Quotidiano | Categorie: Politica, Sanità

Sbrollini e il PD a fianco dei malati A.N.FI.S.C. Onlus: "la Regione intervenga"

Di Edoardo Andrein Lunedi 27 Ottobre 2014 alle 13:19 | 0 commenti

ArticleImage

Riconoscere la fibromialgia e la encefalomielite mialgica o sindrome da stanchezza cronica (Cfs/Me): due patologie che colpiscono due milioni di persone in Italia. Con questo obiettivo la vicepresidente della Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera, la deputata vicentina del Partito Democratico Daniela Sbrollini, ha iniziato una battaglia a fianco dei malati e dell'associazione A.N.FI.S.C. Onlus. 

Oltre a l'on. Sbrollini e il referente di A.N.FI.S.C. Onlus Andrea Bezze, erano presenti nella sede del PD provinciale in via dell'Oreficeria, Maurizio Scalabrin ed Emanuele Cagnes, responsabili provinciali Pd welfare, Raffaele Colombara e Valter Bettiato Fava, consiglieri comunali di Vicenza, Maria Chiara Rodeghiero, referente Medicina Democratica Onlus, Giovanni Reginato, consigliere comunale di Bassano del Grappa, Claudio Fiori, promotore raccolta firme per il riconoscimento della Mcs nel Veneto. E Marta Dal Santo, una ragazza che ha contratto la malattia a 16 anni che lancia un appello:
"C'è bisogno di fare informazione, soprattutto nelle scuole, a studenti e insegnanti; luoghi dove accadono spesso discriminazioni, a causa delle difficoltà nella vita quotidiana che la malattia comporta". 
"È una battaglia di civiltà - ha esordito invece Sbrollini - queste malattie non sono più rare: la novità ora è che il Ministero della salute ha approvato un piano nazionale per le malattie rare nella conferenza Stato-Regioni che obbliga ad occuparsi del problema: per la Regione Veneto non ci sono più alibi, bisogna investire in strutture e agevolazioni per i malati".
Claudio Fiori, genitore di una malata Mcs, in conclusione è ancora più diretto: 
"Invece di inaugurare cantieri, il presidente Luca Zaia dovrebbe pensare di più ai malati, le possibilità ci sono, manca la volontà".
Anfisc Onlus ha avviato una raccolta firme cartacea per richiedere il riconoscimento della Fibromialgia e della Cfs/ME. "Stiamo invitando le amministrazioni comunali ad aderire alla nostra campagna - spiega Bezze che ha redatto con l'associazione una petizione - e a fornire il loro aiuto nella raccolta firme. Ad oggi hanno dato la loro disponibilità i Comuni di Sovizzo (VI) e Thiene (VI), cui vanno i nostri ringraziamenti".
"E a breve si attiverà anche il Comune di Vicenza", fa sapere il consigliere comunale Colombara, che è anche il Presidente della Commissione "Servizi alla Popolazione".


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Sabato 9 Dicembre alle 15:41 da Kaiser
In L'addio "accorato" di Variati e Cavalieri al fondo immobiliare: scelta di saggezza ma anche ammissione di cose non fatte

Sabato 9 Dicembre alle 15:31 da Kaiser
In Front office comune di Vicenza in via Torino, Claudio Cicero: dopo il fondo immobiliare il sindaco Variati rivaluti anche questa ipotesi

Sabato 9 Dicembre alle 10:37 da Kaiser
In Immobili comunali, Maria Teresa Turetta (CUB Vicenza): "Variati ha fatto bene a bloccare la cessione al fondo di Investire, ma la nostra protesta continua"

Venerdi 8 Dicembre alle 07:57 da PaolaFarina
In Sanità veneta, l'on. Daniela Sbrollini: "ennesima brutta figura l'arretramento dal quinto al sesto posto"
Gli altri siti del nostro network