Opinioni | Quotidiano | Categorie: Sindacati

Riforma del lavoro, Prc: aderiamo, ma avremmo preferito sciopero di 8 ore

Di Redazione VicenzaPiù Martedi 26 Giugno 2012 alle 15:32 | 1 commenti

ArticleImage

Giuliano  Ezzelini Storti, Prc Federazione di Vicenza  -  Il Partito della Rifondazione Comunista, Federazione Prov.le di Vicenza, aderisce allo sciopero ed al presidio davanti alla Prefettura di domani, indetto dalla C.G.I.L. vicentina, per protestare contro il ddl Fornero. «Siamo fermamente convinti che ogni mobilitazione messa in campo contro questa "antiriforma" -dichiara Ezzelini Storti - che colpisce i lavoratori e l'articolo 18 vada sostenuta.

Ci permettiamo di dire, però, alle organizzazioni sindacali che condividono questo presupposto, che sarebbe stato necessario e giusto proclamare 8 ore sciopero generale, invece che due ore a livello territoriale. Non perchè - conclude il Segretario Provinciale - lo sciopero sia bello da fare o ai lavoratori risulti facile lasciare 8 ore di salario in questa situazione di crisi, ma perchè lo sciopero generale è l'unica mobilitazione necessaria per dare un segnale forte, rivolto dal mondo del lavoro alla leadership di governo, che i lavoratori non vogliono essere presi in giro! Per questo aderiamo, anche se con un po' di amarezza, convinti che con 8 ore di sciopero si sarebbe potuto dimostrare al Governo che la totalità del mondo del lavoro è contrario a questa "antiriforma" che in nesuna maniera aiuta l'economia».

 

Commenti

Christopher
Inviato Lunedi 6 Agosto 2012 alle 12:45

Troppo pochi sono i politici che anlzizaano senza fette di patate negli occhi la situazione economica dell'Europa degli ultimi anni.Tutti i paesi euopei-o quasi-sono governati dalla destra e hanno fallito.Sare0 pure un motivo valido per votare a sinistra?Al voto subito senza governicchi non eletti.A qul'apputamento bisogna arrivare uniti e con un programma decisamente di sinistra es.:salario garantito,eliminazione del precariato,carcere agli evasori,nazionalizzare le fabbriche in crisi contro la delocalizzazione,ridurre la forbice tra lo stipendio pf9 alto e il salario pif9 basso ecc.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

10 minuti fa da pachiara9
In Referendum, il Sì ha perso perchè Matteo Renzi si è montato la testa? Lui forse sì, ma a Vicenza Anahid Balian di sicuro pensa di essere già una "superstar"
Ci sarebbe da piangere, ma invece ridiamo di cuore, cara o caro Carolina/o, di fronte a tanta conclamata ignoranza esibita così senza pudore nè vergogna. Bastava andare a fare qualche ricerca minima per sapere che Carolina Invernizio è una delle più note scrittrici italiane di un certo genere letterario. Già questo dice tutto e cassa ogni discorso suo che voglia dire qualcosa di politica: per farla seriamente (la politica) e non come le varie pippicalzelunghe del pd, ma anche di altri partiti, bisognerebbe almeno conoscere un pò d'Italia, della sua cultura e della sua storia. Senza conoscere la propria storia fare politica è un atto criminale. Ciò posto, io volevo solo ironizzare con lievità sul suo intervento censorio, accreditandola di una qualche sapienza letteraria. Così non è, e quindi, come dicevo, studi, lavori, si prodighi e vedrà che non offenderà più quelli come me che amano la verità delle cose. Proprio come dice il signor Pietrobelli: ma Le pare che una sia agressiva perchè dice le cose come stanno? O è più aggressiva Lei che vuol vendere le cose come piace al pensiero unico, senza conoscere passato e presente?
Senza rancore. La prego di non rispondermi più. E' inutile.
Quanto ad admin, una redazione che sa dare "dell'accusatrice con paraocchi" ad una lettrice che argomenta con precisione è messa male.Potrei anche dimostrarlo punto per punto, ma non ne vale la pena. Basti solo dire che scrivere un articolo intero per poi spiegare cosa si è scritto è come preparare un piatto poco appetitoso e poi spiegare ai malcapitati invitati come è fatto.
Anche qui senza rancore, ne aggressività. Tranquillamente, alla veltroni.

oggi alle 17:07 da Kaiser
In Referendum, Germano Raniero: respinto attacco golpista del sì, ora no sociale alle meline

oggi alle 17:01 da Kaiser
In Referendum, l'analisi di “Vicenza per il No": grande scarto tra sì e no nel vicentino
Gli altri siti del nostro network