Quotidiano | Categorie: Internet, informatica

Web, Moretti : giusto andare nella direzione di una carta dei diritti e dei doveri

Di Redazione VicenzaPiù Lunedi 31 Marzo 2014 alle 16:00 | 0 commenti

ArticleImage

Alessandra Moretti, Pd  -  "La promozione della libertà di espressione online non è inconciliabile con la tutela della dignità: il Web deve diventare un luogo di free speech, per tutti", così la deputata del Pd Alessandra Moretti intervenendo al convegno "Internet ha bisogno di nuove leggi?" in corso alla sala del Mappamondo alla Camera. "Non è facile rispondere a questo quesito, per citare la studiosa dei social media Danah Boyd ‘It's complicated' - prosegue la parlamentare del Pd prima firmataria di un progetto di legge sulla tutela contro l'hatespeech in Rete - Internet è uno strumento di grande libertà e partecipazione".

"Sebbene sia e rimanga uno strumento, Internet è anche uno ‘spazio' che in maniera sempre crescente integra e complementa la vita ‘reale', ed è vitale per la qualità della democrazia che sia uno spazio garantito e sicuro per tutti".
"Con la giornata di oggi e con le osservazioni che emergeranno in questa sede si conclude il processo di drafting della proposta di legge cui stiamo lavorando e che sarebbe utile diventasse il punto di partenza per una riflessione più ampia che porti alla redazione di una vera e propria carta dei diritti e doveri per il web, sulla base del lavoro avanzato dal prof. Rodotà" - ha detto Moretti.
"Sono d'accordo con la maggior parte delle critiche dei blogger e degli esperti della rete: Internet non ha bisogno di nuove fattispecie di reati da perseguire, così come non ne ha bisogno la nostra giurisprudenza, già troppo ingolfata da norme spesso poco chiare e inutili - conclude la deputata dem - Il senso di questo provvedimento va infatti nella direzione di in una semplificazione delle tutele, pur non introducendo alcuna nuova figura di reato e sapendo che si può andare avanti solo se la parola d'ordine è una: educazione digitale. Per questo abbiamo inserito nel testo di legge un articolo che prevede un percorso formativo dedicato alle scuole che operi in un contesto europeo".


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Venerdi 19 Gennaio alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza
Gli altri siti del nostro network