Quotidiano | Categorie: Consumatori

Tutela e informazione dei consumatori: il Veneto arruola 100 giovani

Di Redazione VicenzaPiù Lunedi 26 Dicembre 2011 alle 12:36 | 0 commenti

ArticleImage

Franco Manzato, Regione Veneto - "In un mondo dove la globalizzazione si presenta sempre più come anonimato a rischio, è di importanza strategica formare e informare il consumatore: non solo per aiutarlo a difendere i suoi diritti, ma soprattutto perché possa tutelarsi contro l'aggressione di un'economia fasulla e illegale che danneggia tutti". L'assessore alla tutela del consumatore del veneto Franco Manzato ha introdotto con queste considerazioni il provvedimento adottato dalla Giunta regionale, che finanzia due progetti per diffondere la consapevolezza al "buon consumo", realizzati nel corso del 2012 con il diretto coinvolgimento delle associazioni dei consumatori.

"Le iniziative - ha spiegato Manzato - verranno realizzate all'insegna dei "Consumatori in Piazza" e per la loro realizzazione sarà impiegato un centinaio di giovani, che opereranno come informatori, comunicatori o artisti di strada. Tre gli obiettivi che vogliamo raggiungere: la promozione dell'informazione, dell'educazione, della formazione del consumatore e dell'utente per favorire scelte consapevoli, anche sotto il profilo etico e solidale; promuovere e sviluppare l'associazionismo tra consumatori e utenti, riconoscendo le funzioni di tutela e di rappresentanza delle associazioni che operano su base democratica; promuovere la collaborazione tra le associazioni dei consumatori e degli utenti, le pubbliche amministrazioni e i soggetti che svolgono servizi di pubblica utilità affinchè questi siano erogati secondo standard di qualità e di efficienza".
Il primo progetto coinvolge Movimento Consumatori (capofila, gazebo a Cittadella nella foto), Adoc, Casa del Consumatore e Codacons e coinvolgerà almeno venti piazze cittadine nelle sette province del Veneto per periodi continuativi di sei giorni, dal martedì mattina alla domenica sera. Nelle piazze in questione saranno collocati "totem" e postazioni visive che interesseranno l'intero spazio creando una sorta di percorso informativo. L'animazione sarà curata da sei operatori per ciascuna Provincia appositamente formati, i cui nomi rimarranno a disposizione delle associazioni per l'implementazione dei propri staff operativi. Le attività avvicinamento dei cittadini verranno attuate tramite artisti di strada. Verranno tra l'altro distribuite schede "Gratta la risposta" (già sperimentate in occasione dell'Heineken Jammin' Festival in partnership Heineken/Movimento Consumatori), con test di autovalutazione. Tutte le schede grattate saranno poi poste in un'urna e concorreranno all'estrazione di un premio.
Il secondo progetto coinvolge Adiconsum (capofila), Federconsumatori, Lega Consumatori, Unione Nazionale Consumatori e si articola il due fasi. La prima fase, interesserà almeno tre località per ciascuna delle sette Province venete, dove verrà mobilitato uno Sportello itinerante in coincidenza con i mercati settimanali o le fiere, con l'installazione di gazebo e presenza di personale specializzato delle Associazioni coinvolte nel progetto. Sarà distribuito materiale d'informazione sul consumo consapevole e, a richiesta, verranno forniti specifici servizi informativi, di assistenza e di consulenza. La presenza ai mercati ed alle manifestazioni verrà preannunciata da una pubblicità a mezzo volantinaggio che vedrà coinvolti almeno 25 ragazzi, appositamente formati all'assistenza ai consumatori.
La seconda fase prevede che, prima della conclusione del periodo estivo, si svolgano cinque iniziative, delle quali tre nelle spiagge del Veneto intitolate "Sotto l'ombrellone", una a Verona in coincidenza con la stagione lirica e una in una località del Cadore. Qui un gruppo di ragazzi (non meno di venticinque) identificabili con magliette cappellini delle Associazioni dei consumatori, forniranno attraverso una informativa "ombrellone per ombrellone" notizie sui servizi che le associazioni offrono ai consumatori e sulle sedi fisse ove sono presenti nello specifico territorio.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 22 Gennaio alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

Lunedi 22 Gennaio alle 12:16 da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

Lunedi 22 Gennaio alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network