Quotidiano | Categorie: Fatti

L'Ulss Berica diventa social

Di Comunicati Stampa Venerdi 17 Febbraio alle 15:45 | 0 commenti

ArticleImage

Dialogare con i cittadini adattandosi ai tempi e alle modalità di comunicazione di questi ultimi, anziché imporre agli utenti le proprie logiche organizzative: è questa la piccola grande rivoluzione che è partita all'ULSS 8 Berica, dove da qualche giorno sono attivi due servizi inediti. Il primo è una pagina Facebook ufficiale, accessibile digitando @aulss8berica sul social network più famoso e utilizzato al mondo: attraverso di essa l'Azienda fornirà ogni giorno informazioni utili sull'utilizzo dei servizi socio-sanitari, ma anche consigli per la prevenzione e servizi inediti. Un'iniziativa che ha subito riscosso consensi, con oltre 1.400 fan raggiunti nelle prime due settimane.

Tra questi, uno dei più importanti riguarda proprio il dialogo con gli utenti, che d'ora in avanti potranno utilizzare i social network anche per chiedere informazioni o per segnalare eventuali difficoltà riscontrate. Più in dettaglio, gli utenti potranno contattare direttamente la Direzione dell'ULSS 8 Berica inviando un messaggio privato alla pagina Facebook, oppure scrivendo su WhatsApp: entrambi i servizi sono attivi dal lunedì al venerdì e fungeranno da vero e proprio "front office virtuale dell'Azienda". Il tutto con tempi di risposta coerenti con lo strumento: al momento di scrivere, la media per i messaggi fino ad oggi ricevuti tramite Facebook è di circa 8 ore. «La nuova pagina Facebook - sottolinea il Direttore Generale Giovanni Pavesi - sarà innanzi tutto uno strumento di ascolto e di dialogo diretto con i cittadini, dando concretezza in questo modo all'esempio che ci viene dal Presidente Zaia e all'impegno sempre più forte per un'assistenza sanitaria di qualità, che oggi non significa solo competenze professionali di alto livello e tecnologie all'avanguardia, ma anche dedicare una particolare attenzione al rapporto con i cittadini. E su questo dobbiamo prendere atto che i tempi sono cambiati: ci sono nuovi straordinari mezzi di comunicazione che gli utenti utilizzano abitualmente e come azienda pubblica siamo chiamati a dare risposte ai cittadini sui canali di comunicazione da essi prediletti, e con tempi adeguati agli standard di oggi. Le prime settimane di test hanno dato risultati molto positivi in questo senso: i cittadini dimostrano di apprezzare una pubblica amministrazione che risponde nel giro di poche ore anziché di giorni e devo dire che le segnalazioni finora ricevute ci sono state tutte molto utili. In alcuni casi sono state l'occasione per spiegare al cittadino il perchè di certi percorsi organizzativi, che in apparenza magari potevano sembrare scorretti ma che in realtà rispondono a precise motivazioni, ma non nascondo che in altri casi, in seguito ad una segnalazione degli utenti, abbiamo potuto rimediare a piccoli errori o risolvere delle situazioni particolari. Oltre a tutto questo, comunque, mi auguro che la nostra pagina aziendale sia anche un'opportunità per testimoniare l'impegno quotidiano per l'assistenza ai pazienti da parte di tutto il personale aziendale, che spero vorrà contribuire attivamente all'iniziativa».
Spazio quindi a tutte le notizie relative ai servizi-sociosanitari del territorio, ma anche alla prevenzione e alla segnalazione di altri contenuti di particolare interesse - rigorosamente provenienti da fonti autorevoli - in materia di salute e benessere. Parallelamente, la pagina Facebook aziendale sarà una piattaforma efficace anche per promuovere ulteriormente l'utilizzo dei servizi online: sia le prenotazioni sia lo scarico dei referti via web infatti ora possono avvenire anche tramite il social network, dunque con un percorso di navigazione immediato e partendo da un "ambiente virtuale" con cui gli utenti hanno magari maggiore dimestichezza rispetto al portale aziendale, al quale comunque si collega la pagina Facebook una volta cliccato sul pulsante "Prenota subito" in bella evidenza.
L'altra grande novità resa possibile dalla nuova pagina Facebook aziendale saranno le videochat: con cadenza mensile, uno specialista dell'ULSS 8 Berica affronterà in diretta video un tema di generale interesse per i cittadini, rispondendo alle domande che questi ultimi vorranno porgli tramite i commenti, anche questi in diretta. Per ricevere una notifica di avviso direttamente sul proprio cellulare è sufficiente iniziare a seguire la pagina aziendale @aulss8berica. Gli streaming si svolgeranno in orari corrispondenti alla pausa pranzo o nel tardo pomeriggio, al fine di favorire una partecipazione più ampia da parte degli utenti, ma per chi non potesse collegarsi in quel momento niente paura: il video resterà comunque visibile anche successivamente sempre nella pagina Facebook.
Le date e gli argomenti trattati di volta in volta saranno annunciati con alcuni giorni di anticipo, con il primo appuntamento già fissato per martedì 28 febbraio alle 13.00, quando l'Azienda risponderà online a tutte le domande dei cittadini sulla delicata questione dei Pfas e delle iniziative di salvaguardia e monitoraggio intraprese. «Iniziamo con un tema - sottolinea Pavesi - sul quale sappiamo che i cittadini sono molto sensibili e per il quale è fondamentale la massima trasparenza e informazione nei confronti della popolazione». Successivamente altri argomenti affrontati riguarderanno la Pediatria, le Allergie, le attività di prevenzione necessarie prima di un viaggio in un paese esotico, i disturbi dell'alimentazione, la prevenzione delle malattie cardiovascolari, le demenze, i tumori al seno e le vaccinazioni infantili, oltre ad argomenti di competenza dell'area veterinaria.

 

Leggi tutti gli articoli su: Ulss 8 Berica, Giovanni Pavesi
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

oggi alle 08:12 da kairos
In Vicenza, quasi un milione di euro di entrate per i Musei civici nel 2016. Bulgarini d'Elci: "e con i prestiti di opere finanziamo anche il restauro e l'acquisto delle cornici"

ieri alle 23:12 da zenocarino
In Contro lo smog Valentina Dovigo presenta la mozione pedaggio urbano
Gli altri siti del nostro network