Quotidiano | Categorie: Ambiente, Turismo, Fatti

Sarcedo, Montecchio Precalcino e Zugliano propongono a turisti e visitatori della pedemontana vicentinaun itinerario percorribile 365 giorni l'anno

Di Redazione VicenzaPiù Domenica 29 Gennaio 2017 alle 13:44 | 0 commenti

ArticleImage

Dal 1 gennaio 2017, scrive in una nota che pubblichiamo l'Associazione Pedemontana Vicentina, gestione ufficio I.A.T. di destinazione Thiene e la Pedemontana Vicentina, è attivo il nuovo percorso permanente che da Sarcedo, passando per Montecchio Precalcino e Zugliano, conduce attraverso la pedemontana vicentina. Un'iniziativa resa possibile soprattutto grazie al lavoro del Gruppo Podisti "Il Sorriso" che si sono impegnati nella realizzazione di tre percorsi, da 8, 12 e 21 chilometri, e grazie alle amministrazioni di Sarcedo, ente capofila, seguito da Montecchio Precalcino e Zugliano, sui cui territori comunali si sviluppano i tre diversi itinerari. Come ricorda il Presidente di Pedemontana Vicentina, Simone Gasparotto (nella foto Stella, ndr), si tratta di un bell'esempio di valorizzazione del territorio che ha già dato i suoi primi riscontri, riscuotendo interesse da parte di molte persone, sia locali che turisti, i quali decidono di provare il nuovo itinerario per scoprire le bellezze della pedemontana vicentina.

Lungo i percorsi è infatti possibile apprezzare quelle che sono le bellezze paesaggistiche, storico-artistiche e culturali che caratterizzano l'area: le suggestioni offerte dal territorio collinare, con un alternarsi di prati, boschi e ruscelli, le storiche ville venete e i luoghi di devozione religiosa.
Un'ottima iniziativa il cui merito va riconosciuto all'amministrazione comunale di Sarcedo seguita da Montecchio Precalcino e Zugliano e, naturalmente, al Gruppo Podisti "Il Sorriso", dichiara il Presidente Gasparotto, il quale comunica inoltre che sono già diversi i Comuni che, sulla scia di quest'apprezzata proposta, hanno manifestato il loro interesse nel partecipare, integrando ai già sviluppati percorsi altri itinerari che permetterebbero di creare un più esteso percorso permanente nella pedemontana vicentina.
Ed è proprio questo l'augurio dell'Associazione Pedemontana Vicentina, dimostratasi fin da subito sensibile al progetto per la sua capacità di collegare territori vicini, con diverse competenze, ma uniti dalla comune volontà di promuovere le risorse locali per incentivare una forma di turismo slow.
Il Presidente Gasparotto rinnova l'impegno di Pedemontana Vicentina nella promozione dell'iniziativa, con l'auspicio di creare un grande itinerario che permetta a turisti e visitatori di scoprire l'area e, allo stesso tempo, promuovere le attività che il territorio ospita, in primis le attività ricettive.

Il percorso parte da Via Roma a Sarcedo e prevede un'iscrizione di € 2,00 per i soci tesserati FIASP e di € 2,50 per i non tesserati FIASP. Alla partenza verranno consegnati, oltre al biglietto, la piantina dei percorsi con spiegazioni e una chiave per poter accedere ai ristori e per la convalida dell'itinerario (la chiave dovrà essere restituita una volta terminato il percorso, presso il punto di partenza).


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 22 Gennaio alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

Lunedi 22 Gennaio alle 12:16 da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

Lunedi 22 Gennaio alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network