Quotidiano | Categorie: Lavoro, Sindacati, Economia&Aziende

Sciopero settore "Acqua e gas": venerdì presidio tra ingressi Amcps ed Acque vicentine con Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil

Di Comunicati Stampa Mercoledi 15 Marzo 2017 alle 22:10 | 0 commenti

ArticleImage

Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, che rappresentano i lavoratori del settore acqua e gas, comunicano che la trattativa sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro, dopo 14 mesi di rapporti difficili con la controparte, si è interrotta a causa di una posizione intransigente ed indisponibile delle associazioni datoriali. Pertanto è stato proclamato lo sciopero di 8 ore per venerdì 17 marzo 2017. A Vicenza è stato organizzato un presidio in viale dell'Industria tra gli ingressi della Amcps ed Acque vicentine dalle 7,30 alle 11. Le stesse associazioni datoriali infatti chiedono ai sindacati una "rivisitazione del testo normativo" per avere di fatto una riduzione dei diritti dei lavoratori.

E vogliono togliere tutte le indennità speciali e di disagio (guida, acque reflue, ecc.) senza giustificato motivo; vogliono inserire nel contratto nazionale la disciplina del job act, dei facili licenziamenti dei dipendenti e disciplinari per lievi motivi; vogliono espressamente ridurre il potere di acquisto delle buste paga dei lavoratori, non prevedendo aumenti dignitosi ed in linea con gli altri rinnovi contrattuali.

Per Filctem, Femca e Uiltec le lavoratrici e i lavoratori hanno diritto ad avere un contratto dignitoso che li tuteli sia nella parte dei diritti, sia nelle aggregazioni del settore idrico, sia nelle gare del gas, e anche nella parte economica.

Il Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) gas-acqua deve continuare ad essere l'unico contratto applicabile di settore e strumento utile alle lavoratrici e ai lavoratori e alle società per disegnare congiuntamente modelli di relazioni sindacali efficaci.

Con tutte queste premesse, affermano Filctem, Femca e Uiltec, è stato proclamato lo sciopero di 8 ore venerdì 17 marzo 2017.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network