English news

Categorie: Ambiente, Politica

Degrowth-Conference 2014: 3000 people discuss alternatives to economic growth

Venerdi 29 Agosto alle 08:31
ArticleImage With around 3000 registered participants, preparations for the Fourth International Conference on Degrowth for Ecological Sustainability and Social Equity are running at full speed. From 2 to 6 September the whole city of Leipzig will be under the banner of growth critique: Not only at

Leipzig University, the main conference venue, but all over the city there will be scientific, practical and artistic sessions and events.

Continua a leggere
Categorie: Fatti

Il raduno del Famila Schio: per la città è sempre più un vero e proprio happening

Giovedi 28 Agosto alle 21:06
ArticleImage Per la città oramai è diventato un vero e proprio happening, imperdibile non solo per gli appassionati. Il raduno del roaster 2014/5, come già negli ultimi anni, presenta una cornice di pubblico che ti aspetteresti per una presentazione ufficiale (sarà a fine settembre) o per una gara di campionato (per articolo clicca www.vicenzapiusport.com)

Continua a leggere

Vicenza english news

Giovedi 19 Settembre 2013 alle 14:20
ArticleImage

1) Hunting hides, Arcicaccia: common sense prevails among the regional council

Giuliano Ezzelini Storti – regional president of Arcicaccia – cominucates the happy ending of the hunting hides problem: «The regional council, extending the 2007 act about fauna and hunt, has approved Stival’s proposal about the hunting hides.

Continua a leggere

Vicenza english news

Mercoledi 18 Settembre 2013 alle 14:30
ArticleImage

1) Azioni Solidali Vicentine, the voluntary associations meet and tell about themselves

On September 21st and 22nd, a new edition of Azioni Solidali Vicentine will take place to celebrate the provincial volunteer world. During this manifestation, people could meet and know more about the voluntary associations working on the territory; the will display their activities and commitments in three gazebo areas built in Piazza Erbe, Piazza Garibaldi and Piazza Duomo.

Continua a leggere

Vicenza english news

Venerdi 13 Settembre 2013 alle 18:37
ArticleImage

1) Ipab and disability, Variati and Sala meet the regional councilor Sernagiotto

Variati met the regional councilor Sernagiotto on September 12th, during an afternoon meeting at Palazzo Trissino. All together with Isabella Sala, the spoke about Ipab and disability. Variati summarized the main subjects discussed.

Continua a leggere

Vicenza english news

Giovedi 12 Settembre 2013 alle 11:35
ArticleImage 1) Rethink 911, also in Vicenza they ask to question the official version of September 11th

The Rethink 911 group, during the 12th anniversary of the attack against the Twin Towers in New York, announced a silent commemoration moment from 5.30 pm to 7 pm. The group members were in front of the Us military village in Vicenza to support Us citizens and make them know about the Rethink 911 movement backing an international campaign in favor of a new independent inquiry to clear all the doubts about the attack.

Continua a leggere

Vicenza english news

Mercoledi 11 Settembre 2013 alle 10:49
ArticleImage

1) Matteo Quero is Amcps’s new unique administrator, now it’s official

From September 10th, Marino Quaresimin enters the supervision committee as the new president; for this reason he quitted his role inside Amcps. The associates council nominates the private entrepreneur Matteo Quero as the new unique administrator.

Continua a leggere

Vicenza english news

Domenica 8 Settembre 2013 alle 18:04
ArticleImage

1) Antica Fiera del Soco, lot of people for the inauguration day

During the inauguration day on September 7th, three main steps occurred: the announce about the twinning with Fondazione Città della Speranza, the commemoration of the 9/11 victims and the press conference with the public authorities.

Continua a leggere

Vicenza english news

Venerdi 6 Settembre 2013 alle 18:52
ArticleImage

1) Manifestation against territory militarization, Dovigo: i twill be a actively participated

Even if she will not be present, Valentina Dovigo – town councilor for Lista Civica, Sel – has communicated her sympathize for all the people who will participate at the September 7th manifestation organized by NO-Dal Molin movement; in the same time, Dovigo also underlines again the environmental consequences produced by the construction works for the military base.

