Quotidiano | Categorie: Associazioni, Banche, Consumatori, Economia&Aziende

Le proposte di transazione di BPVi e Veneto Banca, Codacons Veneto: carbone per risparmiatori, oro per speculatori

Di Note ufficiali Lunedi 9 Gennaio 2017 alle 20:19 | 0 commenti

ArticleImage

Le due ex Popolari venete presentano le loro proposte di transazione e non si fa attendere la risposta del Codacons Veneto che per mano di Franco Conte, suo presidente, diffonde la nota che di seguito proponiamo
1. I 9 euro per gli azionisti della Banca Popolare di Vicenza e il 15% per quelli di Veneto Banca sono carbone per i risparmiatori e troppo per gli speculatori che erano a conoscenza dei rischi. Non è un problema di quantità delle azioni, ma di come sono state acquistate. L'obiettivo di mettere al sicuro il risparmio di una vita non può essere regolato da una livella a quota 9 euro! Il risparmiatore gode della tutela dell'art. 47 della Costituzione.
2. L'ipotesi di trattare caso per caso le situazioni particolari è un'importante apertura per dare rapidamente risarcimento ai casi che per età, salute e gravità degli effetti non possono aspettare i tempi dei processi.

3. Riconosciamo autorevolezza al nuovo socio Atlante che ha dimostrato concretamente (con 3.500 milioni) di credere al rilancio delle due banche, impedendone il fallimento e dando una prospettiva ai risparmiatori.
4. Responsabile disponibilità a dare credito al piano di rilancio delle banche se si avviano seri percorsi di transazione e si onorano le decisione dell'Arbitro per le controversie finanziarie.
Il rilancio della banca è utile per due obiettivi che pure ci stanno a cuore
- tutela dei livelli di occupazione,
- tenere attiva una banca "rigenerata" attenta al territorio
5) Mantenere aperto il contenzioso con Banca d'Italia, CONSOB e società di revisione che hanno risorse infinite e sono gravemente responsabili dei comportamenti criminosi delle due cupole mafiose che hanno guidato le due banche
Franco Conte
Presidente Codacons Veneto


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network