Quotidiano |

Storia, memoria, legalità: Spi-Cgil incontra le scuole di Vicenza con Milena Gabanelli

Di Redazione VicenzaPiù Giovedi 9 Gennaio 2014 alle 16:40 | 0 commenti

ArticleImage

CGIL Vicenza - I grandi temi della storia, della memoria e della legalità entrano nelle scuole superiori di Vicenza attraverso le voci di ex deportati e di personalità del mondo delle istituzioni, della magistratura, del giornalismo e della scienza, anche di richiamo nazionale, come Milena Gabanelli e Luca Mercalli.

Con il progetto “Storia, memoria ed educazione alla legalità”, infatti, il Sindacato pensionati (Spi) della Cgil, con il patrocinio del Comune di Vicenza e il sostegno dell'istituto “A. Canova”, promuove un ciclo di incontri rivolto alle classi quarte e quinte dei corsi diurni e serali degli istituti professionali, tecnici e liceali di città e provincia.

“Tenere vivi i temi della Memoria, i valori della Resistenza e dell'antifascismo, nonché diffondere la cultura della legalità è importante. Sono argomenti che riguardano tutti ma di cui purtroppo si parla poco”, ha affermato Igino Canale, segretario generale dello Spi di Vicenza, stamani alla conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa.

Sulla stessa linea Luigi Pavan, referente del progetto assieme a Moreno Biocati. “Sono temi basilari per formare la cultura dei giovani – ha osservato il primo –, tanto più in un'epoca in cui i ragazzi vivono una situazione di sbandamento totale. Fondamentale, nella messa a punto dei vari appuntamenti, è stata la collaborazione con la Rete degli studenti medi, che ci ha fornito molti spunti per individuare i relatori da invitare, ma ringrazio anche la Cgil per l'opportunità che dà a noi pensionati di fare memoria”.

Di un “percorso didattico-formativo arricchente” ha parlato l'ex preside Enrico Delle Femmine, referente della rassegna per conto delle scuole. “Non si tratta semplicemente di spiegare la storia, ma di offrire testimonianze e confronti che, se sono utili per vivere meglio, possono essere uno strumento di cambiamento reale”, ha spiegato.

Un plauso allo Spi è arrivato da Emanuela Dalla Libera, vicepreside del Canova, tra i primi istituti ad accogliere e sostenere l'iniziativa. “Lo scopo della scuola è quello di lasciare in eredità qualcosa alle generazioni più giovani non solo all'interno dell'attività didattica, ma proponendo anche contenuti altri che possono diventare materia di studio”.

Il progetto “Storia, memoria ed educazione alla legalità” prevede otto incontri itineranti fino al mese di aprile. I primi due si terranno martedì 14 gennaio e vedranno ospiti Gilberto Salmoni, ex deportato a Buchenwald, Enrico Campedelli, sindaco di Carpi, e Marzia Luppi, direttrice dell'ex campo di Fossoli. Alle 10.30 interverranno al Canova, mentre alle 19.30 saranno al Montagna per parlare della “Giornata della memoria”.

Gilberto Salmoni sarà il relatore anche del terzo appuntamento, quello in programma il giorno successivo, mercoledì 15 gennaio, al liceo Quadri alle ore 11.

Venerdì 28 febbraio sarà ancora l'istituto Canova a fare da cornice al quarto incontro incentrato sulla legalità. Ad affrontare questo tema, alle 10.30, saranno i magistrati Vittorio Borraccetti e Giannico Rodeghiero. Giovedì 13 e venerdì 14 marzo sarà la volta del meteorologo e climatologo Luca Mercalli intervenire. Tratterà dei “Cambiamenti climatici” al Canova, alle 10.30, e al Rossi alle 19.30.

Venerdì 11 aprile alle 10.30 la rassegna farà nuovamente tappa al Canova per un approfondimento sulla Resistenza con Rossella Cantoni e Morena Vannini dell'Istituto Cervi. Resta da definire, invece, l'appuntamento con la giornalista Milena Gabanelli.

Tutti gli incontri si svolgeranno negli auditorium delle scuole elencate e quelli fissati nel tardo pomeriggio, pensati per coloro che frequentano corsi di studio serali, sono aperti anche alla cittadinanza.

A conclusione del progetto, le varie testimonianze verranno raccolte e inserite nel sito internet dell'istituto Canova, nonché messe a disposizione degli alunni delle altre scuole in vista dell'Esame di Stato.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

1 ora e 5 minuti fa da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network