutele ed aiuto. Credo che Il livello di civiltà di una Regione si misura anche dalla cura con cui assiste le persone ammalate. Cordialmente Claudio Fiori
Gli altri siti del nostro network