Quotidiano | Categorie: informatica

Torna il Linux Day anche a Vicenza

Di Redazione VicenzaPiù Domenica 18 Ottobre 2015 alle 00:03 | 0 commenti

ArticleImage

Riceviamo da Bruno Zaupa, presidente Gruppo Utenti GNU/Linux Vicenza, e pubblichiamo

Sabato 24 Ottobre, si svolgerà in tutt'Italia il “Linux Day”, in coordinamento con ILS – Italian Linux Society. Il tema di quest'anno sarà “Stile Libero - partecipazione attiva alla community freesoftware”. L' evento è mirato alla divulgazione del cosiddetto “software libero”, ovvero di quei programmi per computer - generalmente gratuiti - che permettono all'utente di utilizzarli, modificarli e redistribuirli a proprio piacimento.

Il principale esempio di software libero è il sistema operativo Linux. Tutti coloro che desiderano approfondire l'argomento potranno liberamente seguire le presentazioni, chiedere informazioni e provare ed installare i principali programmi. Saranno anche presentati alcuni esempi di “hardware libero”, ovvero di apparecchiature informatiche delle quali vengono liberamente divulgate le caratteristiche, per lo studio e lo sviluppo di specifici software applicativi, a seconda delle esigenze dei singoli utenti.

In Provincia di Vicenza si terranno cinque manifestazioni similari, ad ingresso libero e gratuito: a Torri di Quartesolo, a Bassano del Grappa, a Schio, a Valdagno ed a Dueville.

Per l'area cittadina di Vicenza l'evento si svolgerà a Torri di Quartesolo, presso il Centro Giovanile di Via Roma n. 89, dalle 9:00 alle 18:00. L'organizzazione è curata da LUGVI – Linux User Group di Vicenza.

A Bassano del Grappa, esso si svolgerà, dalle ore 9:30 alle 18:00, presso la Biblioteca civica, in Galleria Ragazzi del '99. L'organizzazione è a cura di GrappaLUG.

A Schio, presso Palazzo Fogazzaro, in via Pasini n. 46; l'attività è curata da AviLUG.

A Valdagno, presso l' ITI V.E. Marzotto, in via Carducci n.9; dalle ore 15:00, in Aula Magna.

A Dueville, presso il Centro Aggregazioni Giovanili, in Via dei Martiri n. 7; dalle ore 10.00 alle ore 18.00. L'organizzazione è a cura del 2ViLUG.

Per maggiori dettagli ed aggiornamenti, consultare il sito internet www.linuxday.it

In particolare, per l'area urbana di Vicenza, a Torri di Quartesolo, la giornata sarà caratterizzata dai seguenti principali appuntamenti:

ore 9.00:  Apertura, Bruno Zaupa, assessori Casarotto e Zanetti.

ore 10.00: 1° talk Libre Office

ore 11.00:  2° talk Stile Libero, perché usare Linux

ore 12.00-14.00 pausa pranzo

ore 14.30: 3° talk Sicurezza in rete

ore 15.30: 4° talk Prospettive professionali ed occupazionali con il software open-source

ore 16.30: 5° talk Creare App per Android

Tutto il giorno, saranno presenti sale/laboratorio a tema in cui tutti potranno sperimentare di persona:

- Gruppo Makers LugVi (progetti su piattaforme libere Arduino, Raspberry; stampante 3D  e quadricottero autocostruiti ...)

- Dimostrazioni (sistemi operativi e applicativi liberi per la scuola: lavagna digitale, materiale informativo gratuito , software di editing video e audio ;  trashware, come recuperare vecchi computer)

- Install corner (assistenza, installazioni, consulenze etc. )

- Sala Grafica (lavorare con programmi di grafica come Gimp, Inkscape, Scribus)

...e molto altro !!

Per aggiornamenti e dettagli sul Linux Day a Vicenza, http://www.vicenza.linux.it/node/203

 

Comune di Vicenza - Sabato 24 ottobre in tutta Italia si tiene il “Linux Day”, la giornata dedicata alla promozione del “codice aperto” con il coordinamento di ILS – Italian Linux Society.

L'evento, giunto alla quindicesima edizione, punta alla divulgazione di quei programmi generalmente gratuiti, il cui principale esempio è il sistema operativo Linux, che permettono all'utente di utilizzarli, modificarli e redistribuirli a proprio piacimento.

Il tema di quest'anno sarà “Stile Libero - partecipazione attiva alla community freesoftware”.

In provincia di Vicenza si terranno cinque manifestazioni parallele a ingresso libero a Torri di Quartesolo, Bassano del Grappa, Schio, Valdagno e Dueville.

Per l'area cittadina il Linux Day si svolgerà a Torri di Quartesolo, al Centro Giovanile di via Roma 89, dalle 9 alle 18, a cura di LUGVI – Linux User Group di Vicenza e con il patrocinio dei Comuni di Vicenza e di Torri di Quartesolo.

