Quotidiano | Categorie: Fatti, trasporti

Variati sogna treni ad Alta capacità e Velocità a Vicenza per una parte dei viaggiatori, i tantissimi pendolari si accontenterebbero di posti a sedere e puntualità

Di Piero Casentini Mercoledi 19 Ottobre 2016 alle 23:20 | 1 commenti

ArticleImage

Mentre si approssima lo sciopero di venerdì 21 ottobre (tra le ore 9 e le 17) durante il quale solo le Frecce saranno garantite, si ripetono quotidianamente i disagi per i pendolari vicentini che scelgono il trasporto pubblico su rotaia (nella foto la situazione questa mattina alle 9 alla stazione di Vicenza). I treni regionali e i regionali veloci in partenza da Vicenza negli orari di punta, sono spesso in ritardo e sovraffollati. I pendolari (studenti, lavoratori e turisti che fanno base a Vicenza) sono costretti a viaggiare in piedi, pigiati l’uno contro l’altro, talvolta perdendo la coincidenza con altri servizi pubblici o registrando ritardi a scuola, all'università, sul luogo di lavoro. Mentre il sindaco di Vicenza Achille Variati ha spinto per la costruzione della linea per l’Alta velocità e l’Alta capacità, i cittadini in partenza e in transito alla stazione ferroviaria di via Roma sono alle prese con i soliti disservizi.

Come sarà il futuro? Il recente rinnovo contrattuale a Trenitalia da parte della Regione Veneto, con l’impegno per l’azienda ad investire oltre 100 milioni in otto anni, deve ancora dare i risultati attesi da molti pendolari. Nel contempo il Governo, tramite il Ministro Del Rio, comunica che entro l'anno si otterranno le autorizzazioni per la Tac/Tav tra Verona e Padova.

Se da un lato è importante investire su vettori più moderni, veloci e confortevoli, così da offrire un servizio alternativo all'aereo sulle medio lunghe percorrenze, dall'altro lato è doveroso garantire ai pendolari un servizio efficiente, comodo e puntuale, a prezzi accessibili per tutti.


Commenti

Inviato Giovedi 20 Ottobre 2016 alle 09:57

Per Variati "la vita è sogno"; infatti sogna di riposarsi al parco della pace nella sua prossima pensione, se ci metteranno le panchine!
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network