Quotidiano |

ReThink911 anche a Vicenza per ripensare la versione ufficiale sull'11 settembre

Di Redazione VicenzaPiù Mercoledi 11 Settembre 2013 alle 21:24 | 0 commenti

ArticleImage

ReThink911 Vicenza - Oggi, ricorrenza del dodicesimo anniversario dell'11 settembre 2001, abbiamo ricordato le oltre 3000 vittime dei tragici eventi di quel giorno, per ricordare i loro famigliari, i sopravvissuti, i malati cronici e i morti (fra cui molti vigili del fuoco e poliziotti) a seguito delle polveri sottili sviluppatesi durante il crollo delle Torri Gemelle e dell'Edificio 7.

Dalle 17.30 alle 19.00 (clicca per la fotogallery) siamo rimasti in silenzio per onorare il ricordo anche di tutti i morti provocati dai tragici eventi successivi all'11 settembre, dalle guerre Iraq e in Afghanistan arrivando fino ai nostri giorni.

Abbiamo scelto di essere presenti al Villaggio USA di Vicenza est anche per far conoscere ai cittadini USA lontani da casa ReThink911 (ripensa l'11 settembre): la campagna globale di informazione lanciata il primo settembre 2013 che ha lo scopo di far partire una nuova inchiesta indipendente sugli eventi dell'11 settembre 2001. Con questa campagna, oltre 2000 Architetti e Ingegneri statunitensi sostengono che le leggi della fisica e della chimica dimostrano che l'Edificio 7 (il cui crollo è tuttora ignorato da molti) e le Torri Gemelle del World Trade Center sono state distrutte con demolizioni controllate, cioè con l'uso di esplosivi.

Anche oltre 40 veterani di servizi di contro-terrorismo e dei servizi segreti USA (U.S. State Department, NSA, CIA, FBI, FAA, U.S. Customs and Border Protection, Department of Defense and U.S. Military Intelligence Veterans), quindi cittadini statunitensi e patrioti, hanno messo in discussione le conclusioni ufficiali sull'11 settembr

La campagna ReThink911 (ripensa l'11 settembre) si svolge in 12 grandi città (New York, Washington, Boston, Chicago, Dallas, San Francisco, San Diego, Toronto, Ottawa, Vancouver, London, Sydney) con  pubblicità sui taxi, poster, cartelloni con la scritta:

“Lo sapevate che una terza torre è caduta l'11 settembre?” 

riferendosi all'Edificio 7 alto ben 47 piani che è caduto alle 5:20 pm in circa 6 secondi e per i primi 18 piani in alto, in caduta libera (video)

Oltre agli architetti, ingegneri e veterani, negli Stati Uniti sono attivi molti altri gruppi e movimenti, che chiedono verità sui fatti dell'11 settembre: gruppi di vigili del fuoco (a partire da quelli di New York, testimoni e spesso vittime), avvocati, giornalisti, medici e paramedici, piloti, leader politici, leader religiosi, scienziati.

Anche noi abbiamo sottoscritto la petizione di AE911Truth.org e qui a Vicenza invitiamo sia cittadini italiani che statunitensi, civili e militari, a prendere in esame i vari dubbi manifestati sulla inchiesta ufficiale e ad appoggiare la campagna ReThink911 promossa dagli Architetti e Ingegneri statunitensi per la Verità sull'11 settembre.

Petizione degli Architetti e Ingengeri di AE911Truth.org

Nuova Petizione Internazione di ReThink911.org

Petizione di AE911Truth firmata da oltre 2000 fra Ingegneri e Architetti statunitensi e oltre 17 mila persone fra cui scienziati e ricercatori

AI MEMBRI DELLA CAMERA DEI RAPPRESENTANTI E DEL SENATO DEGLI

STATI UNITI D'AMERICA

“A nome del popolo degli Stati Uniti d'America, i sottoscritti Architetti e Ingegneri per la Verità sull'11 settembre e affiliati richiedono con urgenza una indagine veramente indipendente con potere di citare in giudizio per scoprire la verità piena riguardante gli eventi dell'11 settembre 2001 – in modo specifico i crolli delle Torri e dell'Edificio 7 del World Trade Center. Noi siamo convinti che ci siano sufficienti dubbi riguardo la spiegazione ufficiale e quindi l'indagine sull'11 settembre debba essere riaperta e debba includere un esame completo sul possibile uso di esplosivi che potrebbero essere stati la causa reale della distruzione delle Torri Gemelle e dell'Edificio 7 del World Trade Center”.

Nuova Petizione Internazionale di ReThink911.org

A tutte le Autorità che hanno il mandato e il dovere legale di investigare gli eventi dell'11 settembre 2001, incluse quelle negli USA, quelle in altri Nazioni Sovrane, e Istituzioni Internazionali

Noi sottoscritti chiediamo una vera e indipendente inchiesta per scoprire la verità piena riguardo gli eventi dell'11 settembre 2001. Ci sono schiaccianti e crescenti evidenze che contraddicono il rapporto ufficiale della Commissione Sull'11/9 e il rapporto del NIST (Istituto Nazionale per gli Standard e la Tecnologia) sulla distruzione dell'Edificio 7 del World Trade Center e delle Torri Gemelle, evidenze alle quali il Governo degli USA non ha risposto. Pertanto, una nuova e indipendente inchiesta deve essere aperta. Tale inchiesta dovrebbe includere un esame completo sull'uso evidente di esplosivi per la

distruzione dell'Edificio 7 del World Trade Center e delle Torri Gemelle.

(http://rethink911.org/petition)


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 19:01 da jobtwodott
In Terroni e Polentoni voteranno assieme per l'autonomia del Veneto

ieri alle 17:52 da kairos
In Achille Variati (non) ci stupisce un'altra volta, si smentisce come quando gli fa comodo e sul GdV "sponsorizza" Bulgarini alle primarie. Una domanda la facciamo a Federico Formisano

ieri alle 17:51 da kairos
In Emergenza idraulica, Variati: "Lascio una città più sicura e un piano operativo tra i più complessi d'Italia"
Gli altri siti del nostro network