“Partecipo sempre molto volentieri al Linux day, nella speranza un giorno di poterlo ospitare a Vicenza puntualizza Filippo Zanetti, assessore alla semplificazione e innovazione -. La forza del software libero sta proprio nella partecipazione di tutti a realizzare prodotti software di altra qualità e sicurezza, più in generale tutto il mondo open source rappresenta un metodo di condivisione della conoscenza con l'obiettivo di far evolvere la società. In comune a Vicenza usiamo da anni software libero,anche il nuovo portale del cittadino ha alle base tecnologie di certificazione open, così come stiamo migrando tutti i pc dell'ufficio statistica a Linux, per garantire migliore efficienza e risparmiare denaro”.

Durante il Linux Day tutti coloro che desiderano approfondire l'argomento potranno liberamente seguire le presentazioni, chiedere informazioni, provare ed installare i principali programmi. Saranno presentati anche alcuni esempi di “hardware libero”, ovvero di apparecchiature informatiche delle quali vengono liberamente divulgate le caratteristiche, per lo studio e lo sviluppo di specifici software applicativi, a seconda delle esigenze dei singoli utenti.

Per quanto riguarda il resto della provincia, a Bassano del Grappa il Linux Day si svolgerà, dalle 9.30 alle 18 alla biblioteca civica in Galleria Ragazzi del '99, a cura di GrappaLUG; a Schio a Palazzo Fogazzaro in via Pasini 46, a cura di AviLUG; a Valdagno dalle 15 nell'aula Magna dell'ITI V.E. Marzotto, in via Carducci 9; a Dueville dalle 10 alle 18 al Centro Aggregazioni Giovanili in via dei Martiri 7, a cura del 2ViLUG.

Per aggiornamenti e dettagli sul Linux Day a Vicenza,  http://vicenza.linux.it/node/203.

Leggi tutti gli articoli su: linux, Linux Day, Bruno Zaupa

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Sabato 13 Gennaio alle 18:56 da kairos
In Lettura di Parolin e Formisano su Vittorio Emanuele II, Indipendenza Veneta Vicenza Città: irrispettoso ricordare a Vicenza "il re infingardo che sottomise Terre Venete"
A CAMMILLO CAVOUR


nel 1867.

___


O nell’ora del nembo e del periglio
Sempre invocato, che più grande appari
Quanto più gonfi il trepido naviglio
4Battono i mari;

Chiuse son l’Alpi allo stranier: clemente
Rise una volta a’ popoli fortuna:
Tutte al suo desco le città redente
8Italia aduna.

Più non cercar. Delle battaglie il nome
Oh non chiedere a’ tuoi: sovra qual onda,
Sovra qual campo; e se le nostre chiome
12Lauro circonda.

A’ vincenti terribile il vessillo
Parve d’Italia: i giovani guerrieri
Volâr sull’ erta, ma con noi, Cammillo,
16Tu più non eri.

[p. 180 modifica]

Invan crebber le file: invan da’ porti
Più possente navil sciolse il nocchiero;
Non valser tante prue, tante coorti
20Il tuo pensiero.

In picciol nido l’aure interrogando,
Con poco stame a lunga tela assiso,
E l’ovra della mente ardua velando
24Di facil riso,

Gli occhi alzasti; e di fanti e di cavalli
Alla muta parola obbedïenti
Dal Cenisio sull’itale convalli
28Sceser torrenti.

E pria sul lido del remoto Eusino
Fra le pugne agitata e fra le nevi
La morta face del valor latino
32Raccesa avevi.

A’ cupi genî del Tirren custodi
Serti offrivi non visto, e taciturna
La partenza pregavi e fida ai prodi
36L’aura notturna,

Quando dell’Etna alla fremente riva
I Mille veleggiavano; portavi,
Celando sotto il mar la man furtiva,
40Le balde navi.
[p. 181 modifica]


Sparver gli avversi troni; e del tuo spiro
Che percorrea de’ novi abissi il seno,
La possa irresistibile sentiro
44Adria e Tirreno.

Itali fummo. Ed esultavi allato
Del Re più degno in Campidoglio atteso,
Quando cadevi, e dell’Italia il fato
48Parve sospeso.

Ansio cadevi dell’Olimpo al piede,
Indomato Titano. Orfana ancora
Sull’orma tua, cui pari altra non vede,
52Italia plora.

Ode di pugne inauspicate il foro
Risonar tempestoso; ed ella intanto
A’ suoi mali non trova altro ristoro
56Che sdegno e pianto.

Dell’indugio si sdegna e de’ consigli
Con gioco assiduo sul fiorir recisi;
D’altre barriere, che di monti, i figli
60Piange divisi.

O nata a non perir, stirpe fatale!
O risorgente dalle tue ruine
Popolo, che ricigni or l’immortale
64Infula al crine;
[p. 182 modifica]


De’ secoli più grande e de’ tuoi guai,
Se come in altro dì non ti è concesso
Reggere il mondo, mostra almen che sai
68Regger te stesso.
Gli altri siti del nostro network