Quotidiano | Categorie: Ambiente

Sversamento di sostanze inquinanti nella Roggia di Arzignano verso il Rio Acquetta: pronto intervento della squadra congiunta di Arpav e Acque del Chiampo

Di Comunicati stampa Comune di Valdagno Venerdi 29 Settembre 2017 alle 19:44 | 0 commenti

ArticleImage

Oggi, si legge nella nota che pubblichiamo di Acque del Chiampo SpA, di prima mattina soggetti ancora ignoti hanno sversato sostanze liquide biancastre nel corso d'acqua Roggia di Arzignano, nella parte sinistra, in via Della Tecnica. Dopo la segnalazione di sostanze colorate sul corso d'acqua superficiale Acque del Chiampo ha attivato la procedura aziendale che prevede in questi casi la pronta segnalazione ad Arpav e la messa in campo di una squadra di operatori e relativi mezzi per limitare il danno e per individuare, in collaborazione con Arpav, il responsabile dello scarico abusivo.

Risalendo il corso d'acqua e ispezionando fognature e pozzetti ad esse relative, si è riusciti a risalire alla fonte dello sversamento, che è stata individuata in un capannone industriale in via della Tecnica.
Il Consigliere Delegato di Acque del Chiampo Andrea Pellizzari afferma "Sono in corso ulteriori accertamenti, tesi ad individuare la natura delle sostanze inquinanti e soprattutto il soggetto colpevole dello scarico abusivo, su cui l'Arpav condurrà un'indagine suppletiva, per contestare al responsabile la violazione delle norme ambientali. Ringrazio Arpav per la consueta professionalità e reattività - continua Pellizzari - e altrettanto mi preme evidenziare che la tempestività della segnalazione determina il successo dell'individuazione della fonte di inquinamento, la riduzione del danno e l'attribuzione dell'eventuale responsabile, a cui chiedere il rimborso dei costi di bonifica".
"Il refluo è stato raccolto e portato nell'impianto di depurazione per lo smaltimento, previa autorizzazione preventiva dell'Arpav
- aggiunge il Presidente di Acque del Chiampo Renzo Marcigaglia - e la tempestività dell'intervento dei nostri operatori ha evitato che lo sversamento causasse un inquinamento delle falde, impedendo il deflusso verso il corso d'acqua superficiale del Rio Acquetta. Mi congratulo con i nostri dipendenti e con l'Arpav per il brillante intervento".


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 22 Gennaio alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

Lunedi 22 Gennaio alle 12:16 da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

Lunedi 22 Gennaio alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network