Quotidiano | Rassegna stampa | Cronaca e sport | Categorie: Fatti

Rassegna stampa: la cronaca

Di Redazione VicenzaPiù | Martedi 15 Maggio 2012 alle 13:22 | 2 commenti

ArticleImage

Alcune notizie tratte dalle edizioni odierne di GDV, Corriere del Veneto e Gazzettino
- Jesus Maria Paredes Gil querelato per stalking dalla mamma dell'assassinata Dilia. La mamma di Dilia, la ballerina dominicana uccisa a borgo Casale dal connazionale, ha querelato l´ex fidanzato della figlia che dalla scorsa estate avrebbe reso la vota impossibile alla figlia e a lei stessa.

 

- Un maxi-schermo per la pubblicità a viale San Lazzaro. Sul cartellone da tre metri per quattro con luci e immagini variabili come nelle città metropolitane, installato da un mese in viale San Lazzaro, vicino all'incrocio in via Bellini, scorrono spot che durano in media dai 90 ai 100 secondi mentre nel "banner" inferiore il Comune inserisce le proprie informazioni.

 

- Tormentata anche al ristorante denuncia lo stalker. Samiir Bisaro, 30 anni, residente a Malo, è accusato davanti al giudice di stalking, ingiurie e molestie ai danni di Nicoletta, una vicentina di 22 anni, che si è costituita parte civile e che sarebbe stata tempestata, oltre alle avance dirette, anche di telefonate e messaggini.

Truffa la banca con una falsa identità. Presentatasi con nome e documenti falsi per aprire un conto corrente e truffare la banca, Simona Icardi, 39 anni, di Torino, nei giorni prossimi dovrà comparire in tribunale davanti al giudice accusata di falso e di truffa; avrebbe versato 2.000 euro per poi prelevarne 7.500 col Bancomat prima di sparire.


- Danneggia quattro auto in via Alfieri e fugge. In pochi secondi provoca decine di migliaia di euro di danni rovinando quattro auto e poi fuggendo con la sua, danneggiata ma ancora funzionante dopo gli scontri. Alle 3 di notte un´Audi nera arrivata a gran velocità ha preso di striscio una Ford Fiesta e, poi, ha centrato altre tre auto parcheggiate: una Bmw 318, una Twingo e una Bmw serie 1. Alcuni testimoni hanno visto tutto e le loro dichiarazioni potrebbero aiutare la polizia stradale a incastrare il "furbetto".

Leggi tutti gli articoli su: Cronaca, rassegna stampa, 15 maggio 2012
Commenti

Rhyan
Inviato Sabato 6 Ottobre 2012 alle 03:57

enzo pellegrino svrcie:Condivido l'idea di Callipo: la Calabria si puf2 ancora salvare solo e se i Calabresi decideranno di farlo. Il pesante fardello che portiamo non e8 solo rappresentato dalla ndrangheta, con la coppola o con il colletto bianco, ma anche e, forse soprattutto, dalla rassegnazione di intere generazione che al cambiameno non hanno creduto perche8 non erano probabilmente disposte a pagare il prezzo che esso comporta.Mi si accapona la pelle ogni volta che sento un genitore che consiglia al figlio di prendersi un pezzo di carta e di fuggire il pif9 lontano possibile. Che lezione di vita e8 mai questa?Chi ha scelto di restare in Calabria, e nel Sud in generale, per amore di questa terra e delle persone per bene che in essa ancora riesedono, non puf2 pif9 esimersi dal dare il proprio contributo, piccolo o graade che sia.Non possiamo pif9 continuare a credere che e8 tutto colpa e/o compito Stato, come se lo Stato fosse un'entite0 aliena o una divinite0; lo Stato siamo noi e, parafrasando De Gregori, nessuno si senta offeso, nessuno si senta escluso!Se continuiamo a sostenere una classe politica che ha fatto di quest'ultima la propria ragione di sostentamento, rifiutando persino di aprirsi enche alle pif9 elementari forme di critica democratica non potremo pif9 accampare alcun alibi: saremo algi ochhi dei nostri figli dei complici della bancarotta verso la quale ci siamo incamminati; e come in tutte le bancarotte che si rispettino il prezzo non sare0 pagato dagli artefici della stessa, ma dai piccoli azionisti , dalla gente comune alla quale noi persone perbene apparteniamo.Per tutti questi motivi affiderf2, pur essendo un iscritto del PD, il mio voto e le mie speranze di cambiamento a Pippo Callipo; impegnadomi a chiedergli conto, dal giorno successivo alla sua elezione, dell'uso che ne sta facendo. Perche8 il voto non deve mai essere una delga in bianco.In bocca al lupo Pippo!
ehevvsvhq
Inviato Lunedi 8 Ottobre 2012 alle 21:18

