Quotidiano | Categorie: Politica

Lista del Popolo per la Costituzione, un altro partito delle vittime delle banche. Si candida Alfredo Belluco di Confedercontribuenti: un 2018 contro il crimine di "stampo" bancario

Di Note ufficiali Lunedi 1 Gennaio alle 14:48 | 1 commenti

ArticleImage

"Nessun parlamentare se la sente di sostenere delle semplici proposte. Vuol dire che lo farò in prima persona", scrive in una nota che qui pubblichiamo Alfredo Belluco, vicepresidente di Confedercontribuenti. Se verrò eletto nella Lista del Popolo per la Costituzione (un'altra lista di risparmiatori vittime delle banche dopo il Movimento Risparmiatori Traditi di cui abbiamo parlato con Alberto Artoni), avremo un parlamento di conigli filobancari, meno uno - continua Belluco -, contro le truffe e l'usura seriale dei banchieri e dei bancari a favore delle banche commerciali attraverso le spese e commissioni non dovute o non lecitamente pattuite e quindi illegittimamente incassate che portano in usura quasi tutti i rapporti bancari.

Ci aspetta un 2018 contro il crimine organizzato di stampo bancario, conclude il vicepresidente di Confedercontribuenti, che l'altro giorno ha sferrato un altro dei suoi attacchi contro le "banche usuraie" su PadovaOggi che così titolava: "Banche venete Alfredo Belluco Padova: 'Arresto per chi pratica e chiede usura: si configura l'estorsione'. Alla luce delle ultime sentenze, il vicepresidente di Confedercontribuenti scrive alle più alte cariche dello Stato e della Regione e chiede che venga data una pena esemplare ai responsabili e a chi minaccia l'appropriazione o il pignoramento di beni immobili del presunto debitore usurato".


Commenti

Inviato Martedi 2 Gennaio alle 12:48

Per la madonna! Con tutto il rispetto! Qui si farnetica. Amen.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Venerdi 19 Gennaio alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza
Gli altri siti del nostro network