Quotidiano |

Sala del ridotto piena di soci truffati da BPVi e Veneto Banca: urla contro il video di Baretta, “pentimento” sospetto e tardivo di Variati

Di Giovanni Coviello (Direttore responsabile) Sabato 2 Dicembre 2017 alle 10:29 | 0 commenti

ArticleImage

La sala del ridotto del teatro comunale di Vicenza è piena di 400 persone, comunque una sparuta rappresentanza delle decine di migliaia di soci truffati dalla Banca Popolare di Vicenza di Gianni Zonin, molto di più, e da Veneto Banca, che a noi appare, nella persona di Vincenzo Consoli e nei portafogli e nella dignità, di 90.000 soci, sempre di più la vittima (pre)destinata del sistema occulto che governa la finanza internazionale e italiana. A seguire pubblicheremo il video integrale dell’assemblea odierna ma due cose segnaliamo subito.

I fischi che hanno di fatto bloccato il video messaggio di Baretta e il saluto da “sepolcro imbiancato” di Achille Variati, che gioca sulle comunicazioni ufficiali del presidente Zonin per accusarlo di cose anche a Variati note da anni per promettere un interessamento e denunce che lo qualificano neanche come tardivo "amico" dei soci ma come frequentatore "pentito" del sistema che parla e, per altri impegni... “primari”, esce per farsi intervistare.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 13:11 da kairos
In Donne in politica: sono una donna ma voterò un uomo

Lunedi 19 Febbraio alle 18:46 da kairos
In Freddo eccezionale nel fine settimana, Achille Variati: "soprattutto gli anziani si organizzino per tempo e limitino al massimo le uscite da casa"

Lunedi 19 Febbraio alle 07:48 da kairos
In Bertoliana, Fabio Mantovani polemico con Variati per disattenzione e altro candidato Rucco per allocazione: Polo Bibliotecario di Vicenza va lasciato dov'è e fatto vivere
Gli altri siti del nostro network