Quotidiano | Categorie: trasporti, disabilità

Sistemazione viabilità in viale Rodolfi, Dalla Pozza: miglioramento della percorribilità in zona ospedale

Di Redazione VicenzaPiù Mercoledi 3 Agosto 2016 alle 14:00 | 1 commenti


L'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Marco Antonio Dalla Pozza ha presentato questa mattina, 3 agosto, i lavori per la sistemazione della viabilità di viale Rodolfi. I lavori prevedono la realizzazione di alcuni importanti interventi, già deliberati ieri dalla giunta comunale e quindi di imminente realizzazione. Il primo di questi riguarda la realizzazione di un impianto semaforico ad esclusivo servizio dei mezzi d'emergenza dell'ospedale.

Il nuovo impianto permetterà alle ambulanze di poter attivare, con apposito telecomando, il semaforo rosso per gli automobilisti che percorrono viale Rodolfi in entrambi i sensi di marcia, in modo da poter entrare e di uscire dal pronto soccorso con maggiore facilità e senza il rischio di causare incidenti.
L'altro intervento riguarda la realizzazione delle due fermate degli autobus, con la realizzazione di raccordi ai percorsi pedonali, che andranno così ad eliminare sensibilmente le barriere architettoniche, facilitando l'accesso ai mezzi pubblici anche ai portatori di Handicap.
L'intero intervento, per un importo complessivo pari a 120.000 euro e preventivamente concordato con la direzione dell'Ulss 6 di Vicenza, prevede anche i lavori di miglioramento dell'enrata e uscita del parcheggio dell'ospedale. Per  quest'ultimo verranno realizzate corsie d'immissione e uscita in modo da impedire, soprattutto in uscita, improvvise svolte in direzione contraria a quella di marcia di viale Rodolfi.
Vì è inoltre la realizzazione di due attraversamenti pedonali e l'illuminazione di uno di questi in modo da ridurre quanto più possibile i rischi per l'icolumità pubblica anche durante le ore serali e notturne.
Dalla Pozza, ha infine precisato che l'intero intervento oltre a migliorare la viabilità di viale Rodolfi, interviene nel far ridurre la velocità agli automobilisti, che si otterrà grazie al parziale restringimento delle corsie, ma sufficenti a far transitare i veicoli.