Il1Njf , [url=http://todwemchajzk.com/]todwemchajzk[/url], [link=http://amqeejawxtfx.com/]amqeejawxtfx[/link], http://iuvmelqweupn.com/
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

ieri alle 22:09 da Shlomo_Yisrael_Serraglia
In Autodeterminazione per i veneti e ferro e fuoco per i palestinesi?
Sono contento dell'attenta ricerca fatta da tale Langella, ovviamente sarebbe stato più onesto intellettualmente se avesse anche citato quanto segue: ...riconoscere unilateralmente un presunto ?Stato Palestinese? non tiene conto di ciò che è avvenuto in terra d'Israele nell?ultimo secolo, e non tiene presente che l?unica e vera democrazia in medio oriente è quella Israeliana. Ciò premesso dobbiamo riflettere su come prospettare un futuro di pace in quelle terre, un futuro che preservi tutte le popolazioni residenti in quell'area senza utilizzare nessuna arma, neanche quella demografica; un futuro che garantisca l'autodeterminazione dei Popoli senza le prevaricazione di nessuno. L'idea che noi prospettiamo è quella di una confederazione Israeliana-Palestinese-Giordana, ovvero un accordo tra Stati liberi che si riconoscono vicendevolmente; tra cui non vige la regola della maggioranza nelle decisioni comuni ma dell'unanimità; in cui ci sia uno sforzo comune per il contrasto alle varie fazioni terroristiche di qualunque matrice esse siano; tra cui ci sia collaborazione ad ampio livello per il progresso reciproco in ogni ambito della vita umana; in cui si superino le idee di odio e sopraffazione razziale e religiosa. Questa nostra vuole essere un'idea per scardinare quella logica di potere, sopraffazione ed integralismo che in vario modo e a vario livello ha travolto quell'area, il concetto di libertà dovrà essere alla base di questo patto di convivenza pacifica tra questi tre Stati in cui uomini e donne liberi non avranno più paura di uscire per strada ed incontrarsi e potranno così progettare un futuro per loro stessi e per i loro figli. Noi come Veneto Serenissimo Governo siamo disponibili ad approfondire questa nostra idea per la sua fattibilità, perché riteniamo che la Pace in medioriente sia una cosa che riguarda tutti, e che prese di posizioni basate su pregiudizi portino solo ad altre guerre ed odio... http://www.serenissimogoverno.eu/index.php?option=com_content&task=view&id=879&Itemid=162
Ma ovviamente ben sappiamo che certe persone amano mistificare la realtà ed additare come nemici da colpire chi non la pensa come loro.

Sabato 26 Luglio alle 10:16 da kairos
In Napolitano, "questione morale" e democrazia: lucrò su viaggi UE, ora imita Nerone

Venerdi 25 Luglio alle 14:06 da Ariel
In Farina replica a Thibault su antisemitismo e sionismo. Ma tutto il mondo subisce guerre, armate o finanziarie
Chi non capisce che Israele difendendo se stessa sta difendendo anche la nostra tranquillità di liberi cittadini nella democratica Europa, allora è bene che si fermi e faccia delle riflessioni serie, su quello che sta succedendo anche altrove.In Francia si grida "morte algi Ebrei" ed in Irak si crocefiggono e si bruciano vivi i Cristiani, così come in Siria si sotterrano vivi e ancora si decapitano musulmani da parte di altri musulmani.Chi non capisce che il tutto fa già parte da anni di un'ampia strategia del terrore, studiata a tavolino, fin da quando 20 anni fa,i primi barconi arrivavano sulle coste italiane, spagnole e greche dall'Africa invadendo in maniera silente le nostre città, allora sarà destinato presto a soccombere. La nostra Democrazia, nulla potrà contro un orda barbarica, che sciamerà presto nelle nostre starde al grido di Allah akbar.Chi non riesce a vedere e sentite tutto questo o è cieco o sordo.Sostenere Israele oggi è quanto di più necessario per la nostra salvaguardia e il nostro futuro di liberi cittadini. Israele rappresenta oggi l'ultimo avamposto,l'ultimo baluardo dell'Occidente contro la barbarie,un paese a noi simile col quale si può condivide la stessa cultura e la stessa Storia.Costretto ormai da settanta anni a sporcarsi le mani e la reputazione per difendere i propri cittadini da sicuri massacri viene ancora oggi trascinato suo malgrado in una guerra che non avrebbe mai voluto assecondare,purtroppo però divenuta inevitabile, perchè una popolazione drogata e pericolosamente armata si ostina a sostenere una leadership di tagliagole, senza mai fino ad ora aver preso in considerazione invece di autodeterminarsi e di ricostruirsi un futuro di pace,nonostante i fiumi di danaro che arrivano da più parti a Gaza,da decenni. Svegliati Europa e guarda cosa ti sta accadendo intorno, la tua attenzione ed il tuo biasimo, non può rivolgersi solo contro chi tenta difendendosi, di difendere anche te!
Gli altri siti del nostro network