Quotidiano | Categorie: Dal settimanale, Informazione, VicenzaPiù

Su VicenzaPiù n. 280 in edicola i "poteri forti" si siedono di fronte al nostro tavolo: cresciamo e ora siamo con voi anche nell'Alto Vicentino

Di Pietro Rossi Sabato 31 Ottobre 2015 alle 19:19 | 0 commenti

ArticleImage

Su VicenzaPiù Magazine n. 280, subito nelle edicole Fenagi o in versione digitale per gli abbonati online, poi in centinaia di nuovi VicenzaPiùPoint, ecco la loro verità sulla Tav/Tac (Achille Variati), sulle politiche dei giovani industriali (Giordano Riello) e sul Vicenza Calcio (Luigi Polato) ma anche sull'Alto Vicentino con la sua sanità (Daniela Carraro direttrice Ulss 4) e la Polizia locale (Giovanni Scarpellini, il suo comandante). E molto altro: dalle Lacrime Popolari di Zonin alle storie "Più", di strada e di tecnologie, di slow economy e di sport...

VicenzaPiù Magazine n. 280 del 29 ottobre è nelle edicole Fenagi di Vicenza e dintorni oltre che proprio da questo numero anche in quelle della zona dell'Alto Vicentino a conferma del successo crescente della nuova formula del nostro periodico indipendente e senza finanziamenti pubblici nato il 25 febbraio 2006.

Il Magazine è subito disponibile anche in versione digitale per gli abbonati online e, da questo numero e circa 15 giorni dopo l'uscita in edicola, anche in centinaia di VicenzaPiù Point, in accoppiata promozionale con l'acquisto di loro prodotti. Questi locali pubblici, individuati nell'area servita dalle edicole Fenagi convenzionate e che fin dall'inizio hanno condiviso il progetto rinnovato e 2.0 del nostro magazine, ricco di rinvii al web grazie ai QR Code, sono stati prescelti per il particolare servizio che sono disposti a rendere ai lettori in collaborazione con la nostra testata. Un'area in crescita e sempre più importante a livello economico e politico, alla quale il nostro giornale sta dedicando una particolare attenzione. L'informazione - quella vera e senza padrini o padroni- è il tema principale di questo mese. Un'informazione che per questo cerca di far dialogare "i poteri forti" con i cittadini, in un momento di grandi cambiamenti del tessuto sociale vicentino. Per questo "I poteri forti ora vi ascoltano e vi parlano" è il titolo che meglio rappresenta i contenuti del magazine arricchiti da numerosi video "raggiungibili" grazie ai moderni QR Code utilizzati sulla vecchia ma amata carta stampata. Le istituzioni, il cui atteggiamento verso il nostro (scomodo?) giornale e verso il nostro network multimediale (con i portali VicenzaPiu.com e la tv streaming di VicenzaPiu.tv a informarvi e "intrattenervi" tutti i giorni h24) è stato spesso e quanto meno "di sufficienza", ora si siedono davanti ai nostri microfoni e ai nostri tablet per rispondere alle nostre e vostre domande sul futuro del nostro territorio che, in quanto domande, non sono mai concordate. È lo stile del nostro fare giornalismo ed è la scommessa di un giornalismo indipendente che, nella nuova sede in Viale Milano 31 a piano terra, accanto a voi, ha anche aperto lo SpazioPiùLibero, un luogo attrezzato e a disposizione di chi lo voglia per confronti e dibattiti a qualsiasi livello. Semplicità e approfondimento sono il cuore della notizia. La semplicità è anche la forza della grafica di copertina, immediata, con il nostro microfono appoggiato alla sedia e le "poltrone" del gotha vicentino a rispondere: Politica, Industria, Polizia, Calcio e Sanità. Ci sono le parole in esclusiva per VicenzaPiu.Tv e qui fedelmente trascritte di Giordano Riello, presidente dei giovani industriali di Confindustria Veneto e la sua voglia di portar fuori l'associazione dall'isolamento (con un parere personale anche sull'isolamento imposto a Vicenzapiù da Confindustria Vicenza) e c'è la meditata video intervista ad Achille Variati sul tema urbanistico del decennio, l'Alta Capacità/Alta Velocità Ferroviaria a Vicenza: un lascito politico e infrastrutturale che il sindaco ha intenzione di "confezionare" senza sbavature, tra mille varie ed eventuali.
Ma su questo numero c'è molto di più: c'è la voce del presidente del Vicenza Calcio Luigi Polato, pronto a traghettare il Lanerossi, non solo un club ma un simbolo unico e vivo della gente di queste parti, verso l'era Pastorelli, fatta del rifacimento del vecchio Menti e di progetti a lungo termine, e ci sono le "Lacrime popolari", oltre che di Veneto Banca, soprattutto della BPVi, l'istituto bancario di riferimento del territorio, la cui crisi cambierà - ne siamo sicuri - gli assetti politici ed economici del Capoluogo e della piccola metropoli diffusa a nord di Vicenza intorno ai tre centri di Schio, Thiene e Valdagno. Le interviste esclusive (scritte e col video linkabile grazie ai QR Code) al direttore generale della Ulss 4 dell'Alto Vicentino, Daniela Carraro, e a Giovanni Scarpellini, Comandante della Polizia Locale Nordest Vicentino e di quella dell'Alto Vicentino, sono due focus su un'area che, come dimostra la crescita di accessi dei lettori di quella zona al nostro portale dedicato alla provincia, ha voglia di esprimersi e di confrontarsi. E poi, naturalmente i temi sulle nuove tecnologie e sulle nuove tendenze col rimando frequente a video e ulteriori approfondimenti da "raggiungere" con i fantastici QR Code che caratterizzano la multimedialità di VicenzaPiù, l'unico network di media indipendenti di Vicenza.
La cui missione principale è il "confronto", quello che offriamo e continueremo sempre ad offrire anche ai nostri lettori.
Sono loro i nostri poteri forti.

Leggi tutti gli articoli su: VicenzaPiù n. 280
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

ieri alle 11:28 da kairos
In Sulla stampa locale spazio ai giovani che emulano Quero. L'ex manager pare finito nell'oblio

Mercoledi 22 Febbraio alle 17:05 da kairos
In Finozzi (Confartigianato): “Stallo preoccupante per il riconoscimento della qualifica professionale di Restauratore dei beni culturali”
Gli altri siti del nostro network