Maggiori informazioni dal comune
Importanti novità da settembre in viale Rodolfi. Non solo l'importante arteria della circonvallazione interna si presenterà integralmente riasfaltata, grazie al cantiere avviato alcuni giorni fa, ma sarà anche dotata di due fermate dei bus di tipo "metropolitana", ovvero dotate di pedana complanare al marciapiede, rastrelliera per le biciclette e pensilina "intelligente", cioè indicante l'orario di arrivo dei mezzi pubblici. Verrà inoltre installato un nuovo semaforo a servizio esclusivo delle ambulanze in servizio di emergenza.
"Abbiamo deciso di approfittare del cantiere in viale Rodolfi - ha spiegato questa mattina a palazzo Trissino l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza, illustrando le novità - per non prolungare i tempi di chiusura dell'importante arteria, che costituisce di fatto l'unico accesso al pronto soccorso dell'ospedale San Bortolo. Con 120 mila euro dell'avanzo di amministrazione, dunque, entro fine agosto introdurremo alcune novità volte a migliorare la percorribilità e la fruibilità della strada, in attesa che in futuro l'accordo di programma con l'Ulss, che prevedeva anche la possibile ridefinizione della strada in collegamento ad un nuovo sistema di parcheggi, inizi la sua eventuale fase di progettazione. Pienamente condivisibili, del resto, sono le richieste e le segnalazioni che ci arrivano della centrale operativa del Suem, in particolare per i mezzi di soccorso, dalle persone diversamente abili e dagli utenti del trasporto pubblico locale, in generale".
Nuovo semaforo ad uso esclusivo dei mezzi di emergenza
Per consentire l'uscita e l'accesso con maggiore sicurezza e prontezza delle ambulanze in emergenza, verrà installato un semaforo che funzionerà soltanto a chiamata (tramite telecomando) da parte dei mezzi di soccorso stessi. Scatterà così il rosso per le auto che percorreranno viale Rodolfi in entrambi i sensi di marcia.
"Dal punto di vista funzionale, soprattutto per i mezzi di soccorso - ha inoltre aggiunto Dalla Pozza -, le aiuole che oggi garantiscono le manovre di uscita e immissione dal pronto soccorso rappresentano tuttora la soluzione migliore. Pertanto, demolite temporaneamente per consentire il risanamento del sottofondo stradale e la riasfaltatura del viale, verranno successivamente ripristinate con la stessa configurazione".
Due fermate dei bus con pedana rialzata e nuovo attraversamento pedonale
Quelle di fronte all'ospedale saranno le prime due fermate del trasporto pubblico locale realizzate in città sul modello di tipo metropolitana, cioè con banchina rialzata per l'incarrozzamento degli utenti senza dislivelli tra predellino del bus e piano del marciapiede. "Sarà una sperimentazione - ha precisato l'assessore -, adottata su sollecitazione del gruppo di lavoro 'Peba', costituito per l'abbattimento delle barriere architettoniche, che introduciamo alla fermata dell'ospedale, perchè è quella a maggior necessità di accessibilità da parte dell'utenza debole. L'assenza di dislivelli permetterà infatti di salire a bordo dei bus, senza assistenza, sia agli utenti in sedia a rotelle, sia agli utenti con i passeggini. E non escludiamo di introdurre questo tipo di fermate anche in altri luoghi sensibili della città per l'utenza del trasporto pubblico locale, dove ci sia un forte accesso ai bus in presenza di attrattori importanti". Le due fermate opposte, poi, saranno raccordate ai marciapiedi e dotate di rastrelliere per biciclette, nonchè di pensiline tecnologicamente avanzate, che verranno installate a cura di Svt.
A settembre, dunque, il contesto in cui ora si trova la fermata - indistinto, spesso oggetto di allagamenti e con problemi per gli utenti alla fermata, anche a causa della presenza degli alberi, ma anche per gli stessi autisti dei mezzi pubblici - risulterà profondamente diverso. Le novità, del resto, richiedono l'allargamento del marciapiede verso il parcheggio di circa 70 centimetri, in modo da garantire un percorso da e verso l'ospedale senza intralci da parte degli alberi presenti lungo la strada. Anche dall'altra parte, sul fronte degli edifici, l'attuale banchina verrà completamente asfaltata e raccordata alla fermata, così da rendere sicuro il transito dei pedoni.
Verrà inoltre realizzato un nuovo attraversamento pedonale, oltre a quello già presente e rialzato (di cui è peraltro previsto in futuro il miglioramento dell'illuminazione), per collegare le due fermate con un percorso di attraversamento dotato della pavimentazione tattile per ipovedenti e ciechi.
L'allargamento del marciapiede e la realizzazione delle due fermate su piattaforma rialzata, comporteranno una leggera riduzione dell'ampiezza di viale Rodolfi ad uso della normale circolazione stradale, nonché della larghezza della corsia di manovra del parcheggio, senza però alcuna riduzione di stalli.
"Con questi interventi, in effetti - ha osservato l'assessore -, guadagna spazio il pedone a scapito dell'automobilista, ottenendo quindi una moderazione della velocità in un ambito frequentato da migliaia di persone che ogni giorno entrano ed escono da un ospedale che, ricordo, non è più solo a servizio della città, ma di tutta la provincia".
Miglioramento dell'accessibilità al parcheggio Rodolfi nord
Attualmente il parcheggio è dotato di un unico varco per ingresso e uscita, con ripercussioni ed incolonnamenti su viale Rodolfi che generano pericoli e ritardi anche per le ambulanze, data la vicinanza dell'accesso al pronto soccorso. Grazie alla larghezza della nuova banchina di fermata dei bus, il progetto prevede la realizzazione di due distinti varchi, uno per l'ingresso (con provenienza da via Fratelli Bandiera, con corsia di accumulo) e uno per l'uscita, con obbligo di svolta a destra mediante cordonatura sagomata. "In questo modo - ha concluso Dalla Pozza - si eviterà la pericolosa manovra, già oggi vietata, di svolta a sinistra. La nuova uscita consentirà inoltre di migliorare la visibilità, oggi preclusa dai platani. Tutte le alberature, peraltro, verranno mantenute".
Posti auto posizionati lungo la curva di viale Rodolfi
In occasione dell'asfaltatura di viale Rodolfi e della sistemazione viabilistica, verranno definitivamente interdetti alla sosta anche gli spazi tra gli alberi lungo la curva di viale Rodolfi in direzione di porta santa Lucia, a causa della pericolosità delle manovre per l'accesso e l'uscita dagli stessi.


Commenti

Inviato Giovedi 4 Agosto 2016 alle 01:14

Importante e chiara iniziativa per migliorare la qualità della circolazione e la sicurezza di tutti. Ottimo lavoro
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 22 Gennaio alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

Lunedi 22 Gennaio alle 12:16 da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

Lunedi 22 Gennaio alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network