Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Politica

Profughi, Nicola Finco della Lega Nord: "80% dei migranti clandestini, sindaci violano la legge"

Di Redazione VicenzaPiù Venerdi 9 Dicembre 2016 alle 17:43 | 0 commenti

ArticleImage

Consiglio regionale del Veneto
“La Commissione europea  ha certificato che l’80% dei migranti che arrivano sulle coste italiane sono clandestini, quindi iniziamo a chiamarli con il loro vero nome. E iniziamo soprattutto a distinguere chi ha realmente bisogno d’aiuto, in quanto scappa da una guerra, da quanti sono venuti nel nostro Paese solo per cercar fortuna”. Questo il commento del consigliere regionale della Lega Nord Nicola Finco alla luce delle dichiarazioni rilasciate dal Commissario UE Avramopoulos, in ordine alla decisione della Commissione europea di non modificare i criteri per le nazionalità da ridistribuire, “visto che in Italia non ci sono abbastanza siriani ed eritrei candidabili”.

“L’Europa - afferma il capogruppo della Lega Nord in Consiglio regionale - ci dice di arrangiarci perché in sostanza abbiamo accolto chi non ne aveva diritto. Bene ha quindi fatto il Governatore Zaia ad invitare i sindaci a non concedere documenti d’identità a questi clandestini. I primi cittadini che lo fanno, violano la Legge”.

“Comprendo e capisco - conclude Nicola Finco - la rabbia dei cittadini quando sentono, per esempio, che la Prefettura di Padova ha stanziato novanta milioni di euro per accogliere 3000 migranti. E’ una spreco di denaro pubblico senza precedenti,  anche perché 2400 dei nuovi arrivi sono solo clandestini”.

Leggi tutti gli articoli su: Lega Nord, Consiglio Regionale, Nicola Finco, profughi

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

oggi alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network