Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica

Arriva a Vicenza la Befana Tricolore: è una rievocazione o una riedizione della Befana Fascista? Ragionare prima di erigere barricare

Di Redazione VicenzaPiù Mercoledi 3 Gennaio alle 09:11 | 0 commenti

ArticleImage

"L'iniziativa, denominata Befana Tricolore, è promossa da Forza Nuova Vicenza e M.i.s., e punta alla raccolta e alla distribuzione di giochi e calze con dolciumi a favore dei bambini in difficoltà.

Correva il 6 gennaio 1928, quando la befana venne istituzionalmente ufficializzata come Befana fascista, un giorno celebrato da molte categorie commerciali e professionali che raccoglievano doni in natura e denaro da destinare alle famiglie più povere". Così inizia la nota di Forza Nuova Vicenza e Movimento Italia Sociale Vicenza, che pubblichiamo senza censura alcuna, come è nostro stile, ma invitando subito a fare delle riflessioni sul riferimento storico a una Befana Fascista la cui riedizione a Vicenza è un fatto su cui ragionare senza frapporre subito solo barricate ideologiche che non farebbero che alimentarne il "culto". 

Ed è su queste basi, quelle della Befana Fascista, continua la nota, che le segreterie provinciali di Forza Nuova e Movimento Italia Sociale, nell'ambito del progetto di Solidarietà Nazionale, grazie al quale i movimenti stanno aiutando oltre 40 famiglie italiane su tutto il territorio provinciale, hanno ufficializzato il progetto befana tricolore dando appuntamento alle famiglie vicentine presso i principali istituti ospedalieri della provincia per sabato 6 gennaio.

"Andremo a far visita, sabato 6 gennaio, ai bambini meno fortunati", spiega Gianluca Deghenghi, coordinatore provinciale del Movimento Italia Sociale, "per distribuire giochi e calze con dolciumi a coloro che sfortunatamente stanno attraversando queste festività in un letto d'ospedale. L'iniziativa coinvolgerà i principali istituti ospedalieri della provincia tra cui Arzignano, Vicenza e Santorso"

"Un progetto ambizioso che andremo a riproporre ogni anno e che si inserisce nel programma di Solidarietà nazionale" chiariscono i promotori "con il quale stiamo già aiutando diverse famiglie attraverso la raccolta e la donazione di generi alimentari di prima necessità e indumenti di ogni fascia d'età. La befana tricolore è un ulteriore salto di qualità della nostra militanza e soprattutto vuole essere un ulteriore servizio concreto che il nostro movimento decide di mettere a disposizione del popolo italiano, sempre più dimenticato dalle istituzioni."

"Un gesto che genitori e bambini non trascureranno" spiega Claudio Beschin, coordinatore provinciale di Forza Nuova "un'iniziativa che trova radice in temi importanti, quali identità, socialità e tradizione. L'Epifania è una festa cristiana fortemente legata alla tradizione italiana, che ha resistito all'assalto del consumismo di stampo americano ma che, oggi, rischia di diventare esclusivamente un capitolo del consumismo natalizio"

Prosegue Beschin: "Speriamo di poter regalare sabato un sorriso a quei bambini che per un qualsiasi motivo si trovano in una condizione di disagio o difficoltà e a tale proposito ci teniamo a ringraziare tutti quei militanti e tutti quei semplici cittadini che hanno reso possibile questa giornata. Grazie alle donazioni e alla passione dei nostri militanti, siamo riusciti ad acquistare oltre 500 calze che per noi equivalgono a 500 sorrisi sui volti delle future generazioni"

Movimento Italia Sociale Vicenza

Forza Nuova Vicenza


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network