Quotidiano | Categorie: Teatro

TeatroIncontri 2010: La Piccionaia tra circo e poesia con "Ciranò e il suo invadente naso"

Di Redazione VicenzaPiù Domenica 31 Ottobre 2010 alle 18:48 | non commentabile

ArticleImage

Comune di Altavilla - Venerdì 5 novembre alle 20.30, al Palazzetto dello Sport di Altavilla Vicentina per la rassegna TeatroIncontri 2010 La Piccionaia propone uno spettacolo, a ingresso libero, tra circo e poesia "Ciranò e il suo invadente naso". Ketti Grunchi firma la drammaturgia da "Cyrano de Bergerac" e dirige in scena Marco Artusi, Evarossella Biolo, Matteo Cremon, Igi Meggiorin e Beatrice Niero.

Un lavoro dedicato all'amore e alla giustizia, con le parole di uno dei classici più amati della letteratura di tutti i tempi: si ispira al capolavoro di Edmond Rostand "Ciranò e il suo invadente naso". È il secondo appuntamento autunnale della 19ma edizione del progetto provinciale TeatroIncontri 2010, ed è promossa dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Vicenza, con il contributo delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali della provincia di Vicenza per la promozione della cultura nel territorio, e dal Comune di Tezze sul Brenta. Liberamente tratto da "Cyrano de Bergerac", lo spettacolo è scritto e diretto da Ketty Grunchi, con la consulenza artistica di Maril Van Den Broeck e il contributo di Carlo Presotto in veste di dramaturg. In scena, Marco Artusi, Evarossella Biolo, Matteo Cremon, Gianluigi (Igi) Meggiorin e Beatrice Niero, dopo la felice esperienza di "Sogno di una notte di mezza estate", presentano una storia delicata, dai tratti comici e allo stesso tempo profondi. Cyrano ha il naso di un clown e l'animo di un poeta. Imprudente in amore come in guerra, ama la poesia e le parole, e con quelle combatte fino alla morte. Cyrano è un funambolo del verso, che si batte per testimoniare la vera, profonda libertà della poesia. Non ha paura ad affrontare i ricchi, i potenti, gli egoisti, i mentitori: e nemmeno la stupidità. Cyrano è puro come lo sono i bambini "o come i grandi con il cuore rimasto bambino - commenta Ketty Grunchi - e per questo racconteremo la storia di Cyrano con le parole del bambino più vecchio del mondo: il clown, il trickster, il lunatico che da centinaia d'anni ha il cuore gonfio di poesia e di stupore, ardore... coraggio e amori impossibili. Come Cyrano è un cavaliere coraggioso. Cade, si rialza, tenta imprese impossibili, si arroventa di collera o si innamora perdutamente nel giro di pochi secondi. E da tempo immemore nasconde




ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network