Continua a leggere

Vicenza english news

Giovedi 5 Settembre 2013 alle 16:26
ArticleImage

1) Hunger strike handover against the large use of cement in Veneto

The committee for the defense of Area Berica and the committee for the defense of Orgiano and Asigliano’s territory started an hunger strike handover from September 4th to 6th in order to protest against the large use of cement in Veneto. The two committees continue Don Albino Bizzotto’s protest against the environmental emergency in Veneto.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

Sabato 30 Agosto alle 07:57 da kairos
In Il Vicenza Calcio brucia tutti sul filo di... Lane e torna in serie B: ora Variati si scopre tifoso

Mercoledi 27 Agosto alle 17:38 da DavideDeMeo
In I pacifisti nostrani
Nooo, mi dispiace, non ci sto. Mi riconosco nel movimento pacifista. Ero tra quelli che hanno manifestato contro la costruzione dell?ecomostro Del Din. Sono ancora oggi convinto che quella base non doveva essere fatta. Primo perché è una installazione straniera in preziosissimo suolo nazionale e vicentino. Secondo perché rappresenta un simbolo del modo proprio delle superpotenze di risolvere i conflitti. Vale a dire con la risposta militare. Proprio questa, dai tempi della Guerra del Golfo (con il ridicolo ultimo sviluppo secondo il quale i cacciabombardieri e i droni americani i attaccano mezzi corazzati e armi americane date al governo irakeno dagli stessi americani), dalla Guerra in Afghanistan e dall?intervento in Libia, mostra negli ultimi tempi la sua inutilità. I conflitti regionali sono ancora più aspri di un tempo e l?instabilità internazionale (Iraq, Libia, Pakistan, Ucraina) è ai massimi storici.
Venendo ora al conflitto arabo-israeliano, non posso soffermarmi sulla enorme complessità dei rapporti che hanno determinato l?odierno assurdo scenario (mi ha aiutato a capirci qualcosa il libro ?Vittime. Storia del conflitto arabo-sionista 1881-2001? di Benny Morris ? Ed. Bur ? 2003). Di certo, pensare che lo stato di Israele, a cui la stragrande maggioranza di noi ed io personalmente riconosciamo il diritto all?esistenza ed alla salvaguardia dei propri confini, sia giustificato a radere al suolo (le bombe intelligenti...) i quartieri di Gaza, donne e bambini compresi, per me vuol dire soffrire di cecità selettiva.
E? di ieri la notizia che Tsahal (il tanto ammirato esercito israeliano) ha ucciso tre leader di Hamas, i quali sfortunatamente erano assieme a una dozzina di propri familiari, tra cui diversi bambini innocenti (beh, mica colpa nostra se questi terroristi fanno anche figli, potevano pensarci prima...).
Se i palestinesi radicali, del resto, avessero a disposizione bombardieri e droni non esiterebbero un minuto a farne l?uso di cui noi occidentali siamo maestri. Saremmo pronti, in quel caso, a schierarci a fianco dell?alleato israeliano senza alcun indugio, partecipando allegramente al bomb show.
Allora preferisco di gran lunga l?appello alla pace, con le manifestazioni e i cortei, che sempre sono stati pacifici, che magari poco hanno prodotto (opporsi ai miliardi di giro d?affari del business delle armi è poco popolare, per non parlare dei guerrafondai veri e propri, che sparerebbero anche con il fucile a tappo), che forse possono sembrare antiamericani ma che in realtà esprimono solo il cocente fastidio di essere impotenti di fronte alle scelte fallimentari della war machine internazionale. Anche queste sono azioni forti (e la nostra città non è che ne abbondi).
Caro Prof. Balbo, Gentile Signora Farina, dissento profondamente dalle vostre affermazioni.. Con buona pace del vescovo Rufino e di Erasmo da Rotterdam.

Gli altri siti del nostro network