Quotidiano | Categorie: Politica, Fatti, urbanistica

Matrimonio tra Aim e Agsm, Celebron: "La miglior strada da seguire"

Di Note ufficiali Venerdi 13 Gennaio 2017 alle 17:40 | 0 commenti

ArticleImage

L'aggregazione tra AIM e AGSM s'ha da fare. In questo senso si procede verso il percorso che come minoranza avevamo dettato. Sarà fondamentale però, per rafforzare ancor di più il nuovo soggetto, creare sinergia con le altre multiutilities venete, ASCOPIAVE su tutte". Con una breve nota Matteo Celebron, segretario della Lega Nord di Vicenza, commenta positivamente l'incontro tra Variati e Tosi per un'eventuale futura aggregazione tra AIM e AGSM, le due municipalizzate che fanno riferimento alle rispettive città capoluogo.

"Questa è la miglior strada da perseguire - afferma Celebron - per poter poi costruire una grande multiutility veneta che abbia la capacità e le forze necessarie per misurarsi con il mercato. E' altresì importante che le porte restino aperte per coinvolgere in questo progetto anche altre realtà venete, ASCOPIAVE su tutte".
"Come Lega Nord - continua il segretario del carroccio - avevamo guardato con favore ad eventuali aggregazioni venete, che avessero la capacità di mantenere i servizi sul territorio ed evitare svendite fuori regione che avrebbero di fatto causato la perdita di un patrimonio pubblico e quindi di tutti i cittadini".
"La partita non è però chiusa - conclude Celebron -, chiediamo che nel progetto aggregativo vengano coinvolte tutte le realtà venete, per creare così un'azienda finanziariamente e strutturalmente solida, che possa dare risposte concrete ai cittadini, mantenendo servizi elevati con costi bassi, trattandosi comunque di servizi pubblici essenziali".

Leggi tutti gli articoli su: Aim, Lega Nord, Matteo Celebron, Aim e Agsm

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

oggi alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network