Quotidiano | Categorie: Fatti, Sicurezza

Zack colpisce ancora, arrestato un extracomunitario con 2,25 chili di marijuana

Di Redazione VicenzaPiù Lunedi 3 Ottobre 2016 alle 11:53 | 0 commenti

ArticleImage

Guardia di Finanza
Continua senza sosta la lotta delle Fiamme Gialle vicentine al traffico di sostanze stupefacenti.
I Finanzieri del Nucleo Mobile del Gruppo di Vicenza, con l'immancabile supporto del cane antidroga Zack, hanno compiuto l'ennesima tornata di controlli per contrastare i casi di spaccio e consumo in città, che purtroppo continuano a essere diffusissimi anche tra i più giovani. Ultimo, ma non per valore, l'arresto di J.F., trentenne extracomunitario , fermato in stazione, non appena sceso da un "frecciabianca" proveniente da Venezia, con in spalla - all'interno di uno zaino - 2,25 chilogrammi di marijuana.

Il corriere non ha avuto modo neanche di tentare la fuga, in quanto prontamente bloccato dai militari attivati dalla silenziosa segnalazione dell'unità cinofila.
Convalidato l'arresto durante l'udienza della mattina del 30 settembre u.s., lo stesso è stato tradotto presso la Casa Circondariale cittadina in attesa del giudizio per direttissima.
Inoltre, nelle scorse settimane, grazie ai quasi quotidiani controlli - dalla periferia cittadina sino ai paesi ai confini provinciali - altre 11 persone sono finite nella rete di controllo del territorio: ben 9, di cui 2 minorenni, sono state segnalate al Prefetto quali assuntori di droghe "leggere", mentre una coppia di vicentini è stata denunciata a piede libero per coltivazione di cannabis.
I due, infatti, si sono dimostrati degli esperti di giardinaggio, riuscendo a far crescere 2 piante di marijuana eccezionalmente rigogliose sul balcone dell'appartamento ove convivono. Gli arbusti, tutt'altro che ornamentali e visibili addirittura da un campo di calcio poco distante, sono stati notati dagli esperti operatori di polizia che sono intervenuti immediatamente non appena individuati i responsabili.
L'eccesiva tranquillità e l'erronea convinzione di restare impuniti è costata loro molto cara, in quanto dovranno entrambi affrontare un procedimento penale.
Uno dei consumatori, invece, fumava placidamente uno spinello ai margini della Fiera del Soco, trovando, probabilmente, più divertente quello che le attrazioni offerte dall'evento mondano.
Complessivamente, quindi, sono stati sottoposti a sequestro, oltre alle 2 piante (di cui una già sradicata e con fogliame per un peso di quasi 700 grammi), ulteriori 2.212 grammi circa di marijuana e oltre 32 di hashish.
L'occhio vigile dei militari e il fiuto del collega a quattro zampe non danno tregua a chi continua ad alimentare il mercato illecito della droga, nella speranza di arginare uno dei fenomeni più dannosi per la sicurezza dei luoghi di convivenza cittadina.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Venerdi 19 Gennaio alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza
Gli altri siti del nostro network