Quotidiano | Categorie: trasporti, Vicenza Calcio

Vicenza Calcio, Massimiliano Dibrogni nuovo Segretario generale. Dario Cassingena? "Tornerà a scuola", parola di "papà" Pastorelli

Di Sara Todisco Lunedi 25 Luglio 2016 alle 14:16 | 0 commenti

ArticleImage

Si è tenuta oggi, 25 luglio, presso la sala stampa del Vicenza Calcio la conferenza per presentare la mozione di richiesta al consiglio comunale di intitolazione di via dello Stadio in via Giulio Savoini. "Non è un caso che ci troviamo qui oggi a parlare del calciatore Giulio Savoini: ricorre infatti in data odierna un anno dalla sua scomparsa" esordisce Francesco Rucco. La speranza dei proponenti (con lui il presidente del Vicenza Calcio Alfredo Pastorelli, Giacomo Possamai, Federico Formisano, Matteo Celebron e Sandro Pupillo) è quella che il Sindaco e la Giunta si attivino con la commissione toponomastica per nominare la via al calciatore Giulio Savoini in qualità di bandiera del Vicenza. Le tempistiche prevedono che prima di 10 anni dalla scomparsa non si possa procedere per intitolare una via, per cui serve infatti una richiesta ad hoc. Sono fiduciosi, però, che la proposta - approvata da tutti all'unanimità - supererà tutte le procedure burocratiche e otterrà l’approvazione in primo luogo del consiglio comunale.

Il presidente Pastorelli ricorda con piacere Giulio Savoini come "un grande intenditore di calcio e un uomo dalle grandi doti morali". E dato che si parla di proposte e novità Pastorelli dichiara anche che c'è in programma di riqualificare lo Stadio.

Ma non è questa l'unica notizia che la conferenza di quest'oggi ci ha regalato. Dopo che i proponenti hanno firmato pubblicamente la mozione, l'incontro è ripreso con l'annuncio di un "nuovo acquisto". Al tavolo questa volta oltre al Presidente Pastorelli c'è anche un nuovo volto per il Vicenza Calcio. "Non si tratta di un nuovo giocatore" quasi rassicura il Presidente, "ma del nuovo Segretario generale Massimiliano Dibrogni". Arriva da 12 anni di esperienza nella stessa carica che ora ricoprirà per il Vicenza, nelle squadre del Carpi, nel Verona in B e poi in A, nel Palermo, a Varese dalla C2 alla serie B e - la sua prima esperienza - nella Federcalcio settore giovanile scolastico. "Sono riuscito a convincerlo" dichiara il Presidente del Vicenza Calcio, "ne avevamo bisogno perchè il mio motto è 'il buon guadagno è risparmio', e per questo il nuovo segretario ci aiuterà ad occuparci al meglio di alcune questioni oggetto fino ad ora di...disattenzioni, chiamiamole così".

Se ci stiamo chiedendo che cosa farà quindi ora Dario Cassingena, Pastorelli ha la risposta pronta: “tornerà a scuola. Dario è un bravo ragazzo, io ci sono anche affezionato”, dice amorevolmente il Presidente, “è come un figlio” rincara poi la dose, “ma ha bisogno di imparare ancora, di crescere”. Poi, a tono un po’ più basso chiedendo alla stampa di non scriverlo (come sono disubbidiente!), dichiara “me fa pecà”, che in veneto significa ‘mi fa pena’, "ma in senso buono" riprende subito il Presidente “ha ancora molto da imparare, ve l’ho detto. Quando lo guardo io vedo Nicola (figlio del Presidente Alfredo Pastorelli, ndr) è come se fossi suo padre. Spero che l’esperienza di Dibrogni lo aiuti nel suo percorso”.

Il nuovo Segretario generale infine dichiara: “Sono qui con tanto entusiasmo e voglio portare la mia esperienza al Vicenza Calcio facendo del mio meglio”.

Poi si parla e tanto di Brighenti, ma questa è tutta un'altra storia, che sa tanto dell'Higuain dei poareti...